Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
1 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

6bis. Come pensa un 2Naz

COME PENSA UN SECONDA NAZIONALE

Nella pagina precedente (6.Come pensa un GM), il Maestro Branca ha suggerito l’analisi approfondita delle partite tra Grandi Maestri come metodo principale per migliorare a Scacchi.
La mia replica è affidata ad una partita tra due Seconde Nazionali.

Attenzione! Il prossimo video ha contenuti scacchisticamente sconci. La visione a giocatori con elo superiore a 2000 punti è consigliata solo alla presenza di una 2^ nazionale.

Nel primo video parlo di apertura e strategia (piani).


Nel secondo video parlo di tattica (combinazioni).


30 Commenti a “6bis. Come pensa un 2Naz”

  • antonio.p says:

    un video di squisita lettura, leggero, divertente e allo stesso tempo istruttivo e comprensibile, alla portata di tutti. due domande:
    quando dice che la mossa sbagliata andava punita, perchè non fa vedere come (forse nel prossimo video?)
    -è possibile trovare il libro schemi di mediogioco che dice? anche solo in pdf?
    grazie anticipatamente.

  • Giuseppe Tarascio says:

    1) La “punizione” del piano errato del Nero (Dd8-g5) è descritta nella seconda parte;
    2) il libro citato nel video è solo una delle tante buone fonti disponibili sul mediogioco. Di quello, in particolare, ho solo la versione cartacea (purtroppo malridotta, perchè l’ho letto più volte). Ma ripeto: esistono tanti buoni libri di Scacchi. Tutto sta nel…sapere quali! 😆

  • JoannesLeo says:

    Mi pare di capire che l’insegnamento da trarre é il seguente:
    – non fossalizzarsi sullo studio delle aperture ( naturalmente per quelli come me di ELO basso)
    – studiare il mediogioco in modo approfondito ( imparando il flusso di pensioro giusto)
    – ESAMINARE le proprie partite anche quando si vince perché possono essere dense di errori.

    Io sono NC pertanto non sono buono neanche con le patatine…

  • bvito says:

    Concordo pienamente col M Tarascio nel sottolineare l’utilità dell’analisi di partite tra under 2000 elo. Mi permetto di fare un paragone legato alla mie esperienza nel settore giovanile calcistico: è fortemente consigliato ad es. ad un giocatore di cat. esordienti di osservare attentamente le partite tra giovanissimi perchè sono piene di errori di base ed è facile per il tecnico evidenziare tali errori facendoli comprendere. E’ chiaro che in una partita fra professionisti tali errori non ci sono affatto e saranno belle esteticamente ma per niente didattiche(non gli si può certo vietare di vedere le partite di champions). Ora è chiaro che il dilettante di scacchi impara di più in una partita tra cat nazionali che non tra Carlsen-Caruana (che si può guardare solo per puro piacere estetico ma dalla quale si apprende pochissimo). Il problema vero è che ci vuole poi quello che ti spiega gli errori tra categorie inferiori (che spesso non c’è).Ed è altrettanto chiaro che il cat naz. non è per niente attratto da queste partite.
    Tornando invece al video del M Branca mi sempra che nessuno ha evidenziato un altro assioma: è innegabile che il Bianco ha perso per una svista tattica!!!GLI SCACCHI SONO AL 90 PER CENTO TATTICA.Per quanto noi possiamo fare di strategicamente corretto in una partita, in genere basta un errore tattico per perderla.

  • Riccardo80 says:

    Grazie Maestro!! Già con la prima puntata del video ho imparato delle cose molto interessanti e sopratutto pratiche!! Spero ne pubblichi ancora altri per noi studiosi.

  • aurelianobuendia says:

    Davvero molto molto didattico ! Grazie.

  • Davide says:

    Anche se il nero ha sbagliato piano sul lato di donna con la difesa passiva , bisogna dargli atto che ha poi sfruttato la minor presenza di pezzi bianchi sul lato di re con un bella manovra d’ attacco in contropiede : Dd8 – g5 . A me è piaciuta .

  • Riccardo80 says:

    Anche se il nero ha sbagliato piano sul lato di donna con la difesa passiva , bisogna dargli atto che ha poi sfruttato la minor presenza di pezzi bianchi sul lato di re con un bella manovra d’ attacco in contropiede : Dd8 – g5 . A me è piaciuta .

    Dal punto prettamente “pratico” il nero ha perso tempi con l’idea di occupare un “avamposto” sul lato di donna e poi ha iniziato un attacco sul lato di re. Ogni tempo è prezioso negli scacchi e un cambio di piano cosi repentino mi sembra un pò azzardato.

  • Giuseppe Tarascio says:

    I “tempi”persi non c’entrano nulla. L’errore strategico è a monte e l’ho spiegato nel video 1: “attacco sull’ala, contrattacco al centro”.

  • Riccardo80 says:

    Maestro è molto chiaro quello che spiega nel video e quindi la partita ormai è viziata da questo errore strategico, io ponevo solo l’accento sul fatto che sembrava che il nero avesse posto l’attenzione sul lato di donna e poi invece si sposta sul lato di re, comprendo anche che occupare un avamposto sia stata una idea strategica però non vedo entrambe le idee in un certo senso “collegate” tra loro.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Ok, tutto chiaro.

    Ho risposto seccamente perchè, dietro l’apparente semplicità, ho dovuto faticare parecchio per realizzare questi 2 video. Il secondo l’ho cancellato e ne ho fatto una versione più soft, in quanto ho cercato di limitare il mio atteggiamento ironico che pervade (ahimè) il primo video.
    Non era quella l’intenzione, ma mi sono fatto trascinare dalla foga.

  • Sto vedendo il secondo video ed è molto interessante. Una frase mi ha colpito: “mi devo fermare quando sono finite le mosse attive”; questa cosa nei programmi di scacchi si chiama “quiescenza” ovvero il software, una volta arrivato alla massima profondità, si spinge ulteriormente a fondo, fin che trova una posizione tranquilla, senza mosse “forzanti”: catture e scacchi, di solito. I programmi, insomma, applicano anche loro la tecnica SCAP (ma manca quasi sempre la P).

    Il video comunque è uno dei migliori che ho visto sul sito, per la calma, precisione e chiarezza dell’esposizione.

  • nicolana says:

    grazie per i bei video istruttivi, volevo annotare una cosa però. Lei critica la mossa non fatta dal bianco Tb1, ma in più di una variante superiore per il bianco annota che la suddetta torre poi arriva in settima con cattura di pedone e questo proprio grazie al fatto che si trova sulla colonna A e non B.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Vero, ma dopo quasi una ventina di mosse! Potrei anche rovesciare il discorso, affermando: ” Se avesse giocato Tab1, il Bianco avrebbe catturato PRIMA il pedone c6, promuovendo subito a Donna”. Tutto ció non ha senso.
    Tab1 andava fatta alla mossa 14 semplicemente perché quella era l’esigenza della posizione, in QUEL momento. La caduta del pedone a7 ( tra ‘altro, MAIaccaduta in partita, ma solo nelle varianti analizzate) non ha alcuna importanza.

  • nicolana says:

    Ok grazie della risposta. Mi permetto di chiedere: è comunque migliore Tab1 di Tfb1? ( il grande dilemma di quale torre muovere)

  • Giuseppe Tarascio says:

    Nel primo video, in una variante, mostro le 2 torri bianche in b1 ed in c1 e dico:”Ecco dove vanno messe le torri”.
    P.S. Hai fatto 2 domande da Seconda Nazionale. Attento: alla terza domanda, finisci arrostito sul barbeque con le patate. .

  • nicolana says:

    Haha. Mi ha pizzicato subito come seconda nazionale

  • Masterblaster says:

    Un buon testo per capire i concetti che stanno alla base dell’attacco di minoranza è quello di Euwe che mi pare si chiami “Trattato fi scacchi”.

    In un mondo perfetto ( quello nel quale io vinco tutte le partite sia col bianco che col nero, corro 10 km in 35′ i dentisti non esistono e le donne non hanno bisogno del bifidus per ca… ok mi avete capito ) l’attacco del bianco si sviluppa in modo molto lineare. Quindi si comprende perché in b1 deve andarci la Ta1 e perché il pedone a2 deve restare lì per poter essere spinto in a4 in una sola mossa.

    Purtroppo non viviamo in un mondo perfetto ma leggere qualche buon libro non fa male.

  • bvito says:

    Questo video rafforza la mia idea di fondo che sono maggiormente didattiche le partite tra cat. nazionali perchè la comprensione degli errori ci permette di migliorare!!! E qui di errori ne trovi a bizzeffe. Ecco perchè Tarascio le colleziona.
    Complimenti per la capacità di sintesi dei 10 punti finali

  • never1967 says:

    Oggi 6 ottobre 2015
    Egregio signor TARASCIO …..lei è veramente e ripeto, VERAMENTE un grande!!!!
    guardare i suo video è un piacere immenso.
    CONTINUI COSI.
    distinti saluti
    PAOLO

  • Maximus1978 says:

    Entrambi i video sono a dir poco superbi! Grande chiarezza nelle analisi e tantissimi ottimi consigli. Nonostante si tratti di un video free, a mio avviso, si presenta assolutamente utile, prezioso e notevolmente educativo per il percorso didattico di ogni 2N… soprattutto se si ricopre tale categoria ormai da diverso tempo! Ancora complimenti.

  • Riccardo80 says:

    Il video è davvero molto interessante anche se ho preferito il primo per gli aspetti strategici e anche per l’aspetto l’ironico che secondo me lo rende ancora più bello,ho sempre gradito chi insegna con un pizzico di umorismo, rende la materia meno noiosa e anche più facile da ricordare!!

    Volevo inoltre chiedere al Maestro quanto tempo avevano a disposizione i due giocatori in questa partita.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Volevo inoltre chiedere al Maestro quanto tempo avevano a disposizione i due giocatori in questa partita.

    Tempo regolamentare da torneo, come specificato nel bando.
    Di solito, 90’+15’+30”.

  • gianfranco says:

    voglio chiedere al Maestro se puo fare un video dedicato esclusivamente all attacco di minoranza analizzando come lei sa fare tutti gli aspetti di questa caratteristica operazione che io non ho ancora compreso. penso che capire questa situazione tattica sia fondamentale. inoltre per una seconda nazionale come me aspetto i suoi video sulla difesa ALTRO ASPETTO DI FONDAMENTALE IMPORTANZA SE SI VUOLE MIGLIORARE NEGLI SCACCHI. SECONDO IL MIO MODESTO PARERE.cortesemente la ringrazio.

  • Davide says:

    Il messaggio del MAESTRO TARASCIO è chiaro e si trova in più video : diamo troppa importanza allo studio delle aperture , spesso mnemonico , invece bisognerebbe studiare molto MEDIOGIOCO , TATTICA E FINALI .

  • gnipazz says:

    imbarazzante, da vera 2A Nazionale, ho fatto tutti, dicasi tutti, gli errori di pensiero che denunci nei video… meditate gente meditate… grazie per il mostruoso lavoro! Andrea

  • Agostello says:

    Salve maestro, ho cercato il libro da lei citato “Schemi tipici nel Mediogioco” ma non sono riuscito a trovarlo. Potrebbe indicarmi dove recuperarlo o potrebbe suggerirmi altro libro ugualmente utile?

    Grazie

    1) La “punizione” del piano errato del Nero (Dd8-g5) è descritta nella seconda parte;
    2) il libro citato nel video è solo una delle tante buone fonti disponibili sul mediogioco. Di quello, in particolare, ho solo la versione cartacea (purtroppo malridotta, perchè l’ho letto più volte). Ma ripeto: esistono tanti buoni libri di Scacchi. Tutto sta nel…sapere quali!

  • Giuseppe Tarascio says:

    Ieri ho ricevuto una partita commentata di un N.C. Dopo 1.e4 e6 2. d4 d5 3.e5 c5 4.c3 cxd4 5. cxd4 il commento del Bianco era:”Ed ora ho un pedone arretrato in d4″. L’ho cancellato ed ho scritto: “Il Nero ha compiuto la sua prima inaccuratezza. Cambiando in d4, ha concesso al Bianco di sviluppare il cavallo b1 nella casa naturale c3”.
    La questione è: ad un giocatore del genere, conviene acquistare libri su raffinati schemi di mediogioco? Credo di NO.
    Ora, utente Agostello, posso risponderti: è impossibile consigliare a chicchessia un qualsiasi libro di Scacchi. Io non conosco il tuo livello di gioco (nè sono interessato a conoscerlo). Puoi essere un NC o un 1Naz o un Maestro, ma non cambierebbe nulla: non voglio, non posso, dare “consigli per gli acquisti” a nessuno. Ognuno è libero di prendere le proprie decisioni in autonomia.
    Buona fortuna ed addio.

  • Agostello says:

    Sono un modesto 2 naz, appassionato da poco al gioco degli scacchi, che commette tutti gli errori che un 2naz di solito commette.
    Ho apprezzato molto questa video lezione e, come giustamente consiglia Lei, piuttosto che spendere soldi inutili su libri di apertura, volevo seguire il suo consiglio ed acquistare “Schemi tipici del Mediogioco”.
    Purtroppo non sono riuscito a trovarlo in rete. Siccome Lei nel video cita: “Ce ne sono tanti altri ….” Le chiedevo, con gentilezza, se poteva elencare libri sul Mediogioco che ha trovato interessanti…. Tutto qua 🙂

  • Giuseppe Tarascio says:

    Sono un modesto 2 naz, appassionato da poco (??? DA POCO???Cosa vuol dire??Almeno un paio di tornei avrebbe dovuto farli, per acquisire la categoria) al gioco degli scacchi,

    Sul sito FSI non esiste nessun 2 Nazionale corrispondente al nome e cognome ( a sua volta uguale alla sua mail che è costituita dallo stesso nome.cognome@…it) con cui Lei si è registrato a questo sito.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news