Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
3 visitatori online
3 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Opposti (Francese classica)

ARROCCHI OPPOSTI IN DIFFERENTI APERTURE
Difesa Francese Sistema Classico

Quando il Nero gioca dxe4 (Centro Rubinstein), difficilmente sopravvive!
Due istruttive partite:
– Shirov,Alexei (2746) – Bareev,Evgeny (2702) [C13]
FIDE-Wch k.o. New Delhi/Teheran (5.2), 10.12.2000
– Ponomariov,Ruslan (2727) – Ivanchuk,Vassily (2717) [C13]
FIDE-Wch k.o. Moscow (7.1), 16.01.2002

Per salvare il video:


10 Commenti a “Opposti (Francese classica)”

  • madame x says:

    Grazie! Tutto molto chiaro e commentato benissimo.
    Una domanda forse sciocca, ma te la faccio ugualmente.
    Perché dal momento che “Il Bianco contro il Centro Rubistein vince senza conoscere la teoria” questa variante viene usata così spesso dal Nero?
    In questo video è stata scelta dal maggior esperto al mondo di Francese,mica l’avrà giocata sperando che Shirov non facesse l’arrocco lungo vero?
    Altra perplessità…
    Premesso che in ogni apertura o difesa che si sceglie di giocare ci sono aspetti positivi e negativi che bisogna conoscere, perché dal momento che dici che già
    la prima mossa 1…e6 è un problema e che la struttura pedonale del Nero è sicuramente inferiore consigli la difesa Francese come repertorio?
    Mi risponderai che per i principianti consigli la Siciliana Kan ma resta il fatto che nel tuo videocorso è fra le due o tre che consigli in risposta a 1.e4
    Perché la Francese ti sembra comunque migliore altre difese?
    Forse sbaglio ma ho la sensazione, guardando anche altri tuoi video, che la Francese non goda molto della tua simpatia e che tu non la giocheresti,
    ti ho sentito molto più entusiasta quando parli di altre difese.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Sapevo che avrei scatenato le ire dei fans della Francese! 😆
    Potevi aggiungere anche:”Hai scelto 2 sconfitte del Nero! Perchè non ci fai vedere le vittorie di Bareev? Se è arrivato ai quarti di finale del Campionato del Mondo, tanto brutta non è la Difesa Francese” ecc.ecc.
    Hai fatto critiche giuste. A mia discolpa:
    1) Nel video dico esplicitamente “a questi livelli la Francese mi sembra una scelta tirata per i capelli…”Ovviamente, chi ha meno di 2700 ELO FIDE, può concedersi di tutto! 😆
    2) il GM Roman Dzindzichashvili, nel suo libro di repertorio, pubblica una interessante scaletta, una specie di “graduatoria” delle aperture adatte un po’ a tutti (ma con gli occhi rivolti ai compratori del suo testo, dunque agli under 2300). Orbene, a parere di uno che è stato Istruttore di Kasparov e di Karpov (non proprio inesperto, dunque) cita
    – al primo posto, SICILIANA, 1…e5 e Caro Kan (molto solide)
    – al secondo posto, FRANCESE, PIRC e MODERNA
    – al terzo posto SCANDINAVA ed ALEKHINE
    – ai posti successivi considera 1…b6 1…Ch6 persino 1…g5 e così via.
    Ovviamente, per studiare meglio questa scala (dalla più solida alla meno solida), Dzindzi fa anche una analisi statistica sui databases, che ti sintetizzo: “The Sicilian won the most games and lost the least!”.
    Pertanto, io mi faccio piccolo piccolo e, nascondendomi dietro Dzindzi, dico:”Siciliana prima scelta e Francese seconda scelta. La Scandinava ha il vantaggio della relativa “facilità” (una sola struttura pedonale da dover studiare!!) e pertanto è altra opzione”. Ovviamente, la preferenza tra Siciliana-Francese-Scandinava è questione di gusti, esperienze pregresse ecc. Se proprio dovessi concludere, io dico:”Studiale TUTTE E 3. Male non ti farà, lo studio di schemi di mediogioco così diversi”.

  • gladio94 says:

    Una cosa non capisco: la variante rubinstein nella francese ha questa bruttissima fama, ma come è possibile che la variante principale della caro kan con 4. .. Cd7 (variante smyslov,o Karpov) abbia fama di solidità? dopotutto è la stessa struttura pedonale(in ogni linea il nero gioca e6 più o meno precocemente), e al massimo la differenza che vedo è che il controgioco francese con c5 può essere più veloce(dopotutto non ha fatto c7-c6). Mi può aiutare maestro?

  • Giuseppe Tarascio says:

    Ac8 fa la differenza, tra Caro Kan e Francese!

  • gladio94 says:

    ma nella variante smyslov, che io gioco, dopo 1.e4 c6 2.d4 d5 3.Cc3(Cd2) dxe4 4.Cxe4 Cd7 segue spessissimo Cgf6, il cambio in e4 e la spinta in e6, chiudendo l’Ac8 esattamente come nella francese, e fatico a comprendere come possano avere una valutazione così differente le due aperture.

  • Giuseppe Tarascio says:

    C’è una differenza ABISSALE tra le due aperture. Per comprenderla, basta riguardare il video: sia Shirov sia Ponomariov (conduttori del Bianco) hanno potuto eseguire Ag5xCf6 (entrambi alla sesta mossa: controlla per credere), manovra IMPOSSIBILE nella Caro Kan (nella variante da te indicata, dopo 1.e4 c6 2.d4 d5 3.Cd2 dxe4 4.Cxe4 Cd7 5.Cf3 Cgf6 il Bianco NON può giocare 6.Ag5?? in quanto NON inchioda nulla (il pedone e7 è ancora nella casa di partenza, a differenza della Francese, dove è stato spinto in e6 sin dalla prima mossa).
    Per un principiante come te, è facile che sfuggano idee anche banali, in quanto le mosse iniziali sembrano “tutte uguali”. Poi, studiando la logica degli Scacchi, potrai arrivare anche tu un giorno a studiare un’apertura complessa come la Caro Kan o la Francese. In quattro-cinquant….anni, non di più, tranquillo 😆 😆 scherzo, ovviamente! Ti bastano 30 anni, di questo passo! 😆

  • gladio94 says:

    probabilmente nemmeno in un secolo, però perlomeno mi sono dato la stessa risposta ieri sera al circolo mentre le guardavo di nuovo, quindi le idee si sfuggono, ma spesso arrivano semplicemente con qualche giorno di ritardo 😀

  • Giuseppe Tarascio says:

    No, non è questione “di qualche giorno di ritardo”. Non ci arriverai mai, perchè sei un autodidatta.
    Ad esempio:
    dopo la sequenza da te giocata (senza comprenderne il significato profondo) 1.e4 c6 2.d4 d5 3.Cd2 dxe4 4.Cxe4 Cd7 5.Cf3 Cgf6 il Bianco ha essenzialmente due opzioni:
    A) 6.Cxf6+ Cxf6 e l’Ac8 può svilupparsi (a differenza della Francese)
    B) 7.Cg3. Ora, arroccare lungo (come nella Francese di questo video) è fortemente demotivato dalla disposizione dei cavalli (Cf3/Cg3) che ostacolano un assalto pedonale (baionetta g2-g4). Pertanto, il Nero può giocare con fiducia 7…e6! 8.Ad3 c5 e così via. La somiglianza tra le strutture pedonali esiste, ma il setup dei pezzi è profondamente diverso.

    Altro esempio:
    tu citi (dopo 1.e4 c6 2.d4 d5) le alternative 3.Cc3 e (3.Cd2) COME SE FOSSERO UGUALI. Meravigliosa ingenuità! Già dagli anni ’80 Karpov ci ha spiegato che 3.Cc3?! è dubbia, in quanto il Nero può proseguire con 3…g6 (sistema Gurgenidze). Ora, il setup migliore (profilattico) contro un alfiere fianchettato in g7 è b2/c3/d4. Pertanto, 3.Cd2 è più accurata, in quanto toglie al Nero una opzione (Berliner). Ovviamente, anche qui, il paragone con la Francese è ridicolo: è come se dicessi:”La variante Tarrasch è la migliore, contro la Francese”.

    Morale della favola: lascia perdere, per ora, la teoria delle aperture. Dedicati ai Principi generali (centro-sviluppo-arrocco), ai temi tattici elementari in apertura (debolezza colonna e-; debolezza diagonale h4-e1 o h5-e8), lasciando lo studio delle aperture a dopo. A dopo aver studiato Strategia e Tattica in mediogioco.
    Buono studio!

  • Masterblaster says:

    Scusatemi tutti ma non sono d’accordo.

    Non sono d’accordo sul fatto che Karpov ci ha spiegato che 3. Cc3 è una mossa dubbia. La mossa 3. Cc3 viene regolarmente giocata ai più alti livelli ( come del resto ha fatto lo stesso Karpov)ed è semmai la var. Gurgenidze ( 3. Cc3 g6?!)a essere poco giocata.

    In secondo luogo non sono d’accordo su quanto detto relativamente alla var. Rubinstein della Francese. Nel video il Bianco può giocare Axf6 in condizioni favorevoli perchè il Nero ha giocato 3.., Cf6 seguita da 4.., dxe4. E qui posso essere d’accordo con Tarascio.

    In realtà la Difesa Rubinstein prevede la cattura immediata in e4 seguita da Cd7 e Cgf6. Il Nero cercherà di giocare la spinta in c5 PRIMA di sviluppare l’Af8 in modo da catturare in c5 usando un solo tempo. Quindi si tratta di due linee diverse non tanto dal punto di vista dell’ordine di mosse ma da quello concettuale.

    L’unica controindicazione per questa variante ( e probabilmente è questo il motivo per cui non è giocata ad alti livelli. Solo il GM Meier la gioca con regolarità)è che porta troppo spesso a posizioni nelle quali il Nero non riesce a costruirsi posizioni sbilanciate e nelle quali il meglio che può aspettarsi è una patta. Del resto la stessa cosa vale per il Bianco…

  • Giuseppe Tarascio says:

    Ringrazio l’intervento, che CONFERMA tutto quanto da me detto e scritto.
    1) Conferma che dopo 3. Cc3 il Nero PUO’ giocare …g6;
    2) Conferma che il Nero deve assolutamente evitare che il Bianco possa giocare con l’arrocco lungo impunemente.

    Non condivido il pessimismo. Il Nero può aspirare a qualcosa di più della patta, giocando dinamicamente …gxf6 come descritto in qualche altro mio video.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news