Login
Supporta il sito
Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
1 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Contattami su Skype
Skype Me!
Skype Me!
Chat with me
Send me a file
Quiz giornaliero

Videolezione 59


LONDON SYSTEM
Repertorio completo per il Bianco

In un opuscolo scritto da un Non Classificato, in cui si consiglia (in modo occulto) l’acquisto di un motore scacchistico per “migliorare ed auto-allenarsi a Scacchi” (sic!), si legge tra l’altro:

Un secondo livello di studio consiste nell’imparare uno delle cosiddette “aperture a schema”, quali il Sistema Colle, il Sistema di Londra, l’Attacco Indiano, ecc… In questi casi non si devono imparare varianti di nessun genere, ma si tratta di raggiungere un determinato tipo di schieramento, quasi indipendentemente dalle mosse dell’avversario.

Questo tipo di leggende metropolitane pullula nel sottobosco del web, e non vale nemmeno la pena commentarle. Lascio la parola al Maestro Johnsen (pag.71 “Win with the London System”):” It’s essential to realize that at almost any point in the London System, Black has the option of playing …cxd4, changing the pawn-structure into one akin to the Exhange Caro-Kann.” Questa semplice constatazione (la trasformazione della struttura pedonale: oltre alla Caro Kan, tipiche sono le trasposizioni nella Trompowsky, nella Gruenfeld, nel Gambetto di Donna, nella Slava var. di Cambio), che appare chiara e cristallina agli occhi di un qualsiasi Maestro, getta nella confusione il dilettante armato solo del suo invincibile chess engine.
Ma, per noi, queste difficoltà sono solo uno stimolo per lo studio approfondito e puntuale di uno dei cosiddetti “Sistemi Universali” citati così incautamente da quel principiante: il London System.
Il Sistema (d4/Cf3/Af4) nacque col Torneo di Londra del 1922, ma rimase sempre nell’ombra di altre scelte più popolari, come il Gambetto di Donna e le linee principali dell’Est-Indiana. Addirittura, acquistò maggiore popolarità nella versione col Nero (d5/Cf6/Af5) contro la Reti o l’Inglese.
Ovviamente, non è nè universale, nè facile da giocare (richiede la conoscenza di varianti concrete). Ma può essere una valida alternativa per la fascia ELO 1440-2000, come suggerisce l’autorevole Maestro Internazionale Cyrus Lakdawala.

In arrivo una Serie di video e repertori in pdf. Nel frattempo, puoi leggerti questa Introduzione al London System (477)

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Hit Counter by technology news