Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
0 ospiti, 1 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Videolezione 2

La seconda videolezione è legata da un filo logico alla prima: il principio dell’affiancamento. Pertanto vi invito a vedere almeno i primi 4 minuti della precedente lezione.
L’argomento qui discusso è la “Difesa EstIndiana – variante Seirawan” (Repertorio per il Bianco). L’obiettivo didattico è ambizioso: a differenza di un normale libro di aperture, qui troverete la teoria di questa variante spiegata tramite la conoscenza di tre strutture pedonali (duo, Triangle Pawn Master, f5/e4 vs.f4). Anche il visitatore occasionale, pur non giocando l’Est-Indiana, potrà apprezzare (spero!) un metodo di studio della teoria molto efficace: piani di mediogioco  legati alle strutture pedonali, e non solo aride varianti!

12 Commenti a “Videolezione 2”

  • Whiteknight says:

    Mi fa molto piacere l’idea di queste videolezioni, sopprattutto adesso che ho sentito che ne dedicherai alcune ai finali 🙂

    Lo trovo un ottimo modo interattivo per trasmettere conoscenza, e un buon plus-ultra per il corso sul mediogioco, così che chi lo sta seguendo può fissare alcuni concetti o rispolverare quelli già visti in precedenza, per mezzo di questi video 😉

  • gewurztraminer says:

    complimenti! fantastica idea

  • acelum says:

    grazie x questa ennesima interessante videolezione

  • Lorenzo says:

    Buongiorno volevo chiedere se era possibile trovare partite commentate ( italiano o inglese) magari su chessbase o su altri posti su questa variante Seirawan molto interessante e anche se non c’entra sul gambetto benko con Dc2 e sulla francese contro il Kia. Grazie mille e scusate x il disturbo.

  • adrianodorato says:

    salve,
    vorrei chidere due cose sulla videolezione relativamente al triangolo del maestro:
    1. perchè il bianco decide di mettere in salvo il pedone a2 con b3 e non con a3?
    l’afiere campo nero avrebbe difeso b2 che a sua volta difendeva a3.
    2. perchè si dice che il nero gioca senza alfiere a causa della sua impossibilità di marcare con il proprio alfiere quello bianco. la cosa non vale anche per il bianco?
    spero di essere stato sufficientemente chiaro nelle mie domande

  • adrianodorato says:

    Salve,
    perchè nella spiegazione della partita est-indiana si dice che il pedone d4 è debole a cusa di una impossibilità naturale del gioco dei podoni laterali di indietreggiare e quindi di difenderlo, quando invece d4 potrebbe andare in d5 ed essere difeso da c4 ed e4?
    grazie

  • spero di essere stato sufficientemente chiaro nelle mie domande

    Sì, sei stato molto chiaro. E spero di esserlo anche io! Hai posto 3 quesiti strategici che ti risultano ostici, dato il tuo attuale livello di gioco (suppongo che tu sia un principiante, giusto?). Premesso che dovresti evitare i video sulle aperture (indigesti, per un absolute beginner), riunisco le tre domande:
    A) Perchè la struttura c4/d4/e4 è più forte della struttura c4/d5/e4? Risposta: perchè i pedoni affiancati sono più forti dei pedoni incatenati. Guarda anche la Videolezione 3, sull’argomento. E’ strategia di base.
    B) Perchè il Bianco ha usato la struttura pedonale a2/b3 (invece di quella a3/b2) vs Alfiere in e6 del Nero? Risposta: perchè un principio strategico di base dice che bisogna mettere i pedoni su case dello stesso colore dell’Alfiere avversario, se se ne vuole limitare il movimento.
    C) Perchè il Bianco ha un “pezzo in più” nella situazione mostrata nel video? Risposta: perchè, nelle posizioni con gli alfieri di colore contrario, chi attacca (chi ha l’iniziativa) è favorito dall’assenza di un marcatore delle case di quel colore. Se fosse stato il Nero ad attaccare (ad esempio se il Re bianco avesse avuto problemi di Sicurezza), allora avrei detto:”il Nero attacca con un pezzo in più”.

    Permettimi ora di trarre una conclusione generale:
    per capire le aperture (comprenderle, non imparare a memoria varianti più o meno lunghe), occorrono solide basi STRATEGICHE e TATTICHE.

  • adrianodorato says:

    salve,
    non ho idea se sono ritornato un absolute beginner oppure no, di certo 25 anni fa quando giocavo a scacchi in un anno e mezzo sono diventato seconda nazionale.
    Poi ho mollato tutto per seguire studi (università) e poi lavoro e famiglia.
    Solo ora ho avuto un riavvicinamento agli scacchi, diciamo pure una sorta di riaccensione amorosa e così nel giro di tre settimane mi sono iscritto a due tornei OPEN semilampo: uno al circolo Alfieri di Torino (città dove vivo) è ho ottenuto un miserrimo 3 su 7 e il secondo più “stancante” a mondovì dove ho realizzato 4,5 su 9.In quest’ultimo torneo pur avendo (credo) brillantemente sconfitto una prima nazionale ho subito banali sconfitte tanto da capire che in questi anni ho dimenticato le fondamentali regole strategiche, forse il tatticismo non del tutto. E così ho ricominciato a studiare seguendo le tue/vostre lezioni e ri/chiedendomi i perchè delle cose. Penso, visto che apprezzo molto i contenuti del sito che ne farò altre sperando di anticipare le domande di qualche altro giocatore.
    Grazie

  • adrianodorato says:

    Chiedo scusa se continuo in un secondo post consecutivo, ma nel primo mi sono dimenticato di chiedere questo:
    Io ho sempre preferito (specialmente nel finale) mettere i pedoni in opposizione all’afiere avversario (per esempio finale di solo un alfiere per parte o addirittura meglio cavallo io e alfiere l’avversario) per evitare che potesse mangiarmeli e “velocemente” cercando di avere pedoni affiancati muoverli alla promozione.Cosa c’è di “sbagliato” nel mio ragionamento?
    PS:Le risposte A e C ora sono chiarissime!!

  • non ho idea se sono ritornato un absolute beginner oppure no, di certo 25 anni fa quando giocavo a scacchi in un anno e mezzo sono diventato seconda nazionale.
    (omissis)
    In quest’ultimo torneo pur avendo (credo) brillantemente sconfitto una prima nazionale ho subito banali sconfitte tanto da capire che in questi anni ho dimenticato le fondamentali regole strategiche

    Quest’ultima tua domanda, sul tema dell’Alfiere cattivo, mi ha fatto cambiare la definizione da “absolute beginner” in “back-beginner”: in pratica, un principiante di ritorno. 25 anni sono un quarto di secolo, ahimè…
    Scherzi a parte, come materiale gratis sul sito puoi guardare la Videolezione 9 e 10. Ovviamente, hanno un valore scarsissimo, puramente introduttivo: il tema va studiato con esercizi appositi ecc.ecc.

  • Sanguemisto says:

    Salve sono nuovo,e devo dire che queste videolezioni sono molto ben fatte.
    Innanzitutto,volevo dirti (Giuseppe) che hai un modo molto fluido nello spiegare le tue idee,e proprio per questo non sei minimamente noioso,come è facile risultare per chi si cimenta in un’analisi del genere.
    La cosa che trovo più importante,è che insisti nel mettere in pratica un piano,e non far cercare di memorizzare lunghe varianti.
    Grazie mille,e complimenti ancora per quello che fai.

  • thommy91s says:

    Bellissimo video,trovo molto utili le tue spiegazioni,e cosa non banale sono molto coinvolgenti!Grazie;)

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news