Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
3 visitatori online
3 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Gruenfeld 1

LE IDEE DIETRO LE APERTURE

Difesa Gruenfeld 1.d4 Cf6 2.c4 g6 3.Cc3 d5

L’apertura Gruenfeld è una delle difese più taglienti contro “1.d4”. Sin dall’inizio, il Nero permette al Bianco di formare un forte centro pedonale, per poi attaccarlo dopo.
In questo video vedremo il piano secondario del Bianco: difendere d4. Nel prossimo video studieremo la linea principale, in cui il Bianco accetta la sfida e crea un forte ed esteso centro pedonale.
La partita commentata è Semcesen,Daniel (2463) – Nyback,Tomi (2638) [D91] Gothenburg Manhem (2), 12.08.2012.

Clicca qui per salvare il video: Idee dietro le aperture-Gruenfeld 1 (807)

32 Commenti a “Gruenfeld 1”

  • danilox says:

    Bene, una lezione particolarmente interessante visto che la Grunfeld la gioco sia come Bianco (non questa linea) che come Nero. E’ chiaro che come Nero il piano in questa linea è di giocare c5 e poi e5; quindi tanto vale giocare c5 subito es: 6 Ag5-Cxc3 7 bxc3-c5 (cambiare un paio di pezzi come Nero non guasta) 8 e3-cxd4 o 8 cxd5-Dxd5 9 e3-cxd4.

  • bvito says:

    Io credo che per chi gioca d4 – c4 il vero banco di prova sia la Grunfeld! Secondo me l’equazione è molto semplice: la Grunfeld sta a d4 come la siciliana sta ad e4 con tanti auguri per chi se le studia come si deve.
    Ecco perchè hanno molto successo le linee secondarie della Grunfeld ma forse ancor di più anche le linee c.d. Antigrunfeld predilette da gente come Kramnik che io personalmente apprezzo molto poichè contro la 2°N o 1°N che si è studiato il suo bravo libro “Come vincere con la G.” io preferisco azzerare la sua preparazione casalinga e giocare il mio mediogioco stile Aronian o Carlsen. Invito il Maestro Tarascio ad inserire una piccola appendice per parlare in ultimo anche di queste.

  • danilox says:

    Piacerebbe anche a me gustarmi le linee Antigrunfeld “predilette da gente come Kramnik”, rinnovo l’invito al Maestro a parlare anche di queste.

  • Devo essere onesto con voi: mi pare impossibile che io prosegua, in questa Serie, il discorso sulla Gruenfeld. Ed il motivo apparirà chiaro dopo la messa online (da me programmata per il 23/2/2013) della seconda parte, dedicata sempre alla Gruenfeld: “the ultimate video on Gruenfeld“; the terminator guide to Gruenfeld Defence, for White” “How to crash Gruenfeld’ setup” 😆 😆 😆
    Quindi aspettate, in RELIGIOSA attesa.

  • Cassius says:

    Il libro di Berliner, non l’ho comprato e quindi neanche letto. So di critiche molto dure a questo libro, però mi domando una cosa: come mai i giocatori di vertice continuano a giocare la Grunfeld? Come mai continuano ad aprire 1e4 se, a quanto pare, col bianco basta aprire 1d4 per vincere? Scusate per le domande banali.

  • pinkmoon says:

    Forse perchè dopo MILIONI di partite giocate sia a tavolino che per corripondenza a livello magistrale per fortuna si è capito che NESSUNA APERTURA è vincente…
    La scelta dell’apertura è molto personale e non è COPIANDO semplicemente varianti anche di 20 o più mosse di un superGM che si riescono a vincere partite a livello di seconda/prima nazionale così come si evince in modo evidente dalla serie di video del sito sull’autoanalisi delle proprie partite!

  • Cassius, sei un uomo di poca fede! 😆
    Il “Sistema” del Grande Maestro Berliner, più che un libro di aperture per il Bianco, è un atto di FEDE.
    Come i cattolici credono alla Santissima Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo); come gli indiani credono alla Sacra Trimurti (Brama, Shiva e Visnu), così gli scacchisti illuminati dal Verbo credono ai Tre Principi Dinamici (Mobilità, Attività e Controllo).
    Non hai letto il libro? Hai fatto benissimo! Ma non cambia di una virgola la questione: non occorre leggere tutta la Bibbia, per definirsi cristiani!
    Ricorda la maledizione: rimarrai nell’Inferno delle Seconde Nazionali. Come S.Paolo fu folgorato sulla via di Damasco, così Akiba Rubinstein (all’epoca Seconda Nazionale) fu folgorato dai Tre Principi e passò nel Paradiso, diventando Grande Maestro.
    P.S. Tranquilli! Non sono diventato pazzo!!! Berliner è il mio mito… 😆 😆 😆

  • Cassius says:

    Maestro, se Berliner è un mito come lo è per lei Aaron Nimzo… allora ho capito 🙂 🙂

    Ieri Caruana ha aperto 1d4 contro Adams ed ha perso! C’è qualcosa che non mi torna 🙂

  • Cassius says:

    Pochi minuti fa è iniziato l’ultimo turno del torneo Grenke Chess Classic. Il Grande Maestro Naiditsch ha aperto 1e4 contro Anand il quale ha risposto 1…c5. Nella seconda partita Michael Adams contro Georg Meier ha aperto anche lui 1e4, il nero ha risposto con 1…e6. Nella terza partita Daniel Fridman ha aperto 1d4 (un fan di Berliner? )Caruana opta per una Difesa Slava ( non è un fan di Berliner ). Credo che dovrò comprare questo libro e leggere di persona quello che dice. Tanto ormai libro più o libro meno non andrò in bancarotta per questo 🙂

  • Cassius says:

    Pinkmoon, da quel poco che ho capito, non si parla soltanto di varianti da 20 mosse ma si dice nel libro esplicitamente che 1d4 è la mossa corretta per il bianco. Se questa affermazione è vera, significa che per l’autore del libro le altre mosse non sono corrette e cioè sono scorrette a cominciare da 1e4!! Inoltre sembrerebbe – ripeto io non ho letto il libro – che la Difesa Grunfeld sarebbe stata confutata, così come il Gambetto di Donna rifiutato ed il Gambetto Benko. Aspetto il 23 Febbraio per sapere dal Maestro Tarascio se la Grunfeld si può giocare o no e anche se aprendo 1e4 vado incontro automaticamente ad una partita segnata.

  • 1) Sulla diatriba 1.d4 vs 1.e4 nel video racconto un gustoso aneddoto: la passeggiata pomeridiana, nei viali assolati di Manhattan, tra Berliner e Bobby Fischer (un fan di 1.e4)
    2) Il rapporto tra il “Sistema” di Berliner e “Il Mio Sistema” di Nimzowitsch si intuisce già dal titolo dei rispettivi libri: come in ogni religione, c’è l’Angelo e il Diavolo, il Bene ed il Male. I fans di Lucifero-Nimzo sono destinati a bruciare in eterno sul rogo, con una copia del “libro dannato” in mano. 😆 😆

    P.S. RIPETO: NON COMPRARE IL LIBRO DI BERLINER. Lo dico anche nel video. D’altro canto, se tutti conoscessero la Verità, scomparirebbero tutti i Maestri di Scacchi! Abbiamo bisogno di polli da battere, per espandere il nostro ego!! 😆

  • Claudio 62 says:

    Complimenti Giuseppe, per l’ennesimo video molto didattico. Una lezione molto chiara sulle idee che si celano nelle aperture, in questo caso della Indiana Grunfeld.
    Passiamo ora al lato “comico”, quando parli del “Sistema” di H. Berliner, come non darti ragione, ogni tanto esce qualcuno che vuol far credere di aver trovato il “Santo Graal”, e si erge a testimone della verità. Berliner nel suo libro dà questa impressione, vuol far credere di aver trovato la soluzione…, ma la soluzione di che? Mi chiedo.
    Gli scacchi non sono mica un cruciverba o un rebus dove bisogna trovare la soluzione. Da quel poco che so, sono una “lotta”, in cui ogni giocatore cerca di impostare la propria strategia, per conquistare la posizione dell’avversario.Bisogna trovare soluzioni continuamente, questo si, agli infiniti problemi che si presentano sulla scacchiera, ma non sono soluzioni standard, confezionate. Se fosse così il nostro gioco sarebbe finito da molto tempo.
    E poi chi gliela chiesta questa soluzione a Berliner. La utilizzasse per le sue partite!!
    Cordialmente
    Claudio Calabrese

  • Passiamo ora al lato “comico”, quando parli del “Sistema” di H. Berliner, come non darti ragione, ogni tanto esce qualcuno che vuol far credere di aver trovato il “Santo Graal”, e si erge a testimone della verità.
    E poi chi gliela chiesta questa soluzione a Berliner. La utilizzasse per le sue partite!!

    Premesso che, ovviamente, devo sottolineare il lato comico dei miei interventi precedenti, devo (ahimè) confessare che….veramente io CREDO in Berliner! E la sua biografia (di cui parlo nel video), è una testimonianza vivente. Nel video parlo dei suoi risultati per corrispondenza (una sola sconfitta!), ma anche a tavolino era un forte giocatore. Ovviamente, anche lui ha fatto dei passi falsi, ad esempio… pattando col Bianco! Qui di seguito la partita contro un modesto giocatore (ma abbastanza noto… 😆 un certo Bobby—) , che è riuscito a strappargli la patta…
    [Event “US Championship 1957/58”]
    [Site “New York USA”]
    [Date “1957.12.26”]
    [Round “6”]
    [White “Hans Berliner”]
    [Black “Robert James Fischer“]
    [Result “1/2-1/2”]
    [ECO “E89”]
    [EventDate “1957.12.17”]

    1. d4 Nf6 2. c4 g6 3. Nc3 Bg7 4. e4 d6 5. f3 e5 6. Nge2 O-O 7. Be3 c6 8. d5
    cxd5 9. cxd5 Ne8 10. Qd2 f5 11. O-O-O Nd7 12. Kb1 Nef6 13. Nc1 fxe4 14. fxe4
    Ng4 15. Bg1 Bh6 16. Qe1 Nc5 17. Nd3 Nxd3 18. Bxd3 Bd7 19. Bb5 Bxb5 20. Nxb5 a6
    21. Na3 Rc8 22. h3 Nf6 23. Be3 Bxe3 24. Qxe3 Qa5 25. Rhe1 b5 26. Rc1 Qa4 27.
    Nc2 Rf7 28. a3 Rfc7 29. Nb4 Rxc1+ 30. Rxc1 Rxc1+ 31. Qxc1 a5 32. Qc8+ Kg7 33.
    Qc7+ Kh6 34. Qc1+ g5 35. h4 Nxe4 36. Nc6 b4 37. Qe1 bxa3 38. hxg5+ Kg7 39. Nxa5
    a2+ 40. Ka1 Nc5 41. b4 Nb3+ 42. Nxb3 Qxb3 43. Qe4 Kg8 44. g6 h6 45. Qf5 Qxd5
    46. Qd7 Kf8 47. b5 Qd1+ 48. Kxa2 Qa4+ 49. Kb2 Qb4+ 50. Kc2 Qc5+ 51. Kb3 Qd5+
    52. Ka3 e4 53. Qh7 Qd3+ 54. Ka4 Qd4+ 55. Ka5 Qa1+ 56. Kb6 Qf6 57. Kc7 Qg7+
    1/2-1/2

  • Claudio 62 says:

    So che Hans Berliner è stato un’ottimo giocatore, soprattutto per corrispondenza, ma dall’essere stato un buon (ottimo) giocatore, all’aver trovato la “soluzione” del gioco degli scacchi, questa mi sembra la frase, se non erro, che è scritta nel suo libro,.. ce ne passa. Comunque Giuseppe, io leggo tutto, quando ho tempo, senza pregiudizi, ho letto anche qualche pagina del citato testo di Berliner. L’unica cosa, ripeto, che trovo divertente è… “l’aver trovato la soluzione, per ora parziale, tra qualche anno totale” dice Hans Berliner. Chi vivrà vedrà.
    Saluti, Claudio
    P.S. Bella comunque la partita giocata contro Fischer!

  • Cassius says:

    Ma porca miseria il libro è in offerta a 21,25€ invece che a 25. Trovare la verità a 21,25 non capita tutti i giorni. 🙂

  • 1) Impossibile: è esaurito! Ho comprato io tutte le copie, per toglierlo dal mercato.
    2) RIPETO: NON SPENDERE SOLDI. Con soli 17 euro, da Feltrinelli, compri una copia del Corano; con 14,36 euro (edizione CEI) compri la Bibbia: se cerchi la Verità, sono tra i testi migliori in assoluto. E risparmi pure!
    Per gli Scacchi, lascia perdere: sei un dannato fan di Nimzowitsch… 😆 Brucia sul rogo, brucia… 😆

  • danilox says:

    Non mi risulta che Berliner abbia mai detto che e4 non sia corretta o sia sbagliata; Lui sostiene che se negli scacchi esiste una prima mossa migliore, quella deve essere
    d4, e spiega le Sue regioni. Poi spiega la sua linea contro la Grunfeld: non so se esista al mondo la demolizione della Grunfeld, non sono in grado di dirlo; ma io che gioco la linea di Berliner sia da Bianco che da Nero, posso dire che a mio parere è questa la linea più fastidiosa per il Nero e sono convinto che se esistesse davvero la demolizione della Grunfeld, è in questa linea che bisogna cercarla. Infine vorrei spezzare una lancia anche a favore di Nimzowitsch, e del Suo sistema, senza del quale non mi sarei mai appassionato di Scacchi! Chissà, forse si deve passare per l’Inferno prima di arrivare in Paradiso…..

  • Cassius says:

    Danilox, ho fatto una rapida ricerca in rete ed ho trovato questo: “Se c’è una mossa corretta dopo 1.e4 e5 deve essere 2.f4, dal momento che 2.Cf3 limita un ulteriore aggressione al centro perchè il Pf2 non sarà in grado di parteciparvi. Ma dal momento che 2.f4 non è fattibile, è probabile che 1.e4 sia sbagliata.” H. Berliner, Il Sistema, pag.43

    Il fatto che dica che 1e4 sia “probabilmente sbagliata”, invece di dire che è “sbagliata” per me cambia poco.

    Purtroppo il Maestro Tarascio ha fatto piazza pulita delle copie del libro e quindi non posso dedicarmi anima e corpo alla lettura di questa, secondo me, strampalata teoria filosofico-concettuale sul gioco degli scacchi. Riassumendo, 1e4-e5 2Cf3… il bianco sta probabilmente peggio. 🙂

  • Purtroppo il Maestro Tarascio ha fatto piazza pulita delle copie del libro e quindi non posso dedicarmi anima e corpo alla lettura di questa, secondo me, strampalata teoria filosofico-concettuale sul gioco degli scacchi.

    Berliner è un visionario, ma non strampalato. Ecco un estratto della sua biografia:
    “Hans Berliner was born on January 27, 1929 in Berlin, Germany. In 1937 his
    family emigrated to the United States in order to escape Nazi persecution, and
    took up residence in Washington, D.C.
    Won the 1956 Eastern States Open ahead of Rossolimo, Lombardy and
    Fischer.
    Berliner took up correspondence chess in 1955 in order to have more free time. He won the 5th World Championship Final, which began in 1965, by the margin of 3 points, a record that exceeds any other performance by 2 points. After that, he retired from correspondence chess with a record of 94 wins, 1 loss, and 10 draws.
    By 1984, he and a group of students designed, built and programmed the Chess Machine Program Hitech. Hitech dominated the computer chess scene until late 1988.
    For his various accomplishments, Dr Berliner is in the US Chess Hall of Fame, listed in Who’s Who in America, a Fellow of the American Association for Artificial Intelligence.
    In 1998, Dr Berliner retired from academia to Florida.”

    P.S. Visto che non puoi comprare il libro, ti vendo la T-shirt con la scritta: “I love Berliner” 😆 😆 😆

    P.P.S. Non è un caso che io suggerisco il Gambetto di Re, dopo 1.e4 e5 (Grado 10 VIDEOCORSO). 😉

  • danilox says:

    Rimango decisamente sbalordito dall’interpretazione di Cassius: così …veloce e così ….precisa. Io stesso, da umile peccatore scacchista quale sono; tutt’ora nel “Sistema” di Berliner trovo numerosi concetti difficili da interpretare e da mettere in pratica o addirittura contrari a ciò che per trent’anni ho sempre applicato. Devo essere sincero: non sempre Berliner mi convince, ma questo mi da spunto per approfondire il concetto. Non cambierò la Grunfeld da Nero perchè qui si spiega che…(non voglio anticipare nulla), anzi mi stimola a ricercare le contromosse!. Come penso che chi gioca e4 non passerà a d4 solo perchè lo dice Lui; anzi, penso che avrà le sue motivazioni per dimostrare il contrario. Per il resto non sta a me spiegare qual’è la differenza tra “sbagliata” e “Se…. è probabile che 1e4 sia sbagliata”…….

  • Ho capito che il video sul “Sistema” di Berliner mi attirerà le critiche di molti. Quindi approfitto di questi post per sottolineare due punti interessanti.
    1) Nel video ho fatto una scelta editoriale precisa: non mi sono dilungato (anzi, le ho escluse quasi del tutto) sulle varianti e sulle contro-demolizioni, che pure sono piovute. In particolare, sulla Gruenfeld, cito la critica comparsa sulle riviste “British Chess Magazine” e “Inside Chess”. Lo stesso Berliner ha risposto, con un articolo pubblicato su “Chess Mail 7/99” e su “Kaissiber 14” (aprile-giugno 2000), poi in “Kaissiber 16″ (gennaio-marzo 2001), sempre in risposta a critiche varie.
    Ma anche Galileo Galilei fu processato. Anche Giordano Bruno andò sul rogo. Ed allora? Cosa importa? E’ la Terra che gira attorno al Sole, o viceversa? Come scrive Berliner:” Attendo ulteriori critiche, nella speranza che giungano da critici meglio qualificati” (pag.190 edizione italiana del “Sistema”).
    2) Nimzowitsch. Lascio ancora la parola a Berliner (pag.167, ibidem):”Peter Gould ed io decidemmo che il nome appropriato per questa massa di conoscenza fosse davvero Il Sistema piuttosto che titoli come Il mio Sistema di Nimzowitsch, il quale, pur confessando le sue predilezioni, è riuscito in larghissima misura a contribuire alla comprensione degli Scacchi. Noi pretendiamo di dire che questa è LA teoria degli scacchi, e non soltanto la mia teoria”.

  • Cassius says:

    Per carità non voglio litigare o polemizzare con nessuno. Danilox, ripeto che non ho letto il libro di Berliner, solo che quando mi si dice, o si insinua, che dopo 1e4-e5 2Cf3 il bianco “probabilmente” sta peggio del nero… magari di poco, beh insomma! Ho avanzato di due case un pedone centrale, ho sviluppato un pezzo, mi manca una mossa e sono pronto per arroccare il Re. Perché dovrei stare “probabilmente” peggio già alla seconda mossa? Perché non posso giocare f2-f4? Me pare n’à strunz…ata 🙂 Mi sta venendo sul serio la voglia di spendere 21,25 € + spese di spedizione.

  • Cassius says:

    Ehm… c’è una piccolissima – si fa per dire – differenza tra Galileo Galilei e Hans Berliner: Galileo affermò una verità inconfutabile ( la terra gira intorno al sole ). Hans Berliner affermò di aver demolito la Grunfeld proponendo delle varianti che sono state confutate. La terra continua ad orbitare intorno al sole e la Grunfeld continua ad essere giocata ai più alti livelli 🙂

  • Da oggi ho una certezza di meno: è la Terra che gira!
    Fortuna che mi è rimasta l’altra certezza…Berliner! 😆 😆
    In cambio, ho capito quale sarà la tua fine: bruciato sul falò, insieme agli altri miscredenti 😆

  • Masterblaster says:

    Bèh, a dire il vero Galileo portò delle “prove” basate su considerazioni errate. Ad esempio sosteneva che il sole fosse fermo nel cielo e che la terra gli girasse intorno. Ora sappiamo che anche il sole si muove e quindi la teoria Copernicana era ancora indimostrata e quindi non si può parlare di “verità inconfutabile”. Fu Newton a portare le vere prove inconfutabili, ma questo avvenne qualche secolo dopo.

    Quindi mi sento di mettere Galileo e Berliner sullo stesso piano, seppur per ambiti diversi.

    Vi invito, per vostra personale cultura, a guaradre questo video: https://www.youtube.com/watch?v=DbhUsr41YR8

  • Cassius says:

    Bèh, a dire il vero Galileo portò delle “prove” basate su considerazioni errate.

    Allora l’inquisizione fece bene a condannarlo? 🙂

  • Cassius says:

    Da oggi ho una certezza di meno: è la Terra che gira!

    Maestro Tarascio è tutto un girare. La luna gira intorno alla Terra. La Terra gira intorno al Sole. Il Sole gira intorno al buco nero super massiccio posto al centro della galassia… L’unico punto fermo sarà Hans Berliner? 🙂

  • Masterblaster says:

    @ Cassius

    La risposta è nel video.

  • Bene, una lezione particolarmente interessante visto che la Grunfeld la gioco sia come Bianco (non questa linea) che come Nero. E’ chiaro che come Nero il piano in questa linea è di giocare c5 e poi e5; quindi tanto vale giocare c5 subito es: 6 Ag5-Cxc3 7 bxc3-c5 (cambiare un paio di pezzi come Nero non guasta) 8 e3-cxd4 o 8 cxd5-Dxd5 9 e3-cxd4.

    Casualmente, oggi ho giocato questa blitz su Playchess, proprio contro Danilox. Un’interessante occasione per vedere se il chiaro piano suggerito per il Nero è valido:
    [Event “Partita amichevole, 5m + 0s”]
    [Site “Sala da gioco principale”]
    [Date “2013.04.10”]
    [Round “?”]
    [White “Tarascio_Giusepp”]
    [Black “Danilox16”]
    [Result “1-0”]
    [ECO “D80”]
    [WhiteElo “2615”]
    [BlackElo “1467”]

    1. d4 Nf6 2. c4 g6 3. Nc3 d5 4. Bg5 Ne4 5. Bf4 Nxc3 6. bxc3 c5 7. e3 Bg7 8. Nf3
    cxd4 9. cxd4 O-O 10. cxd5 Qxd5 11. Be2 Qa5+ 12. Qd2 Qxd2+ 13. Kxd2 Nc6 14. Rhc1
    Rd8 15. Ke1 Be6 16. Rab1 Bxa2 17. Rxb7 Rac8 18. Bc7 Nb8 19. Rxa7 Bd5 20. Rc5
    Rd7 21. Bxb8 {Danilox16 abbandona} 1-0

    Devo però precisare che le idee usate in questa partita (Ac7 e Tb1xb7) erano da me ben conosciute. Ad esempio:
    [Event “FIDE-Wch k.o.”]
    [Site “Las Vegas”]
    [Date “1999.08.06”]
    [Round “3.1”]
    [White “Ivanchuk, Vassily”]
    [Black “Shipov, Sergei”]
    [Result “1-0”]
    [ECO “D80”]
    [WhiteElo “2702”]
    [BlackElo “2658”]
    [PlyCount “81”]
    [EventDate “1999.07.31”]
    [EventType “k.o.”]
    [EventRounds “7”]
    [EventCountry “USA”]
    [Source “ChessBase”]

    1. d4 Nf6 2. c4 g6 3. Nc3 d5 4. Bg5 Bg7 5. Nf3 Ne4 6. Bf4 Nxc3 7. bxc3 c5 8. e3
    O-O 9. cxd5 cxd4 10. cxd4 Qxd5 11. Be2 Qa5+ 12. Qd2 Nc6 13. Qxa5 Nxa5 14. Bc7
    Nc6 15. Rb1 Be6 16. Rxb7 Bxa2 17. Kd2 Bd5 18. Rb5 Be4 19. Rc1 Rfc8 20. Bg3 e6
    21. Ng5 Bxg2 22. f3 h6 23. Ne4 Ne7 24. Rxc8+ Rxc8 25. Nd6 Rd8 26. Rb7 Bf8 27.
    Rxa7 Nf5 28. Nxf7 Rc8 29. Kd3 Nxg3 30. hxg3 g5 31. g4 Bg7 32. Nd6 Rf8 33. Re7
    Bxf3 34. Bxf3 Rxf3 35. Rxe6 Bf8 36. Nc4 Rg3 37. Ne5 Bg7 38. Re8+ Kh7 39. d5 Rg1
    40. Ke4 h5 41. d6 1-0

    C’è una grossa differenza tra l’affermare “Io gioco questa apertura” e “Io conosco le sottigliezze di questa apertura”. Questa differenza, poi, si manifesta sui Forum scacchistici sotto forma di affermazioni di superiorità e/o di generica conoscenza che non hanno riscontro nella pratica.

  • danilox says:

    Ringrazio il Maestro per avermi dato la possibilità di giocare questa partita, per aver soprattutto messo in risalto le “sottigliezze” di questa apertura; questo arricchisce il mio bagaglio scacchistico e mi da lo spunto per approfondire questa variante. Certo, potrei aver anche peccato di superbia in qualche occasione, ma oggi raccolgo i frutti….

  • leonardo79 says:

    Masterblaster…Galileo è morto l’8 gennaio 1642; Newton è nato il 25 dicembre 1642.

  • Masterblaster says:

    Masterblaster…Galileo è morto l’8 gennaio 1642; Newton è nato il 25 dicembre 1642.

    sarà stato longevo… 🙂

    In effetti ho mescolato insieme Newton e Foucault dato che entrambi hanno contribuito alla comprensione dell’ eliocentrismo. In realtà è stato Foucault a dimostrarne la correttezza .

    Chiedo scusa per le imprecisioni scientifiche ma è l’età…

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news