Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
1 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Scandinava 1

REPERTORIO per il Bianco 1.e4: DIFESA SCANDINAVA
Introduzione

In questa prima parte studieremo la principale idea del Nero: ottenuta la struttura pedonale e6/c6, il Nero esercita una forte pressione sul pedone d4. I metodi sono due: aggressivo e posizionale. Tramite delle partite-modello, potremo farci un’idea più chiara delle problematiche che dobbiamo affrontare col Bianco.
Nel video non manca la mia (solita) critica a Nimzowitsch ed all’utilizzo dei motori in fase di preparazione teorica.

8 Commenti a “Scandinava 1”

  • lombardo says:

    Vi ringrazio tantissimo per queste videolezioni, sono una giovane 3N ed oggi sono riuscito a battere un CM, certo avrà sbagliato qualcosa, però senza questi video non avrei mai potuto applicare i piani tipici di queste varianti

  • Chessfire93 says:

    ottimo video…sono un nuovo utente e mi congratulo con lei sig. Tarascio per la semplicità con cui spiega le idee scacchistiche !

  • Sanguemisto says:

    Grazie Giuseppe,
    ho sempre giocato la scandinava con Donna a5 dopo Cc3, non ho mai giocato Dd6.
    nel tuo video sei stato chiarissimo come sempre,e ti ringrazio per questa nuova linea che ci hai fatto conoscere,(almeno per me che non la conoscevo)è molto interessante l’importanza dell’attacco al pedone al d4,che giustamente tu cerchi di sottolineare.
    grazie ancora per le tue analisi sempre precise,mi stanno aiutando molto a capire dove rivolgere l’attenzione durante le partite.

  • wapipi says:

    Ciao,prima di tutto mi complimento con per l’ottimo lavoro che effettui quotidianamente.questi video sono utilissimi.Io ho qualche difficolta’
    e volevo chiederti un consiglio.
    Ho il FRITZ 13 come programma di scacchi e volevo catalogarmi tutte le aperture
    che utilizzo,con eventuali commenti(alternative,piani di gioco ecc).
    Un po come si vede nelle partite di gioco pubblicate nei tuoi video.
    Mi puoi brevemente spiegare come si fa con fritz 13 o qualche altro programma?
    Ti ringrazio anticipatamente e complimenti ancora per le tue lezioni.
    Grazie e buon lavoro.

  • Fritz offre la possibilità di creare databases su cui salvare le partite, inserendo poi TUOI commenti , frecce e case colorate ecc. Per i dettagli tecnici, ti consiglio di scaricare qualche guida (manuale di istruzioni) direttamente sul sito Chessbase.
    Ad esempio qui trovi una schermata (in inglese) ma esiste anche in italiano (cerca nel loro sito).

  • adriano1981 says:

    Buongiorno a tutti.
    Studiando le varie linee della Scandinava, mi sono imbattutto nella linea 1.e4 d5 2.exd5 e5.
    Il Nero apre subito le linee per i propri pezzi al prezzo di un pedone.
    A differenza del gambetto islandese, però, questa linea non è molto giocata e nei database si trovano poche partite.

    Che si può dire di questo gambetto?
    E’ fondato o deve essere considerato dubbio?

  • Un semplice “Rapporto di apertura” , creato in pochi secondi, mi dà questo responso:
    “Nero score miseramente (23%).”
    Non mi sembra eccitante, regalare pedoni gratis.
    Il Bianco sviluppa i pezi facilmente. Ad esempio 1. e4 d5 2. exd5 e6 3. dxe6 Axe6 4. Cf3 Cc6 5. Ab5 Dd7 6. O-O Ad6 7. d4 O-O-O 8. c4 (oppure 8.Cc3) ed il Bianco sta bene, senza perdere tempo a “studiare la teoria”.

  • giorgia1981 says:

    Intanto grazie del video. Non ho capito una cosa, mi perdoni. Perché il bianco che sa – credo- che il nero preme su d4, non muove in qualche momento in c3 (dopo cambio o spostamento del cavallo)? ad es nell’ultima partita che mostra, quella di Hendriks – Tiviakov, alla mossa 19 il Bianco muove c4..ma se avesse mosso in c3 (anche prima forse) non risolveva tutti i problemi di pressione?. Al limite il nero con c5 obbliga al cambio. Ma poi la pressione del nero su d4 scompare…o sto dicendo delle sciocchezze? Grazie.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news