Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
0 visitatori online
0 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Analizza con Madame X (2)

ANALIZZA CON…MADAME X (2)

Di nuovo alle prese con una Apertura Inglese giocata da una studentessa del VIDEOCORSO.
Anche questa volta studieremo tre Principi strategici generali:

1. Cosa fare quando l’avversario ti attacca su un lato della scacchiera;
2. Le Conseguenze, positive e negative, del cambio Alfiere vs Cavallo.
3. Donna+Cavallo vs Donna+Alfiere in finale (il noto problema della crostatina di Capablanca)

Il Primo Principio era stato (ahimè) già discusso nella precedente videoanalisi con Madame X, che vi suggerisco di riguardare.

Clicca qui per salvare il video: Analizza con...Madame X (2) (570)

14 Commenti a “Analizza con Madame X (2)”

  • Assenzio says:

    Caro Maestro Giuseppe, in questo video ha superato sé stesso! Oltre ad apprezzare il solito validissimo contenuto didattico che lei dà in tutte le sue lezioni, ho riso come un matto! Detto questo, spero che le crostatine “vegan” vadano bene lo stesso! Ahahahahhahahah 😀
    (Ancora una volta grazie di tutto!)

  • PAol5 says:

    Adesso tutti a comprare crostatine-anti1N per i tornei XD

  • madame x says:

    Ah Giuseppe : mi son divertita troppo a vedere questo video!!

    Ecco finalmente svelato il ” problema della crostatina di Capablanca ” .
    Pensa che sabato avevo visto nel sito i tuoi commenti pre-video ma il video non c’era ancora.
    Ho letto ” il noto problema della crostatina di Capablanca ” e mi son troppo incuriosita:
    si trattava sicuramente di qualche segreto che non conoscevo e che mi avrebbe aiutato a migliorare a scacchi così mi son messa a cercare in internet sui vari siti ” il problema della crostatina di Capablanca ” ah ah ah..:D

    Anche questa volta ci hai azzeccato!

    A volte mi siedo al tavolino che fuori c’è il sole e mi alzo che fuori è buio : passano anche 4 ore senza che me ne accorga.. durante la partita non mangio, non bevo e tantomeno mi alzo..a dire il vero non mi alzo mai durante una partita a scacchi ne per prendere aria ne tantomeno per guardare le altre partite perchè ho paura di perdere la concentrazione!

    Veniamo alla mia scelta di giocare l’inglese..
    E’ qualcosa che già ti immagini perchè colgo la tua sottile ironia nei commenti della partita : ormai ti conosco! 🙂

    Prima aprivo sempre con e4:
    sono passata a giocare l’inglese dopo aver visto le tue videolezioni gratuite ( videolezione 18 ) sull’inglese. Bellissime!
    Finalmente avevo trovato un’apertura dove non c’era da studiare molta teoria!

    Seguo religiosamente, da brava allieva, tutto ciò che consigli tu in quei video perciò quando mi mettono un cavallo in f6 è come se mettessero un drappo rosso davanti ad un toro: devo eliminarlo a tutti i costi..
    Devo controllare la casa d5 punto!

    Solo ora mi rendo conto che forse non ho compreso a fondo questa apertura.
    Nel video precedente tu mi dici che l’inglese è un’apertura delicata, che chi gioca l’inglese deve avere una profonda conoscenza di aperture..sia di e4 che d4 e io non ne ho..non sono una giocatrice forte, ho imparato tardi a giocare a scacchi e sono pochi anni che gioco.. ti dico solo ( tienti forte..) che , fra le altre cose, ho scelto di giocare l’inglese per evitare che su e4 mi giochino la siciliana! 😀 😀

    Il Torneo provinciale è andato comunque abbastanza bene.. 3 vinte e 3 perse.
    Sono andata in premio ho vinto una medaglia :
    mi son qualificata 1° classificata femminile al Torneo interprovinciale. 🙂

    P.S. Ero l’unica donna presente al Torneo ! 😀 😀

  • danielecosta90 says:

    Bisognerebbe fare un blog a parte o creare un’apposita sezione riguardo agli scacchisti strani e psicolabili.. ci sarebbero tantissime storie da raccontare.. e materiale per studi scientifici!! 🙂

  • Cassius says:

    Scrivo un commento dopo molto tempo che frequento questo bellissimo sito. Avendo visto il video, che è uno dei più divertenti,oltre che isruttivi, non se ne può fare a meno. Innanzitutto le partite fra noi dilettanti si vincono o si perdono a causa di errori tattici. Come il maestro Tarascio ha dimostrato, il nero ha dilapidato tutto il suo vantaggio, se Madame X avesse visto la mossa f4 le cose sarebbero andate diversamente. Madame X non è un bene rimanere più di 4 ore seduti magari a fissare la scacchiera. In questi giorni è in corso il super torneo Tata Steel e se ti colleghi al sito del torneo puoi vedere i giocatori che si alzano, camminano, mangiano e bevono. Se lo fanno loro che sono dei super professionisti, a maggior ragione dovremmo farlo noi dilettanti 🙂 Alzarsi, camminare nella sala da gioco e poi ritornare alla scacchiera guardando la posizione con occhi nuovi, come se fosse la prima volta. Tu hai paura che giocando 1e4 ti possano rispondere con 1…c5 e quindi di bianco apri con 1c4? 🙂

  • Tu hai paura che giocando 1e4 ti possano rispondere con 1…c5 e quindi di bianco apri con 1c4? :-)

    La paura della Siciliana e’ il principale motivo per cui molti scacchisti fuggono da 1.e4. Personalmente, credo sia un motivo valido, ma non talmente valido da giustificare l’abbandono di un repertorio con 1.e4.
    Comunque, prima di cambiare repertorio (ed io mi sono guardato bene dal lanciare proposte tipo “Visto che giochi 1.c4 2.g3 tanto vale aggiungi d4 e gioca la Catalana, ricca di idee nel mediogioco”) il consiglio migliore è quello di proseguire con lo studio del mediogioco. E’ un lavoro lento, ma dà frutti a lungo termine.

  • madame x says:

    Capisco benissimo le tue perplessità Cassius perchè sono anche le mie! 🙂

    Sarà un mio limite, cosa vuoi che ti dica..però un fatto è certo :
    trovo difficoltà a giocare contro la siciliana ( ha una serie impressionante di varianti! ) mentre invece giocandola io, in contromossa , la gioco con una certa sicurezza e con discreti risultati direi.

    In più ti dico che, con avversari di mio pari livello di gioco , quando muovo c4 di solito si fermano a pensare perchè non sanno bene cosa rispondere..è strano a dirsi ma è così!
    (.. e magari col nero giocano la siciliana !! 😀 😀 )

    Per ora comunque ho deciso di seguire i saggi consigli del Maestro Tarascio : seguendo il suo videocorso mi sono accorta che ho ancora molto da imparare in fatto di mediogioco e strategia generale..finito questo lavoro mi dedicherò allo studio serio di buon repertorio d’aperture ..
    Per intanto proseguo con la mia caccia al cavallo in f6!! 😀

  • Zappo951 says:

    Dopo questo video sono andato a comprare un rifornimento a vita di crostatine 😀

  • enzo scardamaglia says:

    Come al solito video godibilissimo e didatticamente molto interessante. al prossimo torneo mi presenterò con lo zaino pieno di crostatine. Ma qual è la quantità massima che si può mangiare durante una partita per non incappare nei controlli antidoping??????

    per madamex: anche io in torneo vado (andavo) in trance agonistica: sempre seduto, niente acqua e cibo. Ma poi lasciavo pezzi in presa…….. cmq complimenti, bella partita, ovviamente il maestro tarascio vede tutto…..

    ciao
    enzo

  • ninofeb64 says:

    Proverò a esporre quale penso che sia stato il motivo per cui la mossa 31.f4 non l’ho vista neanche io ( e forse è lo stesso motivo che non l’ha vista neanche Madame X).
    La partita è stata impregnata da lunghi motivi strategici e 31.f4 è una mossa tattica. Con questo voglio solo dire che se non ci si allena abbastanza a scacchi ( giocando semplicemente parecchio )ci si impigrisce a vedere le mosse tattiche.Dalla partita persa , Madame X , può trarre l’insegnamento che a scacchi ” i motivi strategici e tattici si compenetrano in qualsiasi momento della partita , e nessuno , in partita , sarà mai presente a dirci quando fare la mossa tattica o quando quella strategica”. L’unico aiuto ce lo da l’analisi della posizione .La capacità di analisi , pur se legata a doti naturali è altrettanto legata a quante partite ( in qualsiasi modo , anche on -line)si fanno giornalmente!!
    Purtuttavia, non saprò mai veramente perchè non ho visto 31.f4. Forse , nella mia mente ( sicuramente poco allenata di una 1^Nazionale ormai in disarmo)il “brutto”pedone f3 essendo isolato( quasi considerato incosciamente un reietto della società da sopportare fino a fine partita ) dava la sensazione(sbagliata) di non poter collaborare in nessun modo al miglioramento della posizione del bianco? Ed ecco allora che ho pensato solo a mosse di pezzo x risolvere le croniche debolezze delle case nere del bianco.
    Prima di chiudere vorrei congratularmi con Giuseppe per il suo sito e per le sue “pillole di pespicacia scacchistica”.
    P.S.: Adesso che ci penso, essendo stato molto attento alle parole di Giuseppe Tarascio,( che starei ad ascoltare per ore ed ore )mentre spiegava la partita, avrei dovuto invece bloccare il video quando vi era da fare la 31esima mossa del bianco, e forse ( concentrandomi “in silenzio” sulla posizione) avrei trovato 31.f4 (chissà ?!)-
    Un cordiale saluto.

  • madame x says:

    La verità ninofebo64 è che dopo c5 ho avuto paura e non ho considerato altre mosse che spostare il Re o la Donna dall’inchiodatura.

    Il guaio è che in partita ho scelto Re f1 perchè mi sembrava buona e l’ho pensata anche! 🙁
    C’erano ben 3 motivi che me la facevano considerare , pensa , la migliore :
    Toglievo la Donna dall’inchiodatura, liberavo nello stesso tempo il Cavallo dall’inchiodatura , controllavo con un altro pezzo la settima e l’ottava traversa da eventuali ingressi di Torre..

    Non ho proprio visualizzato la posizione che si sarebbe poi venuta a creare con
    matto anzi..matti imparabili !

    Forse perchè non avevo con me la crostatina?
    Mi piace pensarlo! 🙂 🙂

    Che insegnamento ho tratto da questa partita?
    Una cosa davvero molto semplice ma che mi ricorderò:
    la miglior difesa è l’attacco! 🙂

    Ti ringrazio per tuo commento e un grazie anche ad Enzo scardamaglia .
    Ciao

  • Giovanni says:

    Salve Maestro, vorrei un chiarimento.
    Alla mossa 10. Axf6 (all’incirca al 6′ minuto del video) dici che il cambio dell’Alfiere per il Cavallo ha indebolito le case chiare del Nero, in quanto adesso le può difendere con un pezzo in meno, e che quindi il piano del Bianco sarà quello di attaccare le case chiare. Ma il cambio Alfiere-Cavallo non ha indebolito allo stesso modo anche le case scure del Bianco (che potranno anch’esse essere difese con un pezzo in meno)? Perchè quindi decidere di attaccare la case chiare? Forse perchè al Bianco è rimasto l’alfiere campochiaro? L’unica cosa evidente che vedo dopo il cambio è un maggiore controllo sulla casa d5 (chiara): c’entra anche questo? Di contro mi sembra molto più evidente il minor controllo che ha il Bianco sulle case scure (avendo ceduto l’alfiere camposcuro). Grazie.

  • Hai colto perfettamente il nocciolo della questione.
    Il cambio strategico Ag5xCf6 ha due Conseguenze (come tutte le mosse, d’altra parte!):
    1 – Conseguenza positiva è il maggior controllo sulla casa d5, avendo eliminato il Cf6, principale difensore della casa d5
    2 – Conseguenza negativa è l’indebolimento delle case scure del Bianco.
    Se il Bianco riesce a bilanciare queste Conseguenze, utilizzando la casa d5 come avamposto per i propri pezzi minori o supportando un attacco sulle case chiare del lato di Donna, allora andrà in vantaggio. Se, viceversa, il Nero userà le case scure per un attacco sul lato di Re, allora l’intera strategia del Bianco in apertura sarà stata demolita.
    Ecco perchè i professionisti usano di rado questa strategia, ma di solito conservano l’alfiere camposcuro in b2 (dopo a3,b4) oppure lo sviluppano più timidamente in d2.
    Ed ecco perchè ho messo free il repertorio sull’Inglese (Videolezione 18): come tutte le cose “rese facili”, contiene in sè un difetto profondo che tu hai ottimamente evidenziato. Ma gli scacchisti vogliono campare di illusioni, ed io li accontento, con degli specchietti per allodole! 😆

  • Davide says:

    Essendo scaramantico voglio davvero provare per il prossimo torneo a portarmi una crostatina , essendo un 1N disperato con problemi di elo , ormai mi aggrappo a tutto !!! …però voglio dare la mia opinione sulla posizione critica , anche io come Madame X non avrei visto in partita 31.f4 , che è una bella mossa , ….avrei giocato 31.Tb7 inchiodando l’ alfiere , esponendomi allo scacco in c1 (sperando sia di San Gennaro ) e dopo Rg2 non riesco a visualizzare bene le varianti , ma penso si possa pareggiare …invece su 31. … Te7 32.Txe7 Dxe7 33.De2 penso che il bianco non perde

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news