Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
0 visitatori online
0 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Spagnola 1

LE IDEE DIETRO LE APERTURE

Partita Spagnola 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ab5

La Ruy Lopez è ricchissima di temi e piani tipici di mediogioco. Tratterò solo un aspetto marginale: il rapporto tra la Spagnola ed il fattore tempo.
La partita commentata è Tarascio Giuseppe – Bozzo Manlio, Bari 1975 (C85) Variante di Cambio Ritardata.

Clicca qui per salvare il video: Idee dietro le aperture-Spagnola 1 (913)

22 Commenti a “Spagnola 1”

  • Qwerty8 says:

    Cosa ne dice di questa “spagnola ritardata”: 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Cc3 Cf6 Ab5 ?

  • elvan93 says:

    Domanda stupida …
    perchè dopo il cambio alfiere per cavallo non hai mangiato il pedone ma spingi il pedone in d4 ???

  • Cosa ne dice di questa “spagnola ritardata”: 1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Cc3 Cf6 Ab5 ?

    Non è una Spagnola. E’ la Partita dei 4 cavalli. L’ho sempre giocata, col Bianco, sia con la Classica 3.Ab5, sia nella variante 3.d4 (Gambetto di Belgrado, la linea più tagliente: l’ho giocata a tavolino contro il mitico Bela Toth e sia contro il romano Bellia) sia con l’idea moderna 3.g3 (Glek System: inventato dal GM Igor Glek. Un sistema solido, facile da studiare). Ma, ripeto: NON siamo più nelle acque della Spagnola!

  • Domanda stupida …
    perchè dopo il cambio alfiere per cavallo non hai mangiato il pedone ma spingi il pedone in d4 ???

    Non ho capito la domanda: in partita non ho MAI spinto in d4, ma ho spinto solo in d3. Riguarda il video, se ritieni sia il caso.

  • elvan93 says:

    Non è stata giocata , è la variante di cambio 4.axc6 dxc6 , il nero lascia il pedone e5 nelle fauci del cavallo , perchè il bianco non lo mangia ???

  • madame x says:

    Bellissima partita e bellissima lezione :
    ricchi spunti che servono non solo per questa partita ma concetti generali utilissimi anche per altre!

    Tutti noi sappiamo che non bisogna giocare per i “trucchetti” sperando che l’avversario “ abbocchi” o di giocarli pure, ma solo quelli che , se anche l’avversario li conosce e risponde in modo corretto , non ci lasciano in posizione inferiore.

    A me è piaciuta tantissimo la mossa b3 che lascia la Torre in presa:
    una tentazione irresistibile per chiunque penso!
    ( sono sicura che se la facessi al circolo penserebbero che la mia sia una svista clamorosa! )

    La mia domanda è questa:
    qual è la giusta confutazione del nero dopo la mossa b3?
    Il bianco rimane comunque in posizione vinta oppure solo è giocabile?
    Grazie!

  • Non è stata giocata , è la variante di cambio 4.axc6 dxc6 , il nero lascia il pedone e5 nelle fauci del cavallo , perchè il bianco non lo mangia ???

    Per la semplice …Dd4 con doppio attacco a Ce5 e pedone e4.
    La forchetta di Donna è il primo tatticismo che si impara a Scacchi, in quanto rappresenta la forma di attacco più elementare che esista. Infatti, a differenza di tutti gli altri pezi, la Donna (dato il suo elevato vlore) può attaccre SOLO pezzi indifesi. Gli altri pezzi, invece, possono attaccare anche pezzi “poco difesi”.
    Consiglio: prima di studiare le aperture, studia i “Fondamentali”. Gli Scachi sono uno Sport, e come tale vanno trattati: un allenatore di calcio o basket o golf o vattelapesca, prima insegna le basi (corretto setup iniziale del corpo eccecc) poi passa a tecniche successive (come colpire la palla).

  • A me è piaciuta tantissimo la mossa b3che lascia la Torre in presa:
    una tentazione irresistibile per chiunque penso!
    ( sono sicura che se la facessi al circolo penserebbero che la mia siauna svista clamorosa!)

    La miadomanda è questa:
    qual è la giusta confutazione del nero dopo la mossa b3?
    Il bianco rimane comunque in posizione vinta oppure solo è giocabile?
    Grazie!

    Come dico nel video, la variante con gli anni ha perso mordente, semplicemente perchè… il Nero si è reso conto che le minacce del Bianco sono fasulle!
    Ad esempio, nel video ho fatto vedere una variante affermando con nonchalance: “ed ora il Nero ha difficoltà a ricatturare in e4 per via dell’allineamento, sfruttabile con Te1 eccetera eccetera”. Ovviamente, mentivo sapendo di mentire! Perciò non bisogna mai fidarsi di chi fa vedere le proprie partite, anche se GM: nelle analisi non fanno mai vedere le mosse migliori per l’avversario!! 😆
    Osserva questa semplice linea per il Nero:
    [Event “EU-ch54 corr”]
    [Site “ICCF corr”]
    [Date “1995.05.01”]
    [Round “?”]
    [White “Weissleder, Wolfgang Manfred”]
    [Black “Sawatzki, Joerg”]
    [Result “1/2-1/2”]
    [ECO “C85”]
    [WhiteElo “2350”]
    [BlackElo “2410”]
    [PlyCount “38”]
    [EventDate “1995.??.??”]
    [EventType “tourn (corr)”]
    [EventRounds “14”]
    [Source “ChessBase”]
    [SourceDate “2002.05.23”]

    1. e4 e5 2. Nf3 Nc6 3. Bb5 a6 4. Ba4 Nf6 5. O-O Be7 6. Bxc6 dxc6 7. Qe1 c5 8.
    Nxe5 Qd4 9. Nf3 Qxe4 10. Qxe4 Nxe4 11. Re1 Nf6 12. b3 Nd5 13. Bb2 f6 14. Nc3
    Nxc3 15. Bxc3 Kf7 16. Re3 Re8 17. Rae1 Bd7 18. d3 Bd6 19. Nd2 Bf4 1/2-1/2

    Non ti fidare mai dei miei video free!! Sono “specchietti per le allodole” (come recentemente mi hanno accusato). Prendili per quello che sono: una chiacchierata al circolo (virtuale) tra amici…

  • madame x says:

    Dalle stelle alle stalle! 🙁

    Ero già partita in quarta io: mi aveva talmente entusiasmato questo video e questa partita che avevo pensato di studiarmi per bene questa variante dell’apertura spagnola ( l’ apertura spagnola la conosco già un pò ).
    Già pensavo a come sarebbero rimasti sorpresi i miei amici del circolo quando, durante la partita , avrei tirato fuori il mio..” asso nella manica” ..

    Come sempre mi rovini sempre tutto!!!

    Comunque sono del segno del toro ( testarda ) perciò giovedì sera la proverò a giocare e giocherò sul “fattore sorpresa” .

    P.S. Ti farò sapere chi rimarrà più sorpreso se io o il mio avversario! 🙂 🙂

  • Questa Serie di video mi sta dando problemi inaspettati! Prima quello su Berliner, ora questo… 😆

  • elvan93 says:

    Madame x , capisco il tuo entusiasmo per la partita spagnola ma credo che è presto per iniziare a giocare la partita spagnola .
    Capisco il lavoro stupendo dell’istruttore però credo che 25 min non bastano per riepilogare la partita spagnola .
    Quando dicono che i video sono specchi per le allodole , ahimè , forse hanno ragione , prendiamo troppo sul serio le lezioni, esistono migliaia di libri e milioni di partite , 30 minuti non bastano per imparare a giocare (se fosse così , le lezioni non sarebbero free 🙂 ) !!
    Dobbiamo prendere i video “per quello che sono , una chiacchierata virtuale al circolo “

  • madame x says:

    Non si impara un’apertura guardando 25 min. di video, su questo sono perfettamente d’accordo con te elvan93 e non potrebbe essere altrimenti!

    Come ho scritto nel commento sopra, conosco già la partita spagnola ( infatti la giocavo prima di passare all’inglese) sia con la variante di cambio subito e sia con l’Alfiere in a4.
    Avrei voluto, anzi voglio, sperimentare la variante mostrata nel video dal Maestro Tarascio in una partita amichevole al circolo e non certo ad un Torneo ufficiale.

    Sono ben consapevole che giovedì sera me ne tornerò a casa sentendomi una perfetta “allodola”! 🙂
    Pensa che so già chi sfiderò :
    il maestro Carlo che nei suoi tornei gioca quasi sempre l’apertura spagnola.
    Dopo aver perso la partita gli chiederò che ne pensa di questa variante , come avrei dovuto giocarla , quali sono le migliori risposte del nero ecc…
    A me questa variante è piaciuta molto e vorrei solo approfondire, non è detto che la giocherò!

    Comunque al di la di questo ( spero di non dire una sciocchezza ) credo che l’apertura spagnola e la partita italiana siano quelle che si imparano per prime quando si apre e4.

    Naturalmente per crearmi un serio repertorio adatto ai Tornei ufficiali, aspetto di finire i gradi del videocorso che sto facendo col Maestro Tarascio.

    Per il resto devo dire che io PRENDO SUL SERIO OGNI VIDEO anche quelli free e ogni lezione che viene spiegata anzi, ti dico pure che li riguardo più volte e non penso siano solo specchietti per allodole o una chiacchierata fra amici!

    Per me sono una fonte di idee, informazioni e spunti dati con autentica passione per farci migliorare a scacchi: si, lo so che esistono migliaia di libri e migliaia di partite peccato che la maggior parte di questi non insegna praticamente niente.

    Non necessariamente un GM o eccellente giocatore è anche un bravo insegnante!

  • luluccio90 says:

    Perciò non bisogna mai fidarsi di chi fa vedere le proprie partite, anche se GM: nelle analisi non fanno mai vedere le mosse migliori per l’avversario!!
    Osserva questa semplice linea per il Nero:[Event “EU-ch54 corr”]
    [Site “ICCF corr”]
    [Date “1995.05.01”]
    [Round “?”]
    [White “Weissleder, Wolfgang Manfred”]
    [Black “Sawatzki, Joerg”]
    [Result “1/2-1/2”]
    [ECO “C85”]
    [WhiteElo “2350”]
    [BlackElo “2410”]
    [PlyCount “38”]
    [EventDate “1995.??.??”]
    [EventType “tourn (corr)”]
    [EventRounds “14”]
    [Source “ChessBase”]
    [SourceDate “2002.05.23”]

    1. e4 e5 2. Nf3 Nc6 3. Bb5 a6 4. Ba4 Nf6 5. O-O Be7 6. Bxc6 dxc6 7. Qe1 c5 8.
    Nxe5 Qd4 9. Nf3 Qxe4 10. Qxe4 Nxe4 11. Re1 Nf6 12. b3 Nd5 13. Bb2 f6 14. Nc3
    Nxc3 15. Bxc3 Kf7 16. Re3 Re8 17. Rae1 Bd7 18. d3 Bd6 19. Nd2 Bf4 1/2-1/2

    Non ti fidare mai dei miei video free!! Sono “specchietti per le allodole” (come recentemente mi hanno accusato). Prendili per quello che sono: una chiacchierata al circolo (virtuale) tra amici…

    Ma cosa c’entra? Qui il nero non ha arroccato come Bozzo, ma ha giocato c5, la “mossa del libro”… Effettivamente nel video l’allineamento era pericoloso. O sbaglio?

  • Hai ragione. Era solo un tentativo per “smorzare gli entusiasmi”.
    Il motto da me preferito è quello di Petrosian: “Quando studio una variante per il Nero, è sempre inferiore; quando la studio per il Bianco, è sempre pari”. Non credo esistano “varianti vincenti”, in nessuna apertura. Se esistessero, le giocherebbero tutti!! 😆

  • biancoazzurro68 says:

    Salve, vorrei comprare qualchee libro sulla spagnola e vorrei sapere quale testi mi consiglia e come fare a reperirli.
    Grazie.

  • La tua domanda è semplice, ma purtroppo richiede una risposta complessa. Ti anticipo che, dopo le spiacevoli polemiche di un video precedente a questo (sul “Sistema” di Berliner) ERRONEAMENTE interpretato da molti come un “consiglio per gli acquisti”, cercherò di evitare al massimo di fornire titoli di libri, per non essere nuovamente accusato di “pubblicità occulta”.
    Manteniamoci sulle generali, facendo finta di seguire questo dialogo, al circolo, tra gli scacchisti Bianco (tu) e Nero (io):
    B: “Ciao, vorrei comprare qualche libro sulla spagnola”
    N: “Che categoria sei?” (domanda esiziale!!!)
    B: “Sono Seconda Nazionale, la categoria più comune in Italia”
    N: “Ok. Per il Bianco o per il Nero?”
    Domanda critica: abbiamo un bivio. Se B risponde per il Nero, N consiglia di soprassedere, in quanto se continua a giocare …e5 avrà grosse difficoltà, in quanto troppo estesa la teoria da studiare. Giusto per citare un libro, Marin, Mihail- Spanish repertoire for black (2007) + Marin, Mihail – Beating The Open Games (2nd ed.) (2008) sono circa 600 pagine in tutto: assurdo, per una 2Nazionale!!! Ma sono uno la continuazione dell’altro!!
    Torniamo a noi.
    Il 2Naz B mi risponde, saggiamente:”No, col Bianco. Io gioco 1.e4″
    N. “Ok. Per cosa ti serve? Un repertorio facile od uno completo?”
    Altro bivio.
    Se B risponde “Linea facile, da usare in torneo. Qualcosa che tagli la teoria da studiare” allora la risposta di N è “Studia l’Attacco Worral. Questa variante ti aiuta ad evitare la linea con 5…Ce4, il Gambetto Marshal e molte altre linee taglienti. In questo modo puoi raggiungere le normali classiche posizioni della Spagnola senza grossi sforzi di preparazione teorica.
    Se invece B vuole un repertorio completo, allora devi studiare linee contro:
    1) Difesa Schliemann (Jaenisch)
    2) Classica Ruy Lopez (chiusa)
    3) Difesa Bird
    4) Difesa Cozio (incluso Steinitz Classica e Ritardata)
    5) Difesa Berlinese
    6) Spagnola aperta
    7) Archangelsk
    8) un sistema anti-Marshall
    9) Sistema Chigorin
    10) Sistema Zaitsev
    11) Difesa Smyslov
    Credo di non aver dimenticato nulla. Ma nel frattempo B si è addormentato, leggendo solo l’indice…
    Conclusione: non è lavoro facile, per l’autodidatta.
    Però ripeto: la Spagnola è una pietra miliare della strategia.

  • danilox says:

    Il succo di questo video stà in due elementi presenti spiegati molto bene. Il primo elemento è la spiegazione della differenza tra maggioranza qualitativa e quantitativa. Il secondo elemento riguarda la variante del cambio dove il Bianco cambia l’alfiere per il cavallo. Cede la coppia di alfieri in cambio della maggioranza quantitativa sul lato di re da sfruttare in finale. Non è ben chiaro chi stà meglio in questa variante: il fatto che il Bianco nella Spagnola preferisca ritirare l’Alfiere farebbe pensare che starebbe meglio il Nero. Io penso che tutto stà nell’abilità del Nero a non farsi catturare l’alfiere scuro e ad aprire la posizione dove saprà sfruttare al meglio la coppia d’alfieri; in caso contrario la maggioranza sul lato di re è potrebbe essere decisiva…..

  • danilox says:

    Alfiere chiaro, scusate…

  • biancoazzurro68 says:

    Grazie.. La sua risposta è stata molto esaustiva. Sono una seconda nazionale e gioco e4.
    Cercherò di riperire un libro che contenga questi sistemi.

  • Oggi ho registrato il video “Spagnola-3” ed ho fatto un esplicito riferimento a questo nostro scambio di opinioni, proprio per sottolineare la difficoltà dello studio sui libri di aperture.
    Prossimamente su questo schermo … 😆

  • fabrizz says:

    Cercherò di riperire un libro che contenga questi sistemi.

    Non mi assumo responsabilità perché non l’ho letto (e anche se l’avessi fatto non ho la competenza per dire se è buono o no), ma il libro “Play the Ruy Lopez” di Andrew Greet è praticamente tutto sull’attacco Worral.
    Prima o poi mi ci metterò a studiarlo anche io, ma prima … tattica, tattica, tattica! 🙂

  • Non volevo farlo, ma mi ci avete tirato per i capelli, e quindi devo citare qualche testo.
    a) E’ assolutamente ERRATO affermare che “il libro “Play the Ruy Lopez” di Andrew Greet è praticamente tutto sull’attacco Worral.” Io lo ho e basta scorrere l’indice per notare che solo una parte (con precisione, da pagina 240 a pagina 380) è dedicata all’Attacco Worral (N.B. hai letto bene, 380 pagine!!);

    b) Come manuale generico, per conoscere piani ed idee, SENZA entrare in dettagli teorici, tanto vale conviene leggere Ruy Lopez – Starting Out [di John Shaw, 2007]. Il GM scozzese mostra i principi fondamentali della Spagnola. Copio ed incollo dall’introduzione (ho il libro in formato Chessbase): “A few important points should be made about the structure and objective of this book. It is divided into chapters and sections covering all the most important Lopez variations. Each section starts with a brief description of the variation under consideration before using illustrative games to provide more detail. “The book is intended as an introduction to the plans and ideas of the Ruy Lopez rather than a high level theoretical manual.
    Deve essere chiaro, pertanto, che dopo aver letto questo libro NON hai un repertorio sulla Spagnola e NON puoi giocarla efficacemente, nè col Nero e nè col Bianco. Quindi, devi sapere sin dall’inizio che sono soldi persi, se vuoi andare a fare un torneo week-end e sperare di passare di categoria.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news