Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
0 visitatori online
0 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Gruenfeld 2

LE IDEE DIETRO LE APERTURE

Difesa Gruenfeld 1.d4 Cf6 2.c4 g6 3.Cc3 d5

23/02/2013 Terzo compleanno del sito: festeggio con una torta virtuale, in onore del mio mito:

TRIBUTO al “SISTEMA” del GM Hans Berliner

Gli Scacchi saranno un gioco RISOLTO a gennaio 2030” come il cubo di Rubik o Forza 4. Il Bianco DEVE vincere SEMPRE, nel 100% delle partite, usando i Principi del Sistema: Mobilità, Attività, Controllo.
TESTO: Hans Berliner – The System – A World Champion’s Approach to Chess (1999) (tradotto anche in italiano, nel 2005, dal Maestro Valerio Luciani per le edizioni Ediscere)

Sarete spettatori della eterna lotta tra il Bene (il “Sistema“) ed il Male (il “mio Sistema” di Nimzowitsch). Berliner (pag.167, ibidem):”Decidemmo che il nome appropriato per questa massa di conoscenza fosse davvero Il Sistema piuttosto che titoli come Il mio Sistema di Nimzowitsch, il quale, pur confessando le sue predilezioni, è riuscito in larghissima misura a contribuire alla comprensione degli Scacchi. Noi pretendiamo di dire che questa è LA teoria degli scacchi, e non soltanto la mia.” (N.B. il grassetto è di Berliner)

Fenizi scrive: «L’ideologia dice che qualcuno ha ragione e qualcun altro ha torto. La convinzione di possedere la verità assoluta è il suo punto di contatto con la religione. […] Ciò che distingue la ragione dalla fede è il fatto che la ragione non ha bisogno di prove, la fede sì. Ma qual è per la fede la prova suprema? La morte.” E di sacrifici umani si parlerà, anche, nel video, con uno straordinario concorso (riservato alle Seconde Nazionali): viaggio in Florida (USA). Info sulla destinazione e modalità di partecipazione all’interno del video, imperdibile!

Se ti interessa, qui la versione Chessbase, pgn e pdf: Gruenfeld 2 (685)
Clicca qui per salvare il video: Gruenfeld 2- Il Sistema di Berliner (905)

51 Commenti a “Gruenfeld 2”

  • Ho capito che il video sul “Sistema” di Berliner mi attirerà le critiche di molti. Quindi approfitto di questo post per anticipare due critiche, sottolineando due punti importanti.

    1) Nel video ho fatto una scelta editoriale precisa: non mi sono dilungato (anzi, le ho escluse quasi del tutto) sulle varianti e sulle contro-demolizioni, che pure sono piovute. In particolare, sulla Gruenfeld, cito la critica comparsa sulle riviste “British Chess Magazine” e “Inside Chess”. Lo stesso Berliner ha risposto, con un articolo pubblicato su “Chess Mail 7/99” e su “Kaissiber 14” (aprile-giugno 2000), poi in “Kaissiber 16″ (gennaio-marzo 2001), sempre in risposta a critiche varie.
    Ma anche Galileo Galilei fu processato. Anche Giordano Bruno andò sul rogo. Ed allora? Cosa importa? E’ la Terra che gira attorno al Sole, o viceversa? Come scrive Berliner (il grassetto è Suo):” Attendo ulteriori critiche, nella speranza che giungano da critici meglio qualificati” (pag.190 edizione italiana del “Sistema”).

    2) Nimzowitsch. Lascio ancora la parola a Berliner (pag.167, ibidem):”Peter Gould ed io decidemmo che il nome appropriato per questa massa di conoscenza fosse davvero Il Sistema piuttosto che titoli come Il mio Sistema di Nimzowitsch, il quale, pur confessando le sue predilezioni, è riuscito in larghissima misura a contribuire alla comprensione degli Scacchi. Noi pretendiamo di dire che questa è LA teoria degli scacchi, e non soltanto la mia teoria”.

  • acucca says:

    Visto che il dott. Tarascio (a cui vanno tributati i dovuti complimenti per il bellissimo sito!) ci tiene sulla corda cosi tanto con il video sulla “demolizione” della Grunfeld, da buon dispettoso vedrò di rompergli le uova nel paniere e di svelare dove vuole andare a parare … la variante di Berliner è questa:

    1.d4 Nf6 2.c4 g6 3.Nc3 d5 4.*** *** 5.** *** 6.*** *** 7.** *** 8.*** ****
    9.*** *** 10.*** ed in caso di ***!? la risposta è … 11.*** per **** e proseguire con **, **! In realtà dopo 11…** con l’idea 12. seguita da ** e *** il nero sta molto bene secondo me! 😉

    HO MESSO GLI ASTERISCHI. LA CENSURA E’ STATA NECESSARIA. E’ come voler rivelare il terzo segreto di Fatima a degli infedeli. Tarascio Giuseppe 😆 😆
    P.S. E con questa censura, batto un record mondiale: questo è l’unico sito dove non vengono censurate le bestemmie o le diffamazioni, ma le varianti di scacchi! 😆 Tarascio.

  • acucca says:

    Dott. Tarascio,

    non può usare la sua autorità censoria in questo modo! 😛 Lei gestisce questo sito come un vero Talebano!! 😀 😀 😀

  • Cassius says:

    Che gli scacchi sono principalmente tattica non è una grande novità e quindi Berliner ha scoperto l’acqua calda. Infatti Bobby Fischer gli chiedeva delle varianti a supporto della tesi che 1e4 è sbagliata. In questa partita il bianco vince perché il nero non trova 12…Da3. Dopo la scoperta di questa mossa, il bianco fatica a vincere. Anzi non vince più ( a mosse corrette ).

  • Cassius says:

    Peccato Maestro Tarascio che lei non si sia soffermato più approfonditamente sulle tesi di Berliner – Il Bianco DEVE vincere SEMPRE, nel 100% delle partite, usando i Principi del Sistema: Mobilità, Attività, Controllo – e – 1d4 è la mossa migliore. Tesi che mi lasciano molto ma molto perplesso. Mentre scrivo mi sto chiedendo: anche il nero può applicare i principi Mobilità, Attività, Controllo e nonostante questo perderà perché il bianco ha aperto 1d4 secondo Berliner?

    Che ne facciamo di centinaia di migliaia di partite che sono iniziate con 1e4? Molte delle quali sono la storia di questo giuoco? Le buttiamo o le bruciamo?

  • danielecosta90 says:

    Allora ho capito che devo solo aspettare il 2030 per avere la risposta definitiva sul vantaggio bianco-nero!.. intanto mi limiterò a prendere in giro gli scacchisti che perdono solo tempo su un gioco destinato a chiudere i battenti! Addio scacchi, adesso mi darò al birdwatching!
    buon terzo compleanno!:)

  • Cassius says:

    A proposito di Fischer: Campionato USA New York 23 Dicembre 1960 5° Turno

    Fischer-Berliner

    1. e4 Nf6 2. e5 Nd5 3. d4 d6 4. c4 Nb6 5. exd6 cxd6 6. Nc3 g6 7. Bd3 Bg7 8.
    Nge2 Nc6 9. Be3 O-O 10. O-O e5 11. d5 Ne7 12. b3 Nd7 13. Ne4 Nf5 14. Bg5 f6 15.
    Bd2 Nc5 16. Nxc5 dxc5 17. Bxf5 Bxf5 18. f4 exf4 19. Nxf4 Qd6 20. Nh5 Rae8 21.
    Nxg7 Kxg7 22. Bf4 Qd7 23. Qd2 Rf7 24. Bh6+ Kg8 25. Rae1 Rfe7 26. Rxe7 Qxe7 27.
    h3 Qe4 28. Qf2 Qe7 29. g4 Bd3 30. Rd1 Be4 31. d6 Qe5 32. Bf4 Qc3 33. d7 Rd8 34.
    Qe2 Qf3 35. Qxf3 Bxf3 36. Bc7 1-0

    Dato che il bianco ha aperto 1e4, il nero “probabilmente” non doveva perdere. Ma ha perso! Due anni dopo il nostro eroe ( Berliner ) ci dimostra che…

    Campionato USA, New York, 19 Dicembre 1962 3° turno

    1. e4 Nf6 2. e5 Nd5 3. d4 d6 4. c4 Nb6 5. exd6 cxd6 6. Nc3 g6 7. Bd3 Bg7 8.
    Nge2 Nc6 9. Be3 O-O 10. O-O e5 11. d5 Nb4 12. b3 Nxd3 13. Qxd3 Nd7 14. Qd2 f5
    15. f4 b6 16. Rad1 Nf6 17. fxe5 dxe5 18. Bg5 Bd7 19. Kh1 Rf7 20. Ng1 Qf8 21. d6
    Bc6 22. b4 h6 23. Bxf6 Bxf6 24. c5 bxc5 25. bxc5 Re8 26. Nd5 Bd8 27. Qe2 Ba8
    28. Qb5 Kg7 29. Qc4 f4 30. c6 Qxd6 31. Nxf4 Qxc6 32. Nh5+ Kh8 33. Qxc6 Bxc6 34.
    Rxf7 gxh5 35. Rd6 Be4 36. Rxh6+ Kg8 37. Rxa7 Bg5 38. Rxh5 Be3 39. Rd7 Bd4 40.
    Ne2 Rf8 41. Rg5+ Kh8 42. h4 Ba1 43. Ng3 Ba8 44. Rd6 Rf7 45. Nf5 1-0

    Stessa apertura ( del Bianco ), stessa difesa ( del Nero ), stesso risultato! Qualcuno dirà: “Si vabbè ma giocava contro il mitico Bobby Fischer! Non è che avesse molte speranze”. Ok lo ammetto, Bobby era fortissmo. Ed era ancora più forte perché al sistema scientifico di Berliner mancava una messa a punto. 🙂

  • @Cassius.
    Le tue critiche mi convincono ancor di più: NON COMPRARE QUEL LIBRO. Non fa per te!
    Ci manca solo che tu dica la frase celebre “Secondo Rybka… eccetera eccetera” e il campionario di banalità è completo.
    Comunque, ti rispondo nello specifico (ma non lo farò più):
    a) Se non hai capito il discorso 1.d4 vs 1.e4 non è colpa mia: io ce l’ho messa tutta, nel video, per chiarire la questione. Ho fatto uno sforzo fisico e mentale, per essere chiaro. Ci rinuncio.
    b) Berliner può anche aver perso con un seconda nazionale, ma a me cosa importa? Ricorda: l’allenatore di Bolt NON corre più veloce di Bolt;
    c) …Da3 è stata controdemolita dallo stesso Berliner. Documentati! Ma tutto ciò, a me, NON interessa nulla! la variante specifica non mi interessa. Sono i Sacri Principi che contano! Tutto il resto è polemica sterile.
    d) Consiglio: datti anche tu al birdwatching come Daniele e fatti vivo di nuovo nel 2030. Bye bye.

  • fablefun says:

    Una domanda al maestro Tarascio :io sono solo un principiante,e non pretendo di capire tutto..ma vorrei capire,lei crede veramente che Berliner abbia ragione? le critiche alle sue teorie sono fondate? se è riuscito a smentire le critiche che gli sono state mosse significa veramente che il suo sistema è infallibile?

  • lei crede veramente che Berliner abbia ragione?

    Questa è la domanda critica!!!
    La risposta sta tutta nel verbo “credere“.
    Credere all’infallibilità di Berliner è come credere all’infallibilità del Papa.
    Rispondo così: “sono ateo” Lascio libera interpretazione a questa risposta… 😆 😆

  • fablefun says:

    La cosa che mi lascia perplesso e che praticamente farebbe di tutti i più grandi giocatori della storia postumi a Berliner degli idioti..Sono certo che Kasparov,forse il più grande giocatore del mondo abbia analizzato le teorie di Berliner..personalmente poi,dato che,anche se è un progetto a lungo termine,ho deciso di studiare seriamente gli scacchi,pensare che teorie del genere possano essere vere è un pò scoraggiante..

  • E’ esattamente il contrario di quello che affermi! Tutti i forti giocatori sono per la Mobilità (il contrario del “Blocco” di Nimzowitsch). Kasparov, tra l’altro, è il maggior esponente della Scuola iper-Dinamica, che pone in estremo risalto i tre Principi (Mobilità, Attività, Controllo).
    E comunque, queste non sono “teorie”: questa è LA teoria degli scacchi, che tu lo voglia o no.
    Quello che è davvero scoraggiante (e non poco) è il pensiero che esistano ancora persone che credono di poter migliorare a Scacchi leggendo libri come “Il Mio Sistema” di Nimzowitsch. Questa è la realtà sconvolgente che mi trovo ad affrontare ripetutamente: brave persone, desiderose di capire gli Scacchi, cadute nelle mani del Grande Plagiatore. Scoraggiante, ma sono proprio queste mail che ricevo che mi hanno spronato a fare video come questo, che rappresentano una doccia fredda per gli illusi da Nimzo.

  • elvan93 says:

    Berliner o Nimzo voglio risparmiare le critiche , ma mi voglio congratulare con te maestro per il lavoro svolto e i 3 anni passati a fare video per gente che di scacchi non capisce niente .
    In bocca al lupo …

  • Neanche io capisco molto di Scacchi, purtroppo.
    Però ascolto Platone, che diceva:
    Chi sa di non sapere, è ignorante: educalo.
    Chi non sa di sapere, è addormentato: sveglialo.
    Chi non sa di non sapere, è uno stolto: evitalo.
    Chi sa di sapere, è un saggio: seguilo.

    Io sono ignorante; Berliner è un saggio.

  • seanconiglio says:

    Solo TANTI AUGURI E GRAZIE per questa splendida creatura di 3 anni. E’ un enorme lavoro a cui tantissimi attingono senza lasciare, spesso, un solo ringraziamento al maestro Tarascio. Grazie per l’ironia, grazie per le provocazioni, grazie per l’intelligenza e la sincerità che metti in ogni video, Giuseppe.

  • acucca says:

    Il maestro Tarascio ha 3 anni ma li porta proprio male …a guardarlo sembra che ne abbia più di 40! 😀 😀 😀 A parte scherzi complimenti per il grande lavoro svolto e per la passione dimostrata!

  • madame x says:

    Sono rimasta affascinata da questo video ..
    Un grazie di cuore al Maestro Tarascio che mi ha “illuminata”!

    Naturalmente ora andrò a comperarmi subito il libro di Berliner :
    non voglio certo rimanere seconda nazionale a vita!! 😀 😀

    Scherzi a parte , avevo già letto nel bellissimo ( secondo me ) libro di Alessio de Santis ” Manuale di scacchi per il giocatore agonistico ” i principi di cui si parla nel video .In particolare della mossa obbligata e dell’elasticità , che non è solo quella che ti dà più opzioni ma anche quella che fa di meno per rovinare le tue opzioni successive ..(.. a trovarla?? 🙁 )
    Il libro parla anche della tecnica dell’inconveniente.
    Scrive Alessio:
    ” ..fai la mossa che sfrutta l’inconveniente della mossa avversaria:
    ogni mossa ha pro e contro , ottiene e lascia, fa qualcosa ma disfa qualcos’altro…”

    Il problema è che dopo averlo letto , sono diventata insicura ..avevo l’impressione di muovermi nelle sabbie mobili:
    qualsiasi mossa , mia e dell’avversario sicuramente nascondeva un’inconveniente! 😀
    Ah dimenticavo..il sottotitolo del libro è : I SEGRETI DEI MAESTRI
    Potevo non comperarlo? 😀

    Naturalmente, da brava scacchista ho , non solo ” Il mio Sistema” , ma anche
    ” La pratica del mio Sistema” . Ebbene si! 😀

  • Giovanni says:

    Condivido in pieno il commento di seanconiglio. La sincera passione con cui il maestro Tarascio si dedica alla divulgazione degli scacchi meritano un sentito ringraziamento.

  • Cassius says:

    d) Consiglio: datti anche tu al birdwatching come Daniele e fatti vivo di nuovo nel 2030. Bye bye.

    Beh dato il gentile invito di non frequentare o commentare in questo sito, non posso che accogliere la sua richesta.

  • Cassius, non ti ho invitato a non commentare o “frequentare” questo sito.
    Semplicemente, ti invitavo a fare critiche più costruttive, rispetto a quella di gettare fango su Berliner, citando le sue sconfitte (tra l’altro, perdere con Bobby Fischer…bah!).
    Ti invito allora a fare questa riflessione.
    Poniamo che Berliner abbia torto e che i tre Principi (Mobilità, Attività, Controllo) siano sbagliati. Come prova del nove, dovremmo discutere, ad esempio, dell’apertura “Ammonia” 1.Ch3 2.f3 3.g3. Questa apertura è l’esatto contrario dei 3 Principi, in quanto BLOCCA l’alfiere campochiaro, rende PASSIVO il cavallo sul bordo della scacchiera, RIDUCE al massimo il controllo sul Centro.
    Tu, ovviamente, essendo uno scacchista serio (si vede dalla qualità dei tuoi interventi precedenti) dirai subito:”Ma no, cosa c’entra, è un paragone sbagliato ecc.ecc.”. Però, ora, poniti nei panni di un “Missionario” di Berliner e vai a visitare i Forum per Non Classificati e scoprirai che esistono persone che discutono di queste aperture come se nulla fosse, come se Rubinstein, Kmoch, Berliner, Kasparov ecc. non fossero mai esistiti. Se non mi credi, fai una ricerca su Google digitando “il trionfo dell’Ammonia Opening” o “Ancora su 1.Ch3”.
    Ecco perchè ho fatto questo video: avrei potuto anch’io nascondermi con l’anonimato (come tanti vigliacchi) e non affrontare tematiche così delicate. Ma io sento che sia un mio dovere far conoscere il pensiero scacchistico reale e non illusorio.
    P.S. L’accenno al birdwatching fatto da Daniele era ironico, ovviamente. Io l’ho ripreso per far capire che avevo capito l’intento scherzoso.

  • danielecosta90 says:

    Solo una cosa non mi è chiara.. Se gli scacchisti (bravi) sono davvero così furbi ed intelligenti da aver capito il principio della non precoce compromissione perchè hanno così poco successo con le ragazze?

  • acucca says:

    Beh dato il gentile invito di non frequentare o commentare in questo sito, non posso cheaccogliere la sua richesta.

    A Giuseppe Tarascio piace molto scherzare e provocare, bonariamente si intende, non è il caso di prendersela, era solo una battua! 😉

  • acucca says:

    Eventualmente il maestro Tarascio può essere accusato di “furore pedagogico” 😀 😀 😀

  • Solo una cosa non mi è chiara.. Se gli scacchisti (bravi) sono davvero così furbi ed intelligenti da aver capito il principio della non precoce compromissione perchè hanno così poco successo con le ragazze?

    A me, invece, colpisce che nessun Seconda Nazionale si sia ancora offerto come “vittima sacrificale” per farmi conoscere le mosse del Sistema contro la Slava. Eppure, offrivo un viaggio (di sola andata….) in Florida!
    Dopo 1.d4! (controlla tre case centrali) d5 2.c4! (opzioni) c6 3.Cc3! (opzioni) Cf6, qual è la mossa del Sistema? Come avrebbe giocato Alekhine? Ad occhio sembra che 4.cxd5 cxd5 6.f3 (controllo casa e4) sia buona, ma lasciamo al Nero l’opzione naturale di Cb8-c6 (aumentiamo le sue opzioni). Se gioco 4.Cf3 perdiamo l’opzione di giocare f2-f3. Se muovo l’alfiere camposcuro, mi comprometto precocemente su una diagonale. Se gioco 4.e3 blocco l’Ac1. Se gioco 4.g3, comprometto l’alfiere campochiaro. Sembra prematura 4.f3?! (come anche lo stesso Berliner afferma, nel libro). Cosa fare?
    Questa è una critica severa al “Sistema” (come tante altre possibili, ovviamente), evidenziata anche dall’intervento di Madame X, che si sentiva “confusa” dal discorso sugli “inconvenienti” (drawbacks, Conseguenze negative e/o positive di ogni mossa).
    Secondo me, il “Sistema” è bello ma irrealizzabile.
    La speranza di applicare i Principi sin dalla prima mossa, andando come un treno in corsa verso la vittoria finale, è una pia illusione. Carlo Marx diceva:”La religione è l’oppio dei popoli“. Questo genere di critica volevo sentire da Cassius, prima della sua discesa e relativa scomparsa nell’Inferno delle Seconde Nazionali: quale mossa scelgo, QUI, ORA, ADESSO, SUBITO, in questa concreta posizione? Nel video sottolineo ” le 50 ore di analisi”, proprio per mostrare l’enorme difficoltà dell’applicazione del “Sistema” alle nostre partite.
    Però, sognare è bello… 😆 😆 io mi sono divertito, ad immaginare le vostre facce… 😆

  • acucca says:

    Eh eh 😉 … l’unica mossa ragionevole e flessibile a parte 4.Nf3! sembra essere la paradossale 4.h3! con l’idea 4.. dxc4!? 5.e4 b5 6.Nf3 anche se devo dire che sono onestamente perplesso rispetto a questa ipotesi, ma non vedo alternative valide.

    D’altronde 4.cxd5 non è proprio pensabile mentre l’unica altra alternativa oltre ad 4.e3 che non mi piace dovrebbe essere 4.Bf4 ma anche questa non mi convince affatto.

    Quindi se si elimina 4.Nf3 resta solo 4.h3! 😀 Putroppo io non sono una 2° Nazionale quindi il maestro Tarascio ha risparmiato, in ogni caso, il suo biglietto per la Florida!! 😀 😀 😀

  • madame x says:

    Ero troppo curiosa: ieri mi sono fatta prestare il libro di Berliner da un mio amico e, da una prima letta qua e la ,non mi sembra nemmeno troppo complicato.

    Non lo leggerò certo con la pretesa di vincere poi ogni partita col bianco ma con la speranza di assimilare qualche idea in più da applicare poi nelle mie partite.

    Certo non è pensabile di poter applicare i principi del Sistema ad ogni mossa in partita vera, ma questo vale anche per altri libri che ho letto!!
    Ad es. Teoria e pratica degli squilibri di Silman.
    Ebbene ,se vogliamo seguire i suoi di consigli dovremmo vincere ogni partita o quasi!!
    Purtroppo è irrealizzabile poter pensare di valutare e rivalutare ad ogni mossa tutti gli squilibri : le partite durerebbero giorni !

    E poi..chi mi dice che valuterei esattamente questi squilibri, chi mi dice come trovare la “mossa elastica “ corretta e chi mi dice come valutare il grado di inconvenienti nelle mie mosse visto che anche il semplice “fianchetto” in apertura ne contiene molti?

    Io direi che è bene conoscere queste idee ma poi affidarsi ad affinare il “ corretto flusso del pensiero” che consiglia il Maestro Tarascio che mi sembra più realizzabile e concreto.

    Penso che nemmeno lo stesso Berliner creda ciecamente in quello che afferma però a me è simpatico e lo ammiro :
    col suo libro “arrogante e pretenzioso “ era ben consapevole di attirarsi un mare di critiche e confutazioni !

    Però..sognare è bello : è come quando a noi donne promettono che comperando la crema X mostrerai 10 anni di meno…
    Bello e impossibile!! 😀 😀

  • Ah, la saggezza femminile! Hai chiarito tutti i punti in sospeso, dettando la parola “FINE” alla discussione.

    P.S. Mia moglie, dieci giorni fa, ha comprato dal farmacista una crema che fa ringiovanire di 10 anni in soli 30 minuti!!! Giuro, l’ho letto anch’io sulla confezione!! Poi ti passo il nome (se funziona).

  • Masterblaster says:

    Socrate (mi raccomando:non cercatelo nella lista Elo ) non ha mai scritto nulla. Sosteneva che era inutile perché a un libro non puoi fare domande. Credo che per il libro di Berline valga la massima “un libro rende lo stupido ancor più stupido, il saggio ancor più saggio e lascia le altre miglia di lettori esattamente come prima.” Del libro di Berliner bisogna prendere ciò che è utile e ciò che ci serve e lasciare le sterili polemiche alla prima categoria citata nell’aforisma sopra citato.

  • leonardo79 says:

    Berliner e Fischer…due partite mi sono rimaste impresse, rigiocandole dopo aver letto Il Sistema (NB. Non sono citate nel libro di Berliner): una è Berliner-Fischer, Western Open 1963; l’altra Euwe-Fischer, New York 1957. Entrambe sono un Gambetto di Donna rifiutato, variante di cambio, giocate dal Bianco proprio secondo i principi del Sistema. Nella prima, Berliner gioca l’apertura come ci insegna nel suo libro, Fischer riprende in d5 di Cavallo(!), consentendo al Bianco di ottenere un centro tipo Grunfeld, var cambio (c3,d4,e4)…analizzando la variante, nel libro Berliner ci rassicura che il Bianco ha una posizione semplicemente meravigliosa. Mica vero: se il Nero cambia i pezzi (e può farlo in tutta tranquillità con mosse praticamente forzanti) e mette l’Alfiere in b7 la sua partita non solo è pari (così mi sembra), ma il centro del Bianco comincia a traballare in modo pericoloso. Euwe che c’entra? La partita in questione è stata giocata dal Bianco esattamente come si dovrebbe secondo il Sistema. Fischer non replica con la dovuta precisione (in questa variante il gioco del Nero richiede un approccio simile a quello che aveva Steinitz: molto solido!) e viene travolto.

  • Oggi ho ricevuto questo interessante osservazione, a proposito dei motori scacchistici ed i Principi cari a Berliner, da parte di un esperto del settore. Mi è parso molto appropriato, e qui lo copio ed incollo:
    Per implementare Berliner, c’è il problema che bisogna rendere “quantitativi” i concetti. Ci vogliono formule matematiche.
    Per la mobilità si puo’ considerare il numero di mosse legali, ma anche qua ci possono essere obiezioni: numero mosse legali o numero mosse legali sicure?
    Per esempio Dan Heisman (uno dei maestri piu’ famosi al mondo come istruttori) distingue addirittura 4 tipi di mobilità: attuale, potenziale, attuale globale e potenziale globale.
    Poi, per attività e controllo, la faccenda si complica ulteriormente e Berliner non dà lumi, ma basa tutto sull’intuizione.

    Dunque, vi sono problemi tecnici non indifferenti, che lo stesso Berliner non risolse: lui nel libro dice infatti che ha provato ad insegnare ad Hitech, il suo motore, ad usare i tre Principi, ma senza riuscirci.

  • Biagio says:

    Buonasera, Maestro! Sto studiando il libro di Claudio Pantaleoni “Il controgambetto Albin! Arma letale contro 1.d4…”, potrebbe gentilmente dirmi cosa ne pensa Lei alla luce di quanto è affermato nel video sul “Sistema” di Berliner?
    P.S. Confesso che appena ho visto il video in questione mi sono dato da fare per procurarmi una copia dell’opera di Berliner!
    Grazie per l’attenzione e cordiali saluti!

  • 1) Non mi fido mai dei libri titolati “Arma letale”, “Vinci con…” ecc.ecc., soprattutto se capitano in mano a principianti.
    2) Non sono il portavoce ufficiale di Berliner, ma non credo che apprezzerebbe un’apertura in cui il Nero sacrifica un pedone centrale precocemente. L’ idea del Nero è di avere piena libertà per i suoi alfieri ed ottenere un fastidioso pedone in d4. Probabilmente non è sufficiente per il pedone sacrificato,ma quando vediamo delle partite tra grandi maestri dove il Nero vince, diventa chiaro che il Bianco deve sapere come giocare. Il gambetto del Nero può essere pericoloso per il giocatore non preparato.
    Inoltre, la teoria di questa apertura si è molto sviluppata grazie a Morozevich e Nijboer, 2 forti grandi maestri che lo usano (solo talvolta e non in partite importanti) e vincono col Nero.

    Comunque, esistono linee meno studiate, che offrono al Bianco uno sviluppo semplice ed un chiaro vantaggio (che è naturale per questa apertura) senza entrare in lunghe varianti teoriche.

  • Biagio says:

    Purtroppo non riesco a trovare una copia del libro di Berliner”Il Sistema”, ho chiesto alle “Due Torri” di Bologna ma mi è stato detto dopo la prima edizione l’opera non è stata ristampata, potrebbe dirmi Lei dove posso comprarlo? Grazie e cordiali saluti.
    Biagio

  • No, per favore!!! Mi state facendo pentire di aver fatto questo video!
    NON COMPRATELO!
    Tra l’altro, è per giocatori da Candidato Maestro in su!

  • Giovanni says:

    Maestro, cosa ne pensa invece del libro di John Nunn “Capire il mediogioco”, per noi comuni mortali? Grazie.

    http://www.caissa.it/235-capire-il-mediogioco.html

    http://soloscacchi.altervista.org/?p=24663

  • Biagio says:

    Ma per carità…lasci perdere!! Non stia a stracciarsi le vesti per il fastidio procuratoLe dalla mia petulanza! Continuerò a seguire le sue lezioni con molto piacere senza interromperLa più!

  • Maestro, cosa ne pensa invece del libro di John Nunn “Capire il mediogioco”, per noi comuni mortali? Grazie.

    http://www.caissa.it/235-capire-il-mediogioco.html

    http://soloscacchi.altervista.org/?p=24663

    Giovanni, ma perchè mi vuoi del male? Ma perchè volete farmi litigare con le case editrici? Il libro ce l’ho (ovviamente in pdf; spendere soldi per i libri di scacchi è una forma di perversione che ho abbandonato da tempo immemorabile: leggi sotto l’unica eccezione alla regola 😉 ) e basta leggere “l’estratto” disponibile sul link che hai dato tu stesso per capire il significato dell’operazione editoriale: due pagine a tema strategico!!! Lo stesso Nunn scrive (inserisco l’originale):”It’s inevitable that the two pages devoted to each topic cannot penetrate very deeply; indeed, whole books have been devoted to some of the individual topics. However, my intention is not to examine in detail all aspects of the middlegame, but to offer an overview of the subject.”
    Se tu sei disposto a spendere soldi per una overview (una panoramica) di 2 pagine per ciascun tema, con 2 frammenti di partita, su cui lo stesso Nunn dice che esistono “interi libri” (scorri l’indice, sempre scaricabile dal tuo link, e fatti non 2 ma 4 risate), allora unisciti all’offesissimo Biagio del post precedente, che non ha compreso il consiglio “da amico” che gli ho dato, andate alle Due Torri e fate quello che volete. Ognuno è libero di spendere i propri soldi nel modo che preferisce.
    Proprio io, poi, non dovrei parlare (ed ecco l’eccezione alla regola di cui parlavo sopra ;-)). Io sono il più fesso di tutti: ho il “Sistema” di Berliner in doppia versione cartacea (italiano ed inglese, per cogliere meglio le differenze della traduzione), lo ho in pdf e persino in djvu (formato elettronico più compresso del pdf, per inviarlo via mail). Un pazzo scatenato! Non dite a mia moglie come spendo i soldi!!! 😆 😆
    P.S. Dimenticavo: portatevi insieme l’altro offeso in un post precedente, Cassius. Io avevo offerto un tour in Florida, alla villa di Berliner. Voi volete andare a Bologna, alle Due Torri. Contenti voi, contenti tutti! 🙂 😛

  • leonardo79 says:

    Ma come, Giuseppe, non ti sei ancora procurato la pregiatissima edizione in persiano antico (in omaggio alla presunta, vetusta origine mediorentale del nobil giuoco), rilegato in pelle umana (dei 2a Nazionale, ovvio, parzialmente sbranati dopo il gran rifiuto di abiurare)? I più esigenti, però, anelano a consultare le Tavole della Legge, custodite gelosamente dallo stesso sommo sacerdote…ma il rito di iniziazione è ancora circonfuso d’un’aura di leggenda…

  • madame x says:

    X Biagio
    E’ davvero curioso vedere come la gente si complica la vita per niente!

    Io ho a casa il catalogo della Prisma Scacchi e questa mattina ho telefonato per chiedere se hanno copia del libro in questione.
    La prima risposta che mi ha dato la gentile signora che mi ha risposto al telefono è che non ce l’hanno, che l’hanno esaurito..poi, dopo qualche mio commento dispiaciuto,
    mi ha gentilmente informato che avevano solo l’edizione con..

    …la COPERTINA ARANCIONE RIGIDA !!!

    Da non credere eh…
    Quindi Biagio, quando lo ordini specifica che ti va bene anche quello con la copertina arancione rigida! 🙂

    Ps: Ora però qualcuno mi deve togliere una curiosità:
    Berliner promette che, seguendo il Sistema, il bianco vincerò ogni partita e tutti incuriositi corrono a comperarlo tanto da risultare quasi completamente esaurito.
    Io ho proposto di rivelare il nome della crema che fa ringiovanire e ferma l’invecchiamento ( noi donne siamo le depositarie di questi tipi di segreti) e NESSUNO mi ha chiesto notizie in merito!
    Possibile che a nessun scacchista interessi dimostrare 10 anni di meno?
    Fermare l’invecchiamento?..
    Vi sembra inverosimile?
    Beh, se inseguite il sogno di Berliner potete seguire anche quest’altro sogno:
    Applicate mattina e sera su viso e collo una crema a base di..BAVA DI LUMACA ( esiste eh) massaggiando fino a completo assorbimento.
    Provare per credere..come col libro di Berliner!

  • Soldi buttati al vento!
    Se vuoi la versione pdf sta nella pagina Libri, e la scarichi gratis senza nemmeno dare in cambio la crema miracolosa! 😆

  • DNApisano says:

    Finalmente è arrivata la mia prima tessera FSI (ID XXXXXX) e ho scoperto che
    sono passato 2N.
    Da una parte sono contento ma dall’altra sono un po’ perplesso: io so di non
    valere una 2N per capacità tecniche e per conoscenze teoriche.
    A questo punto credo che ci siano due possibilità.
    1. Mi offro come cavia e accetto la sua offerta del viaggio di sola andata
    in Florida. In questo modo la conquista della categoria 2N avrà avuto un
    senso e potrà avere la risposta alla sua domanda da fare a Berliner.
    2. Continuo a studiare e a perfezionarmi col suo videocorso che mi ha dato
    le basi per questo traguardo. E per questo volevo dirle GRAZIE.
    Ripeto, so di non valere una 2N ma aver raggiunto la categoria mi ha fatto
    contento perché fino a un anno fa non conoscevo niente di scacchi.
    Grazie alle sue lezioni ho imparato qualcosina, devo e voglio migliorarmi e
    so che ho da imparare moltissimo e vorrei farlo con il suo aiuto.
    Grazie ancora.

    Fabio P.

    PS: la possibilità di cui al punto 1 sopra è sempre valida, mi faccia sapere
    se vuole sfruttarla!

  • madame x says:

    Se sei passato 2N vuol dire che te lo sei meritato tutto :
    nei tornei ufficiali nessuno ti regala niente.

    BRAVO!

    P.S. Con un istruttore come il Maestro Tarascio è impossibile non ottenere miglioramenti!

    P.S. x Biagio
    Se non hai il catalogo cartaceo della Prisma Scacchi lo puoi trovare in internet con relativi contatti e numeri telefonici x poter ordinare.

  • E’ strano: mi sento inutile ed incompreso. Più dico:”NON COMPRATE QUEL LIBRO” e più siete attirati.
    Secondo me è un libro dispersivo, confusionario, danneggia i giocatori UNDER 2000, fa scegliere loro mosse in base a criteri difficilissimi da applicare (speravo di averlo chiarito nel video), consiglia un repertorio di aperture NON UNITARIO (non legato da un filo logico), sottrae tempo allo studio (ben più proficuo) della Tattica, mostra varianti analizzate da un motore vecchio di 30 anni e che sono state completamente demolite nel corso degli anni.
    Ma voi continuate imperterriti a sprecare tempo, energie e SOLDI appresso ad un libro. Ecco perchè esistono film dal titolo “Non aprite quella porta”: c’è sempre qualcuno attratto dall’orrido. Ed ecco perchè sprofondate nelle sabbie mobili della Seconda Nazionale… 😆

  • pinkmoon says:

    Egregio Maestro,
    vorrei sapere la sua opinione (soprattutto riguardo una sua possibile applicazione al flusso del pensiero) circa il “Metodo dei sei vantaggi” illustrato dal MF Passerotti sulle pagine della rivista “Torre e Cavallo – Scacco”.
    Grazie per la sua cortese risposta.

    Oscar

  • Mi puoi dare un link per poterlo leggere? Confesso la mia ignoranza a riguardo.

  • pinkmoon says:

    Purtroppo la rivista in oggetto non ha un sito web da cui attingere informazioni se non relative all’indice della rivista.
    Comunque la prima parte della “Teoria dei Vantaggi , dalla valutazione dell’equilibrio alla creatività” del MF Passerotti si trova sul numero di dicembre 2012.
    Le prime righe sono:
    “In questa teoria si definiscono sei tipi distinti di vantaggio posizionale indicati in un diagramma a blocchi che sono:
    Materiale,Struttura pedonale, Attività dei pezzi, Sicurezza del Re, Tempo e Minaccia immediata”.
    Questo mese nel numero in edicola vi è la quarta parte della Teoria(nella quale si parla anche di un suo ODIATISSIMO predecessore…).

    Oscar

  • Vittorino says:

    Buongiorno
    volevo ringraziarla per questa videolezione (istruttiva , ironica e divertente)e per tutta la mole di lavoro che sta dietro a questo sito, unico per utilità.
    Purtroppo sono un NC, ho iniziato solo da qualche mese a giocare con “applicazione” questo Gioco però sono disponibile, in caso lei volesse sotto la sua guida, diventare 2N ed imolarmi davanti alla “Berliner’s house” per risolverle l’annoso problema della Slava.

    P.S. : nel caso del viaggio in Florida, porterei con me in dote 2 nuovissimi ed intonsi libri, caldamente consigliati da un’amico di circolo (una 2N) “il mio sistema” e “la pratica del mio sistema” 😆

    Che faccio, li leggo prima del rogo?

    Vittorino

  • Se sono in carta sufficientemente liscia ed arrotolati in modo uniforme, possono avere altri utilizzi.
    Come disse l’inventore della carta igienica:
    “Tutto il mondo va a rotoli”. 😆 😆

  • Luigi Ferdani says:

    Quiz: Cos’hanno in comune Siegbert Tarrasch e Giuseppe Tarascio oltre all’assonanza nel cognome?
    Soluzione: entrambi “detestano cordialmente” Nimzowitsch! 😉
    Ciao a tutti, scherzi a parte è la prima volta che scrivo nel forum di questo sito e lo faccio innanzi tutto per ringraziare il Maestro per le sue conoscenze, che, con dedizione, ironia e tanta passione mette GRATUITAMENTE (!) a nostra disposizione.
    In secondo luogo avrei una domanda riguardo alla sezione “Libri”: dove/come reperire la password per accedervi?
    Grazie.

  • Alla pagina “Libri” possono accedere solo i miei studenti, oltre al dott. Tarrasch (collegato in seduta spiritica) 😆

  • Luigi Ferdani says:

    Eheheh, ok Maestro, grazie per il chiarimento.
    Saluti.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news