Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
1 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Cannone di Alekhine

MOTIVI STRATEGICI
Cannone di Alekhine (Alekhine’s Gun)

Adoro questo motivo strategico!!
5k2/8/8/8/8/2R5/2R5/2Q3K1 b – – 0 265k2/8/8/8/8/2R5/2R5/2Q3K1 b – – 0 26

Personalmente, l’ho conosciuto tramite la celebre partita Alekhine,Alexander – Nimzowitsch,Aaron [C17] San Remo, 1930. Alla fine, chiesero al Campione del Mondo il motivo della sua vittoria sull’autore del “Mio Sistema” e lui rispose:”Io sparavo con un cannone, mentre Nimzowitsch usava una pistola”. 😆

Qui per salvare il video:

Cannone di Alekhine546 downloads

22 Commenti a “Cannone di Alekhine”

  • gladio94 says:

    Visto che anche qui lei sparla di Nimzo e de “il mio sistema” cito una frase detta da Nigel Short pochi minuti fa al grenke chess tournament parlando di libri che possiede in lingua diversa da quella inglese:

  • Giuseppe Tarascio says:

    Hai dimenticato di scrivere la frase!! Ma è facilmente intuibile: anche Short ha una copia del Mio Sistema.
    Comunque, anch’io posseggo il Mio Sistema in versione cartacea, da molti, molti anni. Un punto in comune con Nigel Short? Non credo proprio!! 😆
    E comunque, proprio ieri mi hanno regalato una copia del Vecchio Testamento: l’ho riposto nella libreria. Io rispetto i Vecchi Testi. Ma NON li applico: sono un miscredente (non vado in Chiesa la domenica). Sicuramente me ne pentirò, una volta morto. Ma, per ora, vivo la mia vita da laico. Tu, invece, avrai la vita eterna: beato te! Addio.

  • gladio94 says:

    La frase l’avevo scritta, non capisco perchè non ci sia.. boh. era questa, che apprezzerai:
    -I don’t know why, but I also have My System in lituanian, and in lituanian it is better because i don’t understand it.-

    Per una volta Maestro ha dato un giudizio affrettato. è da un anno che un forte ragazzino prova a convincermi a leggere La pratica del mio sistema, ma per ora ho sempre desistito, probabilmente perchè tanto perderei lo stesso per un banale tatticismo. Si ricordi questa frase di Short, potrebbe scriverla sulle magliette!!!! Buona serata

  • Giuseppe Tarascio says:

    MERAVIGLIOSA!! Però, mi hai fatto fare una figura di merda incredibile!!! 😆 😆
    Mai avere fretta! E’ la prima dote di uno scacchista, ma non l’ho applicata! Merito l’Inferno, assolutamente!! 😆 😆
    P.S. W Nigel Short! He is yet powerful and alive!

  • gladio94 says:

    Dopo che un ospite ha espresso la sua opinione concludendo che gli sembrava logico pur non sapendo le valutazioni del programma usato da chess24, Nigel mi ha nuovamente sorpreso con un “it’s just a stupid machine, IGNORE it.”

    Ora comincio ad avere parecchi dubbi, vedendo le videolezioni su Worral e GPA e queste stravaganze eretiche di Short mi chiedo se non sia anche lui un suo studente O.o o un caso di ubiquità e trasformismo. 😀 Mi aspetto un video a 4 mani Tarascio-Short ora. Scherzi a parte, grazie per la lezione sul Cannone di Alekhine, Capablanca, Blackbourne e di chissà chi altri prima di loro.

    Alessio.

  • smbat_l says:

    La sua competenza e la sua capacità didattica sono di ottimo livello, mi dispiace che sia inciampato in questa inutile ingiustificata invettiva infinita contro Nimzowitsch. Tigran V. Petrosjan dichiarava di conoscere a memoria tutte le posizioni del “Mio sistema”. Non credo sia necessario aggiungere altro.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Lei si è registrato sul sito con i seguenti dati:
    Nome: smbat
    Cognome: lputian
    Nickname: smbat_l
    Dopo 19 minuti ha inserito il suo post e poi via, è inciampato nell’anonimato.
    Non credo sia necessario aggiungere altro.

  • smbat_l says:

    Smbat Lputian è il mio nome. Mi sono iscritto solo per lasciare il commento, anche se frequento il suo sito da tempo. Il mio messaggio è stato un po’ brusco, me ne scuso. Volevo solo farle i complimenti per la sua passione e la sua competenza scacchistica, e segnalarle il mio fastidio per la sua assurda telenovela denigratoria contro Nimzowitsch (cfr il video su Berliner oppure quello sulla Janowski-Nimzowitsch). Petrosjan, Bent Larsen, Viktor L. Korchnoi: grandi campioni che non hanno mai nascosto l’importanza de “Il mio sistema” nella loro formazione. Lei può sconsigliare Nimzo ai dilettanti, questo è perfettamente sensato, ma non può sminuire la sua grandezza e la sua importanza. Tutto qui. Cordiali saluti.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Io conosco solo il Grande Maestro armeno Smbat Lputjan (scritto con la j). Nei databases FSI e FIDE non esiste nessun giocatore “lputian”. Ma questo è poco importante. Più interessante è che Petrosian mi è venuto in sogno, stanotte, per ricordarmi un aneddoto che avrei voluto raccontare in qualche video. Lo anticipo qui.

    La posizione cult del “Mio Sistema” è il diagramma 53 (nella mia edizione Mursia 1975-1985 compare a pag. 103, cap IV, paragrafo 2c “Il terzo motivo.”).
    Bianco : Pedoni a5,b5,h5/ Cd4/ Ce5/ Rg3
    Nero: Pedoni a7,b7,e6,d5 Ta8/Ac8/Rg8
    FEN: r1b3k1/pp6/4p3/PP1pN2P/3N4/6K1/8/8 w – – 0 1
    Mossa al Bianco.
    Nonostante il Nero abbia qualità e pedone in più, secondo Nimzowitsch ha posizione persa! Straordinaria forza del BLOCCO centrale! Questa straordinaria posizione, frutto della enorme comprensione strategica di Aaron, ha influenzato e forgiato intere legioni di scacchisti, per decenni, finchè…
    Finchè, alla fine degli anni ’50 (dei tempi di Petrosian, dunque), un giovane scacchista russo, uscendo dal gregge, anticipando Fantozzi (“La corazzata Potemkin è una boiata pazzesca”), scrisse sulla rivista scacchistica “64” un commento eretico, gravissimo. Scrisse, all’incirca, che lui era capace di giocare e vincere quella posizione, col Nero. O, al limite, di pattare. A supporto, formulò un piano in 4 fasi corroborato da sue analisi. Santa ingenuità! Criticare Nimzowitsch!
    Subito, fior fiore di GM si misero all’opera (cito, ad esempio, Kalinichenko). Ma, purtroppo, dovettero arrendersi: difatti, per decenni, nessuno aveva mai analizzato CRITICAMENTE quanto asserito da Nimzowitsch.
    Fu convocato il direttore della rivista:”Perchè ha pubblicato l’articolo di quel giovinastro?” Replica:”Ma questo Mihail Tal sembra forte. Il suo piano si incentra su un sacrificio spettacolare”.
    La Storia ha dato ragione al giovanotto eretico, diventato poi Campione del Mondo.
    Ma i fans di Nimzowitsch sono duri di comprendonio: nel 2008, un Maestro serbo pubblicò un articolo asserendo che bastava aggiungere un pedone alla posizione del Bianco, per consentirgli la vittoria! Forse, era stata colpa dell’editore di Nimzowitsch 😆
    Ne volevo parlare in un video. Ora, però, ho trovato il titolo giusto, suggeritomi da Petrosian nel sogno di stanotte:
    Non credo sia necessario aggiungere altro.

  • Gallarov says:

    Bellissimo!
    Anche a me piacerebbe avere il mio sistema in libreria. Prenderebbe polvere ma una bella rilegatura in brossura non mi dispiacerebbe. Senza nulla togliere al GM Nimzowitsch credo che la continua evoluzione della teoria scacchistica abbia creato miriadi di volumi adatti a prendere solo polvere. Se Steinitz o altri (anche Nimzowitsch) dessero uno sguardo a come evolvono certe aperture oggigiorno darebbero dei pazzi ai GM attuali.
    Una volta la febbre e molte altre patologie si curavano con le sanguisughe applicate sul corpo (salasso). Il paziente spesso moriva. Non è che mi sento di dare degli imbecilli ai medici di allora, non c’erano microscopi, non si sapeva nulla dei batteri, non esistevano medicine…ma farlo oggi sarebbe un crimine. Mutatis mutandis lascerei Nimzowitsch al collezionismo, allo studio di come si pensava una volta, alla storia degli scacchi.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Nelle ultime 24 ore, ho cancellato 5 interventi di utenti anonimi.
    Li riassumo brevemente:
    1) smbat_l ne ha scritti altri due (oltre ai 2 pubblicati sopra), in cui mi definisce “meschino, patetico isterismo anti nimzo, dettato soltanto da sue personali esigenze psicologiche”. Praticamente, mi ha dato del pazzo. CONCORDO.

    2) tanitogo (altro anonimo) ha sentito l’esigenza insopprimibile di scrivere:“non per difendere Nimzowitsch, è vero ha dato alcuni concetti sbagliati, però bisogna ricordare che…” e mi ha fatto una lezione sui Principi degli Scacchi, trattandomi da principiante; HA RAGIONE. Ho molto da imparare ancora, sugli Scacchi.

    3) Nimzonick (un nome, una garanzia!! 😆 )scrive, tra l’altro: “ti auguro di non sognare mai di trovarti davanti ad una scacchiera contro nimzowitsch, perchè sarebbe lui a ridere tanto e saresti tu a fare la figura del cretino (visto che ti piace tanto chiamarlo così)” HA RAGIONE, sono un cretino a perdere tempo.

    4) Francesco è stato più diretto:“ti posso fare un culo così sulla scacchiera quando vuoi” Giocatore a tavolino, dunque! Dalla sua email sono risalito al vero nome del Campione, che in effetti è un Prima nazionale (retrocesso, come ELO): all’ultimo torneo, giocato recentissimamente, ha perso contro un NC ed un 3Naz (variazione ELO negativa, molto negativa).

    Ora, è il caso di stabilire qualche regoletta di civile convivenza: agli anonimi, posso concedere uno, al massimo 2 interventi (come ho fatto con smbat_l), ma nulla più. Se vogliono, possono registrarsi con posta certificata PEC e postare tutto quello che vogliono: prometto solennemente di NON censurarli più, in tal caso.
    Io, qui, su questo sito, ci metto la faccia ed il nome. Se qualcuno vuole sputarmi in faccia, lo deve fare a viso scoperto, alla pari, come in una partita di Scacchi REALE, a tavolino.
    Grazie per l’attenzione.

  • PinkPawn says:

    ma…. questi talebani del dio Scacco, che adorano Nimzowitsch come profeta, se sono tanto infastiditi dal tuo pensiero eretico, perché non vanno semplicemente a pascolare altrove? oppure si esibiscano nel tuo forum con partite, posizioni, esempi che corroborino le loro idee e convincano eretici e agnostici a salvarsi l’anima, diventando suoi fedeli seguaci per l’eternità….

  • Giuseppe Tarascio says:

    ma…. questi talebani… perché non esibiscono… partite, posizioni, esempi che corroborino le loro idee?

    Perchè non ne sono capaci.
    Da due mesi, sto lavorando ad un repertorio sull’Inglese BASATO SU UNA IDEA DI NIMZOWITSCH. Ecco qualche partita indicativa:
    a) Nimzowitsch,Aaron – Mieses,Jacques [A28]
    Hannover (6), 1926 1.c4 e5 2.Cc3 Cf6 3.Cf3 Cc6 4.e4 Ab4 5.d3 d6 6.g3 Ac5 7.Ag2.
    b) Nimzowitsch,Aaron – Reti,Richard [A28]
    Berlin Tageblatt, 1928 1.c4 e5 2.Cc3 Cf6 3.Cf3 Cc6 4.e4
    c) Nimzowitsch,Aaron – Spielmann,Rudolf [A28]
    Bled , 1931 1.c4 e5 2.Cc3 Cc6 3.Cf3 Cf6 4.e4
    e così via.
    L’idea di Nimzowitsch fu ammodernata da Botvinnik, il quale diceva che il Cg1 andava sviluppato in e2 (it belongs to e2- square). Con questa modifica, il Sistema Botvinnik è stato giocato da vari Grandi Maestri ed analizzato da Ribli, grande esperto di Apertura Inglese.
    Perciò, stavo preparando una serie di video free da mettere sul sito. Ma, onestamente, perchè “dare le perle ai porci”? Per farsi sputare in faccia da questi anonimi? Li distribuirò in altro modo…
    Questa è la differenza tra il dire (per giunta, anonimamente!) ed il fare. Per loro Nimzowitsch è come un totem da adorare. Non hanno mai studiato le sue partite.

  • gladio94 says:

    Desidero esprimere solidarietà al Maestro Tarascio che, come spesso accade, viene attaccato perchè esprime un opinione mentre cerca di “alfabetizzare” qualche volenteroso che vuole avvicinarsi al mondo degli scacchi, senza però mai allontanare chi, come me e molti altri, si limita a estorcere ciò che è di pubblico dominio. Non posso che concordare con Pinkpawn che invita a un dialogo invece che all’offesa, e ringraziare ancora Tarascio, che ha elencato altre 3 partite che si possono studiare. Propositivo, non offensivo. GENS UNA SUMUS, no?

  • Assenzio says:

    Concordo anch’io: non toccatemi il Maestro Tarascio! Se ho raggiunto la forza di gioco di un buon CM lo devo a lui e ai suoi video free. Grazie ancora, Maestro.

  • Davide says:

    Istruttiva la manovra di Andersson , ci insegna che il cannone di Alekhine deve mirare un’ obbiettivo , sulla colonna a non c’ è ne erano e quindi l’ ha costruito sulla c , mirando il pedone c7 . Concordo con il MAESTRO TARASCIO , Il Mio Sistema di Nimzowitsch , per chi lo ha letto , ha fatto più danni che altro … guardate lo splendido video M.A.A.C della partita della bambina cinese , si impara di più che a leggere tutto quel vecchio libro .

  • AntonelloMontanaro says:

    Mi pare che in questo sito del nome di Nimzowitch, delle sue opere, delle sue teorie si debba parlare esclusivamente male, cosa che trovo non giusta. Perchè nessuno critica Stenitz, Tarrasch o Reti? Costoro sono più immacolati di Nimzowitch? Tra gli utenti di questo sito c’è qualcuno che segue TUTTI i precetti di Tarrasch? Non credo proprio! Eppure è stato un gigante, quindi Nimzowitch che problema ha? E’ il figlio della schifosa? Avete mai visto i risultati sportivi di Nimzowitch? Grazie alle sue convinzioni scacchistiche ha ottenuto ottime performance, superiori rispetto, ad esempio a Reti, mai sentita una critica sulle teorie di Reti! In ultimo leggo il post di Davide e leggo che “Il Mio Sistema di Nimzowitsch , per chi lo ha letto , ha fatto più danni che altro …”, ma come si può dire una cosa del genere? Io “Il mio Sistema” l’ho letto è sono sano come un pesce, l’ho trovata una lettura piacevolissima, e se non sono diventato campione del mondo di scacchi non lo imputo a Il Mio Sistema!!! Penso di non avere nessuna credenziale per difendere Nimzowitch (perchè si difende benissimo da solo, anche da morto!), ma più di tutto penso a come hanno fatto giocatori che hanno confessato di essersi formati con Il Mio Sistema, come i GIGANTESCHI Larsen e Petrosian, a diventare dei campionissimi?

    Ritengo che si infanghi troppo in buon nome de “Il mio Sistema” e del suo autore, prendete ciò di buono c’è in esso e togliete i paraocchi!!

    Molto umilmente un mega ciao a tutti!

  • Nella partita Alekine-Nimzowitsch, trovo molto più interessante del “cannone” l’idea della sostituzione dell’attaccante: con Aa4, Alekine minaccia di attaccare il cavallo nero con il pedone b, portandosi in una situazione in cui il cambio “pedone per cavallo” si è sostituito al cambio “alfiere per cavallo”. La seguente b5 di Nimzowitsch, per portare il re a difesa della torre, è stata anch’essa un’idea da ricordare, sebbene sia solo una difesa disperata, nella partita in questione. Ci sono perciò almeno tre motivi tattici da ricordare ed applicare quando e se opportuno:

    – il “cannone” di Alekine
    – la sostituzione dell’attaccante
    – il guadagno di tempo (con sacrifico di pedone) per portare un pezzo (il re) in difesa di un pezzo attaccato

  • Giuseppe Tarascio says:

    G.M. Nigel Short, fwebbraio 2015:”Non so perchè, ma ho una copia del Mio Sistema in lituano. Ma è meglio così: non capisco il lituano” 😆

    P.S. Prima o poi avrò il coraggio di mettere online i 6 video che ho preparato (VIDEOLEZIONE 44) per demolire integralmente il capitolo 9 del Mio Sistema, forse il più odioso (ai miei occhi), in cui Aaron parla delle “catene pedonali”. Ma, prima, devo attendere il giubbotto anti-proiettile che ho ordinato!!! Temo i cecchini sui tetti… 😆

  • philivey says:

    Buongiorno a tutti gli scacchisti. Scrivo questo post perché sento la necessita’ di condividere alcune mie esperienze con voi e mi rivolgo soprattutto al maestro Tarascio. Ho seguito la diatriba su” Il mio sistema di nimzovitch”. Voglio confessare un mio peccato. Questo libro lo posseggo e quando l’ho comprato pensavo che avrebbe risolto tutti i miei problemi scacchistici una volta letto. L’ho letto due volte fino alla parte in cui parla del gioco di posizione. Letto seriamente. Ma ovviamente il confronto con la realta’ è stato drammatico. Tanto è che ho lasciato gli scacchi per tanto tempo. Questo libro è originale. Utilizza una terminologia veramente divertente. Ci sono degli specchietti(strategia d’assalto e cose varie, chi lo ha mi ha capito). Mi dicevo quando avro’ letto questo libro che diventero’ mamma mia.Prima compravo libri e dicevo piu’ ne leggero’ e piu’ diventero’ forte. Col passare del tempo ho capito che non esiste nessun libro che ti puo’ far fare il salto di qualita’.Probabilmente la presunzione di questo libro è che fissa dei dogmi. Esistono sempre delle mosse che si possono ricondurre ad alcuni schemi strategici che ti portano alla vittoria. L’esperienza di vita fatta non solo negli scacchi ma anche in altri giochi e nella vita mi ha fatto arrivare a questo detto: l’unica regola è messuna regola. Ma nonostante la teoria della superprotezione che lui definiva addirittura rivoluzionaria e quando l’ho letto io mi dicevo” ma che si è fumato questo” e sono un giocatore mediocre, è stato uno dei giocatori piu’ forti della sua epoca.
    Io volevo chiedere al maestro Tarascio che idea si è fatta sul gioco lampo. Io ho sentito in alcuni suoi video che definisce le bliz un videogioco. e dice anche che c’è lo stesso rapporto tra il tennis e il ping pong. In questa fase della mia vita( io purtroppo sono un giocatore scarso e forse mai diventero’ migliore) non mi trovo d’accordo con lei. Sto giocando da qualche tempo su chess com e ho un punteggio ridicolo una volta arrivai nelle bliz a 1500 ma poi sono sceso inesorabilmente. La cosa che ho notato è che quando gioca un NM GM Im il punteggio non è mai inferiore ai 2100. Qualcosa vorra’ pur dire. Teoricamente sono due cose diverse ma sto avendo la sensazione che il gioco veloce e il gioco lento abbiano degli strani legami seppur apparentemente molto diversi. Cioè se uno ha per esempio 2200 punti nelle bliz secondo me meno di 2000 punti nel gioco reale non ne ha. Ci puo’ essere una forbice di 100 200 punti ma booh mi sono fatto questa idea. 3 giorni fa mi sono imbattutto in un articolo scritto su internet da Roberto Messa(non ho idea di chi sia). Si chiama verso l’eccellenza scacchistica. Un bell’articolo che forse mi ha chiarito qualche idea. Per uno come me che cerca il perché delle cose è utile. Anche perché io non mi ritengo meno fesso di tanti maestri e sinceramente non riesco a capire perché non miglioro piu’ di tanto perché a volte gioco meglio a volte gioco peggio perché perché perché. Mi piacerebbe soltanto migliorare e se magari riuscissi ad avere lo stile di tal il risultato della partita non mi interesserebbe.

  • Giuseppe Tarascio says:

    Non rispondo sul ” Mio Sistema” e sui video games ( blitz online).
    Rispondo solo su Roberto Messa.
    E’ un Maestro Internazionale, che conosco da quando…aveva i capelli!
    La sua storia scacchistica nacque nel mio stesso periodo, (fine anni 70) ma la sua si intrecciò con quella del Maestro Bonfioli, che definirei un mecenate degli scacchi, in quanto supportava iniziative, giovani forti ( come il talentuoso Messa)

  • Domenyco says:

    Mettersi qui a parlare di Nimzowitsch si o Nimzowitsch no lo trovo sterile ed inutile.
    Da parte mia solo tanti complimenti a questo sito che mette gratuitamente a disposizione moltissimo e valido materiale gratuito. Per la prima volta si trovano spiegati chiaramente e in italiano concetti anche sofisticati altrimenti molto difficile da capire altrove. Un saluto al maestro Tarascio che ho conosciuto come capitano del team su Chessmaniac nel quale sono stato per un breve periodo.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news