Login
Supporta il sito

Venditascacchi.it
scacchi, scacchiere e chess set completi artigianali fatti a mano in
Italia
scacchi, scacchiere e chess
set completi
artigianali fatti in Italia

Newsletter
Notizie e lezioni in pdf.

Hit Counter by technology news
Chi c'é online
1 visitatori online
1 ospiti, 0 membri
Commenti recenti
Quiz giornaliero


Please consider registering
guest

sp_LogInOut Log In sp_Registration Register

Register | Lost password?
Advanced Search

— Forum Scope —




— Match —





— Forum Options —





Minimum search word length is 4 characters - maximum search word length is 84 characters

sp_Feed Topic RSS sp_TopicIcon
Ma sarebbe proprio blasfemo se cambiassimo LE REGOLE del gioco?
18 Aprile 2013
10:23
orcodituapse
marsala (tp)
New Member
Members
Forum Posts: 2
Member Since:
20 Agosto 2011
sp_UserOfflineSmall Offline

Ciclicamente si assite al rinvigorirsi delle polemiche sul gioco non proprio spumeggiante ma più che altro combattivo di questo o quel gm, con tanto di tornei dove nell’80% delle partite si ha patta.
C’è chi propone la regola di sofia (che cmq è aggirabile dai giocatori sia ex ante che in partita), chi propone i tre pnti a vittoria.
Secondo me entrambe queste misure sono insufficienti e ingiuste per certi versi.
Un giocatore ha senz’altro il diritto di proporre patta se capisce che la sua posizione non gli permette di fare grandi sogni di gloria (potremmo discutere semmai su una regola di sofia alleggerita, diciamo niente accordi prima della 40a).
E poi mettiamocelo in testa: gli scacchi sono per loro natura un gioco pattoso; c’è poco da fare.
Non come la dama (italiana) ma in generale sì; perfino nei tornei tra top motori ormai la % di patte inizia ad avvicinarsi al 50% (mentre fino a qualche anno fà a stento si attestava sul 20%).
Ci sono troppi finali teoricamente patti e troppe fortezze e fortezzine possibili.
Allora dico io: cambiamo la struttura del gioco affichè esso stesso diventi meno pattoso.
Chi conosce e gioca agli scacchi giapponesi sa come in questo gioco praticamente non esistono patte; in misura minore vale lo stesso per gli scacchi cinesi (meno del 10% di patte tra gm).
Non c’è bisogno di modificare le regole in maniera drastica, aggiungere nuovi pezzi, scacchiere più grandi…
Qualche tempo fà mi sono imbattuto su un software freeware che permette di giocare a diverse varianti eterodosse e tra queste ce n’è una che mi ha colpito veramente.
Sto parlando dello switching chess: in questa variante tutti i problemi di cui sopra sono virtualmente eliminati.
Le regole sono le stesse del gioco ortodosso ma con una aggiunta non trascurabile: al posto di muovere un proprio pezzo in una casa vuota o dove sta un nemico è possibile anche scambiare di posto due propri pezzi purchè stiano su case adiacenti (anche diagonalmente).
Questo vale anche per eventuali promozioni così come per i pedoni che possono perfino retrocedere in prima traversa!!
Sotto scacco lo scambio non è permesso.
Ci sono tantissimi vantaggi:
1)il gioco diventa enormemente più ricco e vario, sia tatticamente com’è ovvio ma anche posizionalmente.
2)non è più necessario avere una preparazione in apertura enciclopedica per arrivare ai massimi livelli.
3)il numero dei finali patti diminuisce quasi a zero, così come le triplici ripetizioni e gli stalli.
4)il numero di patte scenderebbe in maniera clamorosa
Secondo me i vantaggi superano abbondantemente gli svantaggi.
Dopo tutto gli scacchi sono cambiati enormente a più riprese nel corso della loro storia; perchè non dovrebbero evolversi ancora?
Per chi vuole provare, dico di scaricrsi il programma chessv 0.94; attenzione può dare dipendenza http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-laugh.gif

18 Aprile 2013
10:35
Avatar
Giuseppe Tarascio
Amministratore
Forum Posts: 1931
Member Since:
30 Novembre -0001
sp_UserOfflineSmall Offline

Hai citato le partite tra i top GM e quelle tra i motori. Statistiche ineccepibili: troppe patte. Ci sono tornei in cui è vietato proporre patta prima di aver fatto un numero definito di mosse. Ma, a nome dei “pattaioli” (categoria di cui faccio parte honoris causa da decenni), ti faccio una domanda: e tra noi dilettanti? Questa esigenza è così sentita? Credo di no: le nostre partite finiscono patte spesso per motivi fisici.
Ti faccio copia ed incolla da una mail che ho ricevuto la settimana scorsa da un mio studente:
Ecco delle notizie del torneo che ho fatto a Pasqua:
Innanzitutto, devo dire che le condizioni sono state molto difficili cioè:
2 partite il primo giorno (1h30 + 30s + 5mn), 3 partite il secondo e 2 il terzo.
Non è una scusa perché era uguale per tutti. Però devo dire
che è troppo per me e non farò più tornei di questo genere(per il momento), e che mi sono reso conto che essere lucido durante una partita intera
è già molto difficile. Lo ripeto non è una scusa ma dormivamo in 4 all’albergo e nonostante la stanchezza non riuscivo a dormire
più di 4 ore per notte. Alla fine giocavo le partite come se fossero 45mn per paura di fare degli errori.
Comunque ecco i risultati: 4 patte, 2 sconfitte e una vittoria e una performance tra 1750 e 1800 credo.
“.

Playchess: Tarascio_Giusepp
18 Aprile 2013
10:55
orcodituapse
marsala (tp)
New Member
Members
Forum Posts: 2
Member Since:
20 Agosto 2011
sp_UserOfflineSmall Offline

Si ma infatti io mi riferisco agli scacchi veri, quelli di vertice.
Io nel mio piccolo (28 partite ratificate dalla fsi più 3 del cis 2008 e qualche decina di partite interne del circolo a cadenza più o meno lunghetta) ho una percentuale di patte attorno al 10%.
Non sono le patte che mi preoccupano, a livello personale…
Però capisco anche chi si lamenta di vedere certi super tornei dove nessuno rischia niente e pattano appena possono.
Più che altro mi affascina la possibilità di un gioco nuovo e più ricco del suo predecessore, così come gli scacchi hanno soppiantato lo shatranji perchè nettamente superiori.
Io credo che si possa sempre migliorare, in qualsiasi ambito.
Perchè accontentarsi degli scacchi se possiamo avere qualcosa di più???
Ho una mezza, per non dire tre quarti, d’intenzione di scrivere alla fide.
Voglio assolutamente promuovere questo nuovo gioco.

18 Aprile 2013
1:50
Avatar
Giuseppe Tarascio
Amministratore
Forum Posts: 1931
Member Since:
30 Novembre -0001
sp_UserOfflineSmall Offline

orcodituapse ha scritto:

Voglio assolutamente promuovere questo nuovo gioco.

Se proprio sono costretto ad usare un software, tanto vale promuovere questo software: LUCASCHESS
Si scarica gratuitamente. Ho provato l’opzione “Gioca come un Grande Maestro” ma al cubano Capablanca preferisco … le cubane! http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-kiss.gif

Playchess: Tarascio_Giusepp
19 Aprile 2013
7:09
Avatar
madame x
Member
Members
Forum Posts: 501
Member Since:
26 Novembre 2010
sp_UserOfflineSmall Offline

E poi mettiamocelo in testa: gli scacchi sono per loro natura un gioco pattoso; c’è poco da fare.

Mi sembra un’affermazione un tantino azzardata la tua:
questo può essere vero se si parla del gioco a livello di GM o se entrambi i giocatori hanno giocato perfettamente secondo teoria e, per fortuna, nella stragrande maggioranza dei casi, non è così!

Ci sono troppi finali teoricamente patti e troppe fortezze e fortezzine possibili.

Sempre escludendo le partite dei Top, non dobbiamo mai dimenticare che prima di giungere ai finali teoricamente patti, alle fortezze o alle fortezzine come le chiami tu, è stata giocata un’apertura e combattuto un mediogioco con lunghe battaglie spesso protratte per ore dove i due contendenti hanno lottato con passione per la strategia migliore, il piano vincente,e sono state calcolate combinazioni e tatticismi per riuscire a sopraffare l’avversario.

Se poi da tutto questo ne è scaturito un finale teoricamente patto ..eh beh..

ONORE AL MERITO!!!!

Ci sono patte bellissime scovate da posizioni straperse che fanno rimanere a bocca aperta alla pari, se non di più, di una bella partita vinta.
Chi ama veramente questo gioco sa di cosa sto parlando.

Se il problema è perché a livello di GM o tra i motori ci sono troppe patte
( d’accordo o meno) è giusto fare qualcosa per evitare questo ..si trovi però una qualche soluzione PER LORO.

Se qualcuno vuole sperimentare un altro modo per giocare a scacchi e vivacizzare
i propri pomeriggi con qualche emozione in più, visto che il gioco tradizionale non
gli da più questo, liberissimo di farlo e provi o passi allo switching chess.

Se invece si tratta di rendere più ricco ed interessante il gioco e non “accontentarsi” degli scacchi ma volere qualcosa di più… beh..scusami tanto ma mi sembra un’eresia quella che dici e, per quanto mi riguarda,
spero proprio che la FIDE non accolga i tuoi suggerimenti.

21 Aprile 2013
5:14
Giacomo43
Member
Members
Forum Posts: 99
Member Since:
21 Settembre 2011
sp_UserOfflineSmall Offline

Sono perfettamente d’accordo con Madamex. A volte la patta te la devi sudare, dopo ore di dura battaglia; a volte te la impone l’avversario, altre volte la cerchi tu, in situazioni più o meno disperate.
Ma una propostina ce l’avrei: lasciando tutto come sta, perchè non introduurre anche negli scacchi l’apertura sorteggiata, così come si fa a dama?? Almeno inizieremo a studiare il Mediogioco e la Tattica (vero Maestro ….!!!).
Si eliminerebbe lo studio mnemonico delle varianti d’apertura e tutte le varianti pattaiole. Sicuramente si assisterebbe a partite combattute e le patte scomparirebbero.
Sarebbe anche impossibile prepararsi si Database, studiando le partite dell’avversario.
Chissà se ai soloni della FIDE è mai venuta in testa un’idea così semplice … per carità lasciamo tutto come sta … le regole sono sacre!!!!!

22 Aprile 2013
9:18
Avatar
madame x
Member
Members
Forum Posts: 501
Member Since:
26 Novembre 2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Penso che a livello di GM non cambierebbe di molto la situazione :
quando ad entrambi va bene un pareggio ( per motivi di classifica, perchè vogliono
arrivare più riposati agli ultimi turni, perchè si temono a vicenda ecc…)
anche l’apertura sorteggiata non risolverebbe di certo la questione delle patte daccordo.
Non vedo proprio come questo possa farli desistere nell’accordarsi comunque!
Certo che se io fossi un organizzatore non inviterei più
( offrendo loro viaggio, vitto ,alloggio e iscrizione gratis al Torneo )
i GM che hanno la patta troppo facile.
E’ assolutamente giusto che nei Tornei Open tutti possano assistere a delle belle partite fra i GM e non vederli stringersi la mano dopo poche mosse :
spettacolo davvero squallido!http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-yell.gif
In caso di parità di punteggio finale poi premierei il giocatore che ha vinto più partite così che 1 vittoria e 1 sconfitta valga di più di due patte.
Questo solo fra GM si intende perchè al nostro livello non lo ritengo giusto.
Perdonatemi ma io veramente non capisco che cosa ci trovate di così disdicevole in una partita patta :
certamente non sarò l’ unica scacchista in Italia alla quale sarà
capitato di essere orgogliosa e strafelice per essere riuscita a
strappare con le unghie e con i denti un pareggio e altre volte invece
di doversi vergognare nel mostrare partite vinte immeritatamente!http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-embarassed.gif

Sicuramente si assisterebbe a partite combattute e le patte scomparirebbero.

Concludo dicendo che, per come la penso io, se non esistessero le partite patte gli scacchi non sarebbero così interessanti!

P.S. Due splendide patte al recente Torneo dei Candidati fra
Kramnik-Aronian e Grischuk-Radjabov..bellissime..combattute dopo
ore ed ore di lotta ..una gioia per gli appassionati di scacchi!

22 Aprile 2013
1:44
Qwerty8
Member
Members
Forum Posts: 30
Member Since:
7 Luglio 2012
sp_UserOfflineSmall Offline

Secondo me per ovviare al problema delle troppe patte si dovrebbero punire quei giocatori che stanno perdendo contro uno piu` debole e chiedono la patta,in quell caso il loro elo dovrebbe scendere quasi come se avessero perso,forse in questo modo si riduce il mumero di patte.
Ma a cambiare le regole non sono d’accordo.

22 Aprile 2013
2:38
Giacomo43
Member
Members
Forum Posts: 99
Member Since:
21 Settembre 2011
sp_UserOfflineSmall Offline

Cara MadameX, Hai perfettamente ragione per le patte combattute, ma io mi riferivo a certi “gruppetti” che girano per i nostri tornei: quando giocano tra loro è sempre “patta”, e poi si spartiscono i primi tre/quattro posti, con relativi premi.
Io penso che proprio a livello di GM cambierebbe molto, in quanto se selezioni posizioni di aperture dinamiche, diventa molto più difficile accordarsi per la patta e nei casi sfacciati di accordo potrebbe intervenire l’arbitro, sanzionando la sconfitta per entrambi.
Sarebbe molto più onesto, come avviene in Spagna, ufficializzare il cosidetto “bye” di mezzo punto, e te ne vai a spasso (unendo turismo e scacchi). Ma la nostra FSI è assolutamente contraria, senza accorgersi che sarebbe un volano anche per il turismo.

22 Aprile 2013
3:30
Avatar
Giuseppe Tarascio
Amministratore
Forum Posts: 1931
Member Since:
30 Novembre -0001
sp_UserOfflineSmall Offline

Giacomo43 ha scritto:

Cara MadameX, Hai perfettamente ragione per le patte combattute, ma io mi riferivo a certi “gruppetti” che girano per i nostri tornei: quando giocano tra loro è sempre “patta”, e poi si spartiscono i primi tre/quattro posti, con relativi premi.

Accidenti, mi hai scoperto! Quando ero giovane (1975-6-7), andavamo in 4 (tutti baresi e tutti CM) a fare tornei a Lecce e paesi limitrofi (Galugnano, S. Pietro Vernotico ecc): patta tra noi e all’ultimo sangue contro i locali. Poi ci dividevamo i premi in denaro, in parti uguali. Considerato che eravamo 4 studenti universitari squattrinati, ci sembrava ragionevole. L’unico problema, la coppa del primo: il tentativo di venderla subito dopo la premiazione non era visto di buon grado, dagli organizzatori…embarassedsurprised

Playchess: Tarascio_Giusepp
22 Aprile 2013
4:18
Avatar
madame x
Member
Members
Forum Posts: 501
Member Since:
26 Novembre 2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Sono davvero delusa!
A me sinceramente queste “bravate gogliardiche” non fanno per niente ridere anzi..
trovo questo modo di comportarsi antisportivo e disonesto nei confronti degli altri iscritti al Torneo.
Sono daccordo con Giacomo quando dice che nei casi sfacciati di accordo
potrebbe , e aggiungo DOVREBBE , intervenire l’arbitro sanzionando la sconfitta per entrambi.
Se poi mi accorgessi di questo

“gruppetti” che girano per i nostri tornei: quando giocano tra loro è sempre “patta”, e poi si spartiscono i primi tre/quattro posti, con relativi premi.

li espellerei dal Torneo.

22 Aprile 2013
4:30
Avatar
Giuseppe Tarascio
Amministratore
Forum Posts: 1931
Member Since:
30 Novembre -0001
sp_UserOfflineSmall Offline

Gulp! Allora non ti racconterò delle “partite vendute all’ultimo turno (Quanto offri? 50.000 lire? No, facciamo 70.000 e diventi Prima Nazionale”. O della mitica “testa e croce” nel bagno, sempre all’ultimo turno (“la patta non serve a nessuno di noi due”)!! Oppure “aspetta a pattare, vediamo come finisce quell’altra in seconda scacchiera”. Oppure “ti regalo la patta, ma poi avanzo mezzo punto al semilampo di domenica prossima”. Oppure: “Ti dò il punto, perchè hai il Buholz migliore del mio, poi mi dai il 30%”) wink cry

Playchess: Tarascio_Giusepp
22 Aprile 2013
4:41
Avatar
madame x
Member
Members
Forum Posts: 501
Member Since:
26 Novembre 2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Ah beh guarda…so benissimo che possono esistere queste realtà:
non sono proprio “Alice nel paese delle meraviglie ” sai?
Esiste anche una morale però : il fatto è che ognuno ha la propria idea
su cosa sia.
Non so cosa ci possa essere di tanto bello o “furbo” in tutto
quello che hai scritto sopra ..
mah..misteri !
Per quanto mi riguarda preferirei rimanere seconda nazionale a vita che
mettermi daccordo perchè mi regalino punti per essere promossa di categoria!
Non ne trarrei nessuna soddisfazione!

P.S. Sono convinta che chi si comporta onestamente possa andare dovunque a testa alta.. gli altri non so..
senza contare che chi ti ha fatto un favore e ti è amico
oggi un domani per gelosia o invidia potrebbe rendere di dominio pubblico i suoi favori..
Sai che bello sapere che uno è passato di categoria comperando punti!

22 Aprile 2013
5:06
Avatar
Giuseppe Tarascio
Amministratore
Forum Posts: 1931
Member Since:
30 Novembre -0001
sp_UserOfflineSmall Offline

Io credo che episodi simili capitino praticamente in ogni torneo. Esempio: fino a pochissimo tempo fa, se si incontravano un giocatore con l’ELO FIDE ed uno con L’ELO FSI, la variazione ELO valeva solo per il secondo. Risultato? Decine, se non centinaia, di partite vendute. Se vai a vedere le tranche FIDE di molti giocatori, troverai grafici sconvolgenti, del tipo: anni ed anni con ELO FSI under 1500 (cioè sotto la Terza Nazionale) poi due Tranche da 1900 di ELO FIDE (con stupefacenti vittorie contro 2100 di ELO FIDE) ed ingresso trionfale con promozione a 1^ Nazionale od a Candidato Maestro. Poi, al primo torneo….retrocessione! Ed il grafico fa una V invertita.
Ti posso fare nomi e cognomi di Candidati Maestri che hanno “regalato” partite a destra e a manca, proprio per via di quella regola (durata parecchi anni). Generosità? Erano compagni di circolo? Si facevano impietosire dagli occhi azzurri? O dal bambino con la faccia implorante? Può essere, ma non ne sono certo.
Non parliamo poi delle “organizzazioni” con i tornei a sorteggio pilotato (all’estero: non in Italia). Ti iscrivevi e ti assicuravano 9 partite contro 9 ELO FIDE, tutti molto….tranquilli.
Un po’ come andare a fare una vacanza, da single, in qualche paese tropicale… http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-cool.gif

Playchess: Tarascio_Giusepp
22 Aprile 2013
9:15
Avatar
madame x
Member
Members
Forum Posts: 501
Member Since:
26 Novembre 2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Come ho già detto io non mi comprerei mai dei punti per passare di categoria perché non mi darebbe nessuna soddisfazione .
QUESTO VALE PER ME !
Non sono certo qui a fare la moralista o a giudicare chi la pensa diversamente :
posso persino cercare di capire ( non giustificare) chi magari manca un solo punto o un pareggio per passare di categoria e chiede “ favori” .
Un terza Nazionale vuole comperarsi i punti per diventare GM ?
Affari suoi!
Uno desidera assolutamente farsi le trance FIDE?
Son contenta per lui se ciò gli dà soddisfazione :
contento lui contenti tutti..
Non me ne può fregare di meno!
Il fatto è che per fare questo si sfalsano i risultati dei Tornei danneggiando altri giocatori onesti e rubando loro i primi posti in classifica o i premi che si sarebbero meritati di diritto.
Questo mi fa molto arrabbiare ed è per questo che sono per la tolleranza zero.
Uno è libero di fare ciò che vuole nella sua e della sua vita solo
se non danneggia gli altri .

P.S. Riflettevo sul fatto che quando perdo ignobilmente qualche partita e poi mi chiedono che categoria sono quasi mi vergogno a dire che sono una seconda nazionale!
E chi si è comperato il titolo di CM e gioca come un pollastro?
Che dite? Frustrante e faticoso sostenere la parte eh….

Sotto questo aspetto , fortunatamente ,gli scacchi hanno mantenuto e manterranno l’onestà del Nobil Giuoco!
Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine…quando c’è il pettine!

23 Aprile 2013
7:11
Avatar
Giuseppe Tarascio
Amministratore
Forum Posts: 1931
Member Since:
30 Novembre -0001
sp_UserOfflineSmall Offline

Ok, allora ti dico ancora una cosa e poi non ne parlo più.
Il discorso fatto prima è molto “locale”, ossia sembra una sciocchezza riservata a categorie basse. Chi di noi non è stato il “Campione” del proprio condominio? Ma, qualche anno fa, uno scandalo enorme scosse la FIDE. In Malesia, un’intero gruppo si era così….affiatato, che si formò un interessante circolo di…. GRANDI MAESTRI (ELO intorno ai 2600). La questione sorse in quanto ai loro tornei (ad inviti) non potevano partecipare estranei. Ma quando, a loro volta, furono invitati (ingaggiati) in gare al di fuori dei loro confini, si vide che valevano sì e no come dei Candidati Maestri. La FIDE minacciò, promise , deliberò una serie di retrocessioni a raffica (passare da GM a Prima Nazionale è un incubo da film horror cry) ma poi tutto passò nel dimenticatoio.
CONCLUSIONI. Ma perchè scandalizzarsi? Se pensiamo al calcio, al ciclismo ecc.ecc. le combine sono all’ordine del giorno. L’uomo è pervaso dal maligno. Ed io so chi è il Diavolo degli Scacchi. Lo cito sempre nei video. Il Suo nome inizia con N Ed ha scritto dei libri (My Sistem) laughlaughlaugh

Playchess: Tarascio_Giusepp
23 Aprile 2013
8:39
Avatar
madame x
Member
Members
Forum Posts: 501
Member Since:
26 Novembre 2010
sp_UserOfflineSmall Offline

Ma perchè scandalizzarsi? Se pensiamo al calcio, al ciclismo ecc.ecc. le combine sono all’ordine del giorno.

Io invece continuo e continuerò a scandalizzarmi , ad arrabbiarmi e a censurare
certi comportamenti vergognosi e a dirlo apertamente , nell’occasione anche in faccia
ai diretti interessati per quello che può valere…
(cioè niente! Ma questo non mi interessa ! )
Ragazzi, il fatto che “così fan tutti” e che certe combutte siano all’ordine del
giorno anche in altri sport non deve assolutamente farcelo scivolare addosso e
sembrare una cosa normale ed accettabile :
se la nostra casa è sporca si può iniziare a pulirla anche dagli angolini,
se nessuno fa niente la spazzatura aumenta fino a sommergerci.
Anch’io concludo qua :

Hanno pianto un po’, poi si sono abituati.
A tutto si abitua quel vigliacco che è l’uomo.
(Feodor Dostoevskij)

23 Aprile 2013
10:14
Avatar
reaper
brescia
Member
Members
Forum Posts: 54
Member Since:
4 Gennaio 2013
sp_UserOfflineSmall Offline

Gulp! Allora non ti racconterò delle…

Esiste qualche lezione nel videocorso ??? http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-laugh.gifhttp://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-wink.gif http://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-laugh.gifhttp://www.istruttorescacchi.it/wordpress/wp-content/forum-smileys/sf-wink.gif

Forum Timezone: UTC 1

Most Users Ever Online: 124

Currently Online:
1 Guest(s)

Currently Browsing this Page:
1 Guest(s)

Top Posters:

madame x: 501

Masterblaster: 234

Stefano Gemma: 202

pinkmoon: 146

DNApisano: 139

Luciano: 111

Member Stats:

Guest Posters: 3

Members: 7048

Moderators: 0

Admins: 1

Forum Stats:

Groups: 1

Forums: 1

Topics: 311

Posts: 4063

Newest Members: GunsNRoby

Administrators: Giuseppe Tarascio: 1931

I Commenti sono chiusi


Hit Counter by technology news