Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
0 visitatori online
0 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Analisi a circolo Trani-2

ANALISI AL CIRCOLO DI TRANI

Il 24/1/2016 ho svolto una seduta di analisi con i soci del circolo di Trani. Questa è la sintesi della seconda partita commentata:Fabbroni,Nicola (1898) – Pizzi,Gaetano (1673) [A47] CIS, 29.03.2015.


3 Commenti a “Analisi a circolo Trani-2”

  • Luigi77 says:

    Salve Maestro, salve a tutti. Complimenti per il video, ben fatto e con una esposizione chiara e allo stesso semplice, condivisibile in tutto ed esauriente.

    Vorrei sottoporre due questioni.

    1) Secondo me 9.a4 è una imprecisione seria in quanto il nero al momento non minacciava la spinta in b5 ed inoltre qualora anche ciò accadesse in futuro il bianco non dovrebbe preoccuparsi perché può spingere in e4 al centro che poi è l’idea base del sistema Colle. Anche se il nero arrivasse a spingere in c4 col pedone, l’Ad3 avrebbe come ritirata la casa c2, quindi secondo me 9.a4 e’ solo una perdita di tempo (senza contare che in alcune varianti, come mostrato, si indebolisce fortemente la casa b4). Meglio secondo me la semplice e tematica 9.Te1 che supporta ulteriormente la spinta in e4.

    2) Forse l’idea del nero (dopo lo spostamento della Tf8 in e8) era quella non di mettere l’Ae7 in f8, bensì il Cd7 in f8 per poi portarlo in e6 mirando all’importante casa f4. Forse per questo il nero ha spostato la torre. Una variante interessante per il nero poteva essere quella (dopo Te8) di giocare Dc7 (per difendere il pedone e5) per poi tentare la manovra su citata.

    Un saluto a tutti.
    Luigi.

  • aurelianobuendia says:

    i video in cui si analizzano delle partite sono in assoluto i miei preferiti.
    Probabilmente perchè trattano molti temi sia posizionali sia tattici.
    La cosa che mi lascia sempre allibito è la capacità di un maestro di assegnare con buona disinvoltura un vantaggio ad un colore piuttosto che ad un altro in posisioni in cui un dilettante non saprebbe raccapezzarsi.
    Questa “sensibilità” contraddistingue i forti giocatori, e senza di essa si rimane sempre degli scarponi !

  • Lillos7 says:

    Quoto totalmente aurelianobuendia. Aggiungo che oltre ad essere i miei video preferiti sono anche quelli dai quali, secondo me, acquisisco più conoscenze a me utili. Probabilmente dipende dal mio attuale livello (una scarsa 1N) perchè necessito di acquisire prevalentemente il giusto flusso del pensiero e la capacità di concepire piani corretti in relazione alla posizione ed alla sua corretta interpretazione.
    Ad ogni modo, grazie Maestro!

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news