Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
1 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Gambetto di Re 3

REPERTORIO 1.e4 per il Bianco: Gambetto di Re Accettato
1.e4 e5 2.f4 ef4 3.Cf3
Parte terza: La linea principale 3…g5

Con 3…g5 (la main line) il Nero vuole conservare il vantaggio di materiale, conquistando spazio sul lato di Re.

La partita commentata è Ligterink,Gert (2389) – Ernst,Sipke (2473) [C39] Staunton CC King´s Gambit theme Groningen (2), 07.09.2002

Qui il video: Gambetto di Re accettato-3 (635)


14 Commenti a “Gambetto di Re 3”

  • anzapp says:

    Haha e dire che la variante con il sacrificio del cavallo in f3 è addirittura mostrata da “Chess Mentor” su Chess.com fra le “aperture adatte ai principianti” perché cito quasi letteralmente “i giocatori di Gambetto di Re sono aggressivi, coraggiosi e non ammettono compromessi.” Chess Mentor sarà anche gestito da Seirawan ma sono contento di trovare una conferma al fatto che suggerire di sacrificare un cavallo dopo una manciata di mosse, a dei principianti poi (???), sia una stupidata.

  • Assenzio says:

    Tutto dipende da cosa s’intende per “principiante”.. se parliamo di una persona che ha appena imparato a muovere i pezzi, sono d’accordo con te: non solo è una stupidaggine proporre il Gambetto di Re col sacrificio di cavallo, ma più in generale, lo è insegnare la teoria delle aperture a quel livello. Se invece parliamo di giocatori da torneo, magari non classificati, allora la faccenda cambia: alle basi dell’agonismo l’apprendimento della tattica è di vitale importanza, quindi ben venga il Gambetto di Re! (Maestro Tarascio, se ho detto sciocchezze mi critichi pure con il suo consueto stile ironico!) 😀

  • Premesso che ognuno può costruirsi un repertorio basandosi su criteri differenti da quelli miei, lascio la parola al GM Bangiev, che a proposito del Gambetto Muzio (1.e4 e5 2.f4 exf4 3.Cf3 g5 4.Ac4 g4 5.0-0 scrive:

    The Muzio Gambit is one of the most consistent variations of the King’s Gambit, pursuing the original target of this opening – a massive attack against the point f7 – with a knight sacrifice.

    Molto bene! Dunque, è un gambetto proponibile a tutti! (almeno, così sembra)

    Un altro commentatore, però, H.Harro Dahlgrün, scrive:

    “This sacrifice gives White an attack which is very hard to parry. However the danger of losing the game by playing one not quite correct move is so high for both sides that this opening is hardly found in tournament practice anymore.”

    E’ dunque venuto qualche dubbio, al giocatore “da torneo” (ovviamente, al giocatore “per corrispondenza”, che fa uso massiccio di motori per analisi, questo commento appare insignificante).

    Infine, di nuovo il GM Alexander Bangiev scrive alla fine della sua analisi su questa linea (dopo la mossa n.11 del Bianco):

    It is impossible to judge this position with traditional means. For the two pieces White only has got one pawn, but he is much more active. The question is whether he will succeed to bring his reinforcements into the attack before Black has set up a massive defence.
    Assessing the position by calculating variations is not possible as there is an infinite number of possibilities. Various attacking and defending methods have to be examined first and submitted to practical tests.

    E’ tutto qui il problema. Se voglio creare un repertorio per il giocatore da torneo, infilarmi in questi sacrifici significa introdurmi in un tunnel di cui non posso vedere in anticipo l’uscita. Perciò li ho esclusi.

  • acucca says:

    Premetto che ho giocato e5 contro e4 per una vita (scacchistica) passando con il bianco dal gambetto di re al gambetto Evans e cosi via, le regine dell’epoca romantica degli scacchi, quindi credo di conoscere benino i criteri sottostanti per i due colori. Nell’ultimo anno ho rivisto molte linee critiche con il supporto degli (odiati da Tarascio) motori ed anche con il loro aiuto tattico, non si trovano linee davvero valide (molte novità teoriche valide invece si), il bianco ottiene spesso l’iniziativa, ma a scapito di materiale difficilmente recuperabile.

    E’ vero che il nero per un pò deve stare sulla difensiva, ma se lo fa in modo ordinato e precisofinita la tempesta si trova in posizione superiore, se sbaglia invece viene spesso travolto! A livello delle ormai famose 2N o 1N queste sono armi che possono risultare formidabili a tavolino, ma da qui a dire che sono teoricamente valide a gioco corretto del nero è tutta un’altra storia!

    Purtroppo la mia opinone è che il nero, se si è preparato bene (in caso contrario è meglio che lasci proprio perdere), ha buone possibilità pratiche di uscire con una posizione superiore al bianco. Nel gambetto Muzio poi la cosa è ancora più eclatante, il percorso del nero è stretto, ma se lo azzecca (perchè lo ha studiato prima, non a tavolino!) va a stare meglio. Ad esempio nel Muzio questa linea è secondo me molto valida per il nero:

    1.e4 e5 2.f4 exf4 3.Nf3 g5 4.Bc4 g4 5.O-O gxf3 6.Qxf3 Qf6 7.e5 Qxe5 8.Bxf7+ Kxf7 9.d4 Qxd4+ 10.Be3 Qg7! (non Qf6?! come si è spesso giocato) 11.Qxf4+ Nf6 12.Nc3 Be7 13.Nd5 Rg8 14.g3 d6 15.Nxc7 Qg4 16.Nxa8 Qxf4 17.Rxf4 Nc6 18.Nc7 -/

    Le linee secondarie sono pure peggio per il bianco e questo vale più o meno per tutte le linee, al meglio il gioco è:
    – stentatamente pari per il bianco ma senza iniziativa
    – sbilanciato e con iniziativa ma non del tutto corretto se il nero si difende al meglio, vero è che la difesa del nero è sovente molto complessa da gestire, però se il nero non ha sangue freddo e buone capacità tattiche, allora è meglio che non giochi e5 ma la Caro Kan o difese più tranquille e posizionali (ne esistono?! lol)

    Detto ciò, personalmente ho abbandonato da anni sia il gambetto di re, sia quello Evans anche se, ad onor del vero, nell’Evans il bianco ottiene un’iniziativa che porta solo ad una stentata parità ma nulla più, nel gambetto di re forse nemmeno quella, non a caso ad altissimo livello non si gioco praticamente più nè l’uno, nè l’altro. 🙁

    Inutile dire che dopo anni di siciliana aperta con il bianco sono passato alla siciliana con il nero e devo dire che mi sono trovato molto bene, la Kalashnikov e la Najdorf sono 2 ottime difese! 😉

  • A livello delle ormai famose 2N o 1N queste sono armi che possono risultare formidabili a tavolino, ma da qui a dire che sono teoricamente valide a gioco corretto del nero è tutta un’altra storia!

    Facendo una ricerca sul sito FSI, però, risulti tesserato con la FSI, ma con ELO Rapid zero (??) ed addirittura assente in ELO Italia. Se ne deduce che non hai la tessera agonistica (forse hai fatto solo la tessera ordinaria, suppongo, giusto per partecipare a qualche semilampo).
    Quindi, le tue esperienze da Non Classificato sono poco significative. Tra le “ormai famose 2N e 1N” esistono fior fiore di giocatori che sicuramente te le suonerebbero di santa ragione, proprio grazie alle tue aperture (Najdorf, ad esempio) assolutamente inadatte ad un principiante. Il fatto, poi, che tu abbia cambiato moltissime aperture depone a tuo sfavore, non a favore di una tua presunta conoscenza teorica (“quindi credo di conoscere benino i criteri sottostanti per i due colori.”).

  • Democrito says:

    Io, invece, di tanto in tanto lo gioco il gambetto di re, ma solo in semilampo perchè nei tornei veri preferisco altre aperture, e la rispota più frequente che trovo è senz’altro d5. Siccome sono nell’area polli e spesso le becco di santa ragione, perchè non fare una lezione sul Falkber?
    Comunque grazie per l’impegno e la disponibilità
    Guido

  • acucca says:

    Facendo una ricerca sul sito FSI, però, risulti tesserato con la FSI, ma con ELO Rapid zero (??) ed addirittura assente in ELO Italia. Se ne deduce che non hai la tessera agonistica (forse hai fatto solo la tessera ordinaria, suppongo, giusto per partecipare a qualche semilampo).Quindi, le tue esperienze da Non Classificato sono poco significative. Tra le “ormai famose 2N e 1N” esistono fior fiore di giocatori che sicuramente te le suonerebbero di santa ragione, proprio grazie alle tue aperture (Najdorf, ad esempio) assolutamente inadatte ad un principiante. Il fatto, poi, che tu abbia cambiato moltissime aperture depone a tuo sfavore, non a favore di una tua presunta conoscenza teorica (“quindi credo di conoscere benino i criteri sottostanti per i due colori.”).

    Eh eh Maestro Tarascio, sarà come Lei dice, certo che possono suonarmele .. tuttavia in questo ultimo Torneo non è successo … 4,5 su 5 con patta concessa da posizione vinta all’ultima partita! 😛

    http://vesus.org/results/torneo-dell039amicizia-b/standing/

  • acucca says:

    PS Dimenticavo di sottolineare che abbandonerò la Kalashnikov per la Najdorf appena finito di prepararla come repertorio … poi vedremo se perderò perchè è troppo complessa per un principiante (che sarei io) lol

  • Complimenti! Hai vinto un torneo con ben tre 2N, tre 3N e 17 Non Classificati!
    Ad maiora! Comunque, ora avrai finalmente il tuo ELO pubblicato, dopo le TRE partite giocate, valide per la variazione! (Due partite contro due 2Naz, una vinta ed una patta; una contro un 3Naz, vinta. 2+1=). Di nuovo auguri!

    P.S. Cosa cavolo c’entra questo tuo sbalorditivo exploit col Gambetto di Re??? Hai scambiato questo sito con uno di annunci matrimoniali… 😆

    P.S. Kalashnikov, Najdorf: tutto questo studio è necessario per battere un 2Nazionale ed un 3Nazionale? Accidenti! Chess is hard, very hard… La tua gioia per la vittoria del torneo è comprensibile umanamente, ma da un punto di vista tecnico devi affrontare sfide più impegnative, ritengo.

    P.P.S. Tra qualche giorno, se sei d’accordo, cancellerò questi posts. Non per censura, ma per pulizia.
    Inoltre, se desideri, posso cancellare il tuo account e TUTTI i commenti postati, sia i tuoi e sia i miei in risposta, così non dovrai più leggere le mie critiche acide. Chiedo il divorzio consensuale 😆 QUESTO MATRIMONIO TRA NOI DUE NON S’HA DA FARE (parafrasando Don Abbondio nei Promessi Sposi)

  • claustrofobico says:

    egregio maesstro ed esimio signor acucca, mi scuso per il mio intervento che giudicheranno inopportuno, ma mi trovo in una situazione imbarazzante e visto che questo post a quanto pare verrà cancellato, il sig. tarascio prenderà due piccioni con una fava. Il problema è questo: io sono un ex ,ma molto ex seconda nazionale reinfettato di recente dopo quasi una vita dal morbo scacchistico, desideroso di seguire le sue lezioni ,forse a causa del fatto che uso linux come sistema operativo , non riesco a seguirle perchè dopo pochi minuti la lezione stessa si blocca. La cosa mi irrita parecchio dato che trovo molto divertenti le sue lezioni oltre che istruttive per uno che di teoria delle aperture ne sa come un cavallo, parlo proprio dell’animale non del pezzo . se può darmi qualche dritta gliene sarei grato. A proposito di sfide adeguate e di singolar tenzoni di cui menar vanto, ha ha ha ,io mi crogiolavo nei miei 1750 punti su scacchisti italiani ,in partite sui 5 e 10 minuti, quando ho avuto la malaugurata idea di cimentarmi su chess.com dove anche un giocatore con 1300 punti è in grado di stritolarti! Dato che non conosco l’inglese, per me è di vitale importanza seguire le sue lezioni. confidando in una sua risposta porgo distinti saluti. marco.

  • Linux non ha nulla a che vedere col suo caso: i video sono postati su Youtube.
    Altro consiglio: non li guardi. Sono una inutile perdita di tempo.
    Distinti saluti

  • claustrofobico says:

    ha ha ha . Il tempo è stato creato per essere perso!

  • gandalf says:

    La linea 1.e4 e5 2.f4 ef4 3.Cf3 g5 4.h4 g4 5.Ce5 Cf6 6.d4?! è stata confutata da Ivanchuk (Fedorov – Ivanchuk del 2001) che ha giocato 6. … d6 7.Cd3 Cc6. Secondo il GM ucraino dopo 5. … Cf6 il bianco deve giocare 6. Ac4 per non entrare in spiacevoli situazioni.

  • Masterblaster says:

    Credo che per un giocatore di 1. e4 la scelta del Gambetto di Re sia un’ottima scelta. Innanzitutto è vero che la mossa migliore del Nero è 3.., c5 ma è anche vero che a bassi livelli sono pochi i giocatori che si azzardano ad entrare in quella linea. E anche in questo caso la partita è ancora tutta da giocare. Inoltre il GdR aiuta a sviluppare le capacità tattiche. Quindi al di là della sua correttezza (al nostro livello tutto è più o meno corretto) direi che è un sistema consigliabile a tutti.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news