Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
0 visitatori online
0 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Analizza con Calogero

ANALIZZA CON…CALOGERO!
Come passare da N.C. a Prima Nazionale

Calogero è passato da Non Classificato a Prima Nazionale in due tornei, bypassando la 2Naz. Qual è il suo segreto? Molto semplice: è migliorato analizzando in profondità le proprie partite. Come? Usando motori? Ovviamente NO.
In questa partita del settembre 2014, contro un Candidato Maestro, lascerò la parola a questo giovane ingegnere, in un video che ritengo istruttivo per chi voglia acquisire un corretto flusso del pensiero. Quando Calogero afferma (mossa 16):” Dopo il calcolo di poco fa (30′ di riflessione) ero stremato.” abbiamo la chiave per capire la differenza tra Scacchi normali e giochi simili (“per corrispondenza”, partite online) che NULLA hanno a che vedere col Nobil Giuoco.

Qui per salvare il video:


15 Commenti a “Analizza con Calogero”

  • madame x says:

    Ciao Calogero,
    questo video della tua partita mi fa capire, una volta di più, che i successi non piovono dal cielo per “talento naturale” ma che sono il frutto (salvo rare eccezioni) di un duro e metodico lavoro.
    Immagino l’impegno che hai dedicato allo studio per acquisire conoscenze scacchistiche e, cosa importante, le molte ore passate ad analizzare le tue partite.
    ( Questa del video è una sola , immagino lo stesso lavoro per le altre sette partite del torneo!).
    Nel dopo partita io , solitamente, analizzo con il mio avversario.
    Trascuriamo i momenti che ci sembrano meno importanti e ci soffermiamo sull’errore dell’uno o dell’altro , quelli che ci hanno fatto vincere o perdere quindi, quando torno a casa non la riguardo perché mi sembra di aver già capito tutto o quasi :
    “Ho perso la partita perché non avrei dovuto cambiare il Cavallo “
    “ Ho perso perché non dovevo spingere il pedone in c7 “ ecc..
    Mi ricordo che quando spedivo le mie prime partite al Maestro Tarascio le commentavo accuratamente ( anche troppo) poi, diventando un po’ più sicura, ho trascurato questo importante aspetto e ho sbagliato.
    Sei, per me, un esempio da seguire.
    Complimenti per i successi ottenuti, tutti ampiamente meritati!!

  • Silvano Branca says:

    Che strano. Anche in questa partita come in quella “Analizza con Armando” avviene lo stesso errore e lo stesso tipo di inchiodatura. Nella prima partita sul Re Nero, qui invece su un Cavallo (dopo 24. … Ac5??). Mi meraviglia ancora di più il fatto che sia da parte di Armando che di Calogero, avvengono analisi della posizione a un livello strategico altissimo. Poi sopraggiunge l’errore tattico grave. Peccato, davvero un peccato.

  • Giuseppe Tarascio says:

    NO. Non sono affatto sorpreso. Praticamente tutti dimenticano che “Chess is tactics at 99%”. Io ricevo di continuo mail sbalorditive, il cui oggetto principale è “la teoria delle aperture” o “i motori”. Invece, dovrebbero chiedermi (chiedersi): come posso migliorare il mio mediogioco o la mia tecnica in finale?
    Copio ed incollo qui dei frammenti, tra le ultime mail ricevute.

    A) IL PERDITEMPO (studio sprecato)
    “Ciao, ho iniziato a giocare 2 partite principalmente: l’Inglese col bianco e la Scandinava col nero. Mentre con l’Inglese vado piuttosto bene perchè ho capito i piani di gioco,con la Scandinava ho dei problemi che mi piacerebbe risolvere visto che è una partita che mi piace.Ti chiedo consigli su libri tematici che potrebbero aiutarmi in entrambi i casi. Poi mi piacerebbe anche sapere se onestamente dal tuo punto di vista di esperto vale la pena di studiare bene la Scandinava o se mi consigli qualche altra partita più efficace contro e4 così da utilizzare al meglio il tempo che ho da dedicare allo studio.

    B) Il MASTURBATORE (con motori e blitz online)

    “Lei cosa mi consiglia:
    1) poche partite lunghe (tipo 30 o 45 minuti) contro il noioso e asettico Fritz?
    2) molte partite brevi contro umani?
    Oppure c’è una terza risposta che non conosco! mi dica lei.”

    C) Il Mistero del COMMENTATORE SCOMPARSO
    dopo lunga fatica, il giocatore mi manda il database di un suo torneo; ecco la MIA risposta:
    “Eureka!
    Dopo la buona notizia, ecco la cattiva: mancano i TUOI commenti! E’ del tutto inutile che analizzi prima io. Partiamo dalle due sconfitte (XXX e YYY). Aggiungi note, commenti, mosse, tutto quello che vuoi, cercando di spiegare a me (ed a te) PERCHE’ hai perso.”
    Dopo questa mia risposta, il SILENZIO TOTALE. Andrò a “Chi l’ha visto” su RAI3, per ritrovarlo…

  • DNApisano says:

    Semplicemente grazie al Maestro Tarascio e a Calogero.

  • bvito says:

    Intanto complimentissimi a Calogero per il suo bellissimo flusso del pensiero, volevo fargli amichevolmente un paio di appunti.
    -Il Nero ha arroccato prematuramente, dimostrando poca coerenza visto che nei citati commenti free Tarascio dice “il nero non ha fretta di arroccare” ed obbiettivamente il Bianco ha giocato debolmente (Af4 è un erroraccio da bullet , consente la forte Cd5 con guadagno di tempo)non sfruttando il target (attacco sul Re Nero).
    -Il nero non gioca Cc6 perchè ha paura di Cxc6 che isola il pedone c.
    Propongo a Tarascio una bella lezione al riguardo poichè il pedone c si dimostra che è meno debole del pedone d del bianco:non lo dico io ma cito le autorevoli fonti che me lo hanno insegnato:MI Laketic, GM Inkiov.
    Concludo dicendo che si vede la mano di Tarascio, perchè non credo che Calogero abbia letto Dorfman, Silman Ninzovich . Diamo a Cesare quello che è di Cesare.

  • Davide says:

    Davvero istruttivo il modo di pensare di Calogero , un video che mi guarderò più volte , in pratica una bella videolezione di mediogioco , a mio parere ha una comprensione scacchistica già di livello magistrale …..comunque penso che il bianco Candidato Maestro con 1965 di elo 25.Txc5 avrebbe dovuto vederla , mi ha sorpreso molto

  • Vittorino says:

    Complimenti a Calogero, davvero notevole, sicuramente sei destinato a vette maggiori dell’attuale 1N.
    Un grazie al M. Tarascio per aver condiviso questa partita.

    Visto che la mancata 25 Txc5 ha colpito molti, mi piacerebbe sapare da Calogero, se il suo avversario non l’ha vista oppure ha fatto altre valutazioni, considerando il cambio non vantaggioso?

  • Giuseppe Tarascio says:

    Devo intervenire, per “difendere” il giocatore col Bianco dalle critiche di Bvito, Davide e Vittorino.
    Purtroppo, voi avete una visione alterata degli Scacchi. Leggere solo libri vi ha creato una illusione, che è necessario annullare: gli UNDER 2000 NON GIOCANO COME I GRANDI MAESTRI CHE TROVATE SUI LIBRI!! Lasciamo stare Inkiov!
    E’ assolutamente normale che il Bianco non abbia giocato Txc5, in quanto non ha valutato correttamente lo squilibrio materiale derivante. Ma, soprattutto, non voleva “complicarsi la vita”: dopo tutto, giocava contro un 1500. Di solito le terze nazionali lasciano un pezzo in presa, prima o poi. Bastava aspettare…ma Calogero non era un 1500 “normale”, purtroppo.

    Un consiglio: guardate il prossimo video di questa Serie. Il Bianco, un 1^ Nazionale come bvito, gioca 58.h3. Osservate quella mossa e meditate, prima di chiedermi “un repertorio sul Leone o sull’Inglese”. A dopo (credo che lo metterò online venerdì 5/12).

  • Vittorino says:

    La mia domanda derivava proprio dal sospetto che il bianco abbia sottovalutato un avversatio da 1500 elo, probabilmente con la torre si sentiva “più sicuro” , volevo appunto sapere da Calogero se in fase di analisi con l’avversario era stato discussa quella mossa.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Ho inoltrato via mail il quesito a Calogero. Attendiamo la sua risposta… 😆

  • Sean85 says:

    Grazie a tutti per i complimenti ma anche e soprattutto per le vostre osservazioni/appunti.

    Purtroppo, come spesso accade nella vita, il “mistero della torre perduta” non potrà essere svelato in quanto il mio avversario ha rifiutato la proposta di analizzare la partita.

    Calogero

  • Silvano Branca says:

    Grazie a tutti per i complimenti ma anche e soprattutto per le vostre osservazioni/appunti.

    Purtroppo, come spesso accade nella vita, il “mistero della torre perduta” non potrà essere svelato in quanto il mio avversario ha rifiutato la proposta di analizzare la partita.

    Calogero

    Chi, Carlsen?

  • Giuseppe Tarascio says:

    Tento una difesa d’ufficio per il Bianco.
    1) Non ha ceduto la sua Torre per due pezzi minori, in quanto appartiene al gruppo (abbastanza folto, in realtà) di quelli che pensano:”una Torre è sempre una Torre”.
    2) Ha eseguito la manovra Ac1-f4-d2 invece dell’immediata Ac1-d2 in quanto non voleva mettere il proprio alfiere sulla colonna d- aperta. Dopo …Cd5 il cavallo nero chiude (temporaneamente) la colonna d-.

    Lo so, non è una difesa convincente, ma il flusso del pensiero di noi dilettanti è spesso molto “strano”, sotto lo stress della partita a tavolino. Sono convinto che, a sangue freddo, la valutazione del giocatore col Bianco sarebbe molto diversa. Comunque, ad onor del vero, e sempre per difendere il Bianco, nel seguito della partita (nella fase che “salto”, nel video) il Bianco ha avuto una chance NON sfruttata. Probabilmente è stata questa occasione perduta che ha fatto innervosire il Bianco, nel dopo-partita. Ma è stato comunque un suo demerito…
    Volevo concludere con la solita mia osservazione: le nostre partite raramente sono decise in apertura. Gli errori li compiamo in mediogioco ed in finale.

  • solzimer says:

    Mi aggiungo alla lista dei complimenti.

  • Riccardo80 says:

    Ok.

    Oltre al metodo “SCAP” vorrei inaugurare anche il metodo (personalissimo si intende) “SSCAS” che non è una brutta parola ma un acronimo per ricordare:

    1. Sicurezza del RE;
    2. Struttura Pedonale;
    3. Case chiave/forti;
    4. Attività dei pezzi;
    5. Spinte di rottura.

    Anche io come il Maestro Branca non mi sarei aspettato quell’inchiodatura MA io sono un povero ignorante che non ne sa nulla di scacchi e quindi mi basta aver imparato che bisogna ragionare con dei PIANI..tutto ovviamente dopo aver calcolato prima “SCACCO-CATTURA-ATTACCO”…

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news