Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
4 visitatori online
4 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Tecnica SCAP – 3

TECNICA SCAP: come calcolare le varianti!!

Vedremo ancora 5 esercizi tattici analizzati con il solito thinking system: ma, qual è il filo logico che li lega a quelli dei 2 video precedenti?  😉

Qui per salvare il video:


8 Commenti a “Tecnica SCAP – 3”

  • Assenzio says:

    Grazie per il premio, Maestro. La sua ironia è sempre piacevole e divertente! Io, da buon “pollo” di categoria nazionale, condivido tale ironia: molti di noi giocatori under 2000 sono spesso poco umili. Meritiamo di essere benevolmente presi in giro! Lei ci sprona a svegliarci, ad analizzarci criticamente, a migliorare il nostro gioco e noi stessi. Grazie di cuore Maestro! 🙂

  • Giuseppe Tarascio says:

    Ah, eri tu l’unico rimasto? 😆 😆
    Allora, un altro premio!!
    Oggi, per PURO CASO (stavo cercando qualcosa sugli arrocchi eterogenei) ho letto l’introduzione al libro di tattica di Simon Williams – Improve Your Attacking Chess(2004) 250 puzzle positions to train your king-hunting skills. PRECISO CHE NON HO USATO NESSUN ESERCIZIO DA QUESTO LIBRO E CHE NON NE CONSIGLIO L’ACQUISTO (come sempre, non faccio mai reclame per libri o motori o altro!!).Copio ed incollo da pag.6-7 (ho il pdf):

    Basic Ideas
    I will now briefly summarize some important concepts to be borne in mind when
    attacking.
    1) Attacking chess will normally involve tactics at some point. Tactics by
    their nature usually involve checks or captures. So the most important things to
    watch for are checks and captures – this is simple common sense really. If a
    player on every move starts by analysing al1 checks and captures that are available
    to him, he will be more aware of any tactics that the position offers. Checks
    and captures have a forcing nature so they tend to lead to variations that are forcing.
    By the process of elimination a player can decide whether a line is viable or
    in many cases whether it wins the game or loses the game.
    Rule 1: Always analyse checks and captures first.
    2) Successful attacks do not start from thin air: they are successful for a reason.
    A successful attack works because of certain features in the position; for example
    an exposed king, open h-file, active pieces, etc. These are factors for
    which a player should always be searching. Most successful attacks occur from
    the build-up of small positional advantages. There is no point in a lone white
    knight attacking a black king that is guarded by most of its army. A rule of thumb
    is that three pieces are normally needed for a successful attack, but of course
    there are exceptions to this. Three pieces attacking a poorly guarded king will
    normally triumph.
    Rule 2: Only attack when there is a chance of success. This can depend upon
    a number of factors, the most obvious being when a player has more or better
    placed pieces than his opponent. In other words timing is crucial.
    3) Calculation is the key. Good calculation will give good results. People calculate
    in different ways: if you are missing lots of tactics look at the way in which
    you are calculating. One simple way to calculate in a complicated position is to
    do the following. Take all the moves which are critical (maybe checks and captures)
    and analyse them one by one. You will rither find a decent line (if the
    position lets you!) or by elimination you will alive at an ‘only move’. Do not
    swap half way through calculating from one line to another.
    Rule 3: When starting an attack, calculate the possible variations as deeply
    as possible.
    Most of the above rules are common sense but it is amazing how often players,
    even top players, ignore these logical rules
    .

    Questi miei video sono letteralmente la scoperta dell’acqua calda. Io credevo che tutti avrebbero commentato “La conosciamo già. Basta, che noia”. Invece, ciò che davo per scontato e risaputo non era poi così tanto noto.
    “Most of the above rules are common sense but it is amazing how often players,
    even top players, ignore these logical rules” E’ emozionante vedere come molti giocatori ignorino queste logiche regole! CONDIVIDO PIENAMENTE.

  • Matricola says:

    Grazie, bel video come sempre! Esercizi tattici molto facili usando la tecnica SCAP. Il problema è che come lei ha detto nel video, in partita non c’è qualcuno che ti dice ”Hey posizione tattica, mettiti a pensare!”…
    Ps: Il tempo massimo per ogni problema è sempre sui 3-4 minuti, però come ho già detto, ti diventa più facile se sai già di dover trovare un tatticismo 🙂

  • lupocupo says:

    Maestro solo una critica. Non vi rendete conto della Vostra bravura! Questo dimostra che tutti siamo un pò ciechi… Ad ognuno il suo! A buon intenditor…

  • lupocupo says:

    Maestro gli altri due sono stati molto belli, ma questo, il terzo non solo è molto molto chiaro, anche come dizione oltre che la tecnica d’insegnamento, ma è davvero stupefacente!! Altro che droghe!! Grazie…Veramente bravo.

  • Vittorino says:

    ormai si si vive solo per vedere altri video sulla SCAP!!

  • sergnic says:

    vorrei fare un appunto, nella partita LANKA vs SZELAG viene fatta vedere solo la variante di matto forzato dopo 34.Ce6+ come se la risposta Re e8 fosse l’unica. In realtà se 34…Re7 il matto non c’è più anche se il Bianco vince dato che, dopo il cambio delle Donne rimane con il Cavallo in più in posizione vincente. Difficile però calcolare fino a lì!!
    34… Re7 35. Txf7+ Rxf7 36. Tf1+ Re7 37. Dxg7+ Dxg7 38.Cxg7

    questo per essere precisi, detto da uno che rischia di essere bruciato vivo davanti alla villa di Berliner.. :-))
    ciao, buon tutto e grazie per le istruttive lezioni

  • Giuseppe Tarascio says:

    Non posso rispondere, in quanto il database di questa lezione è andato distrutto in un incendio. Era nell’ultimo falò di Seconde Nazionali, organizzato da me in onore del compleanno del GM Berliner.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news